Grande riconoscimento per il coach dei NBP di Ronchi all’Adult Clinic dei Dodgers negli Stati Uniti

Pubblicato il Nov 21 2014 - 2:13pm by Redazione Baseballmania

 

Alberto Furlani con Tom La Sorda

Un riconoscimento non di poco conto. Il tecnico dei New Black Panthers Alberto Furlani, infatti, è tornato nella sua Ronchi dei Legionari, dopo una settimana trascorsa all’Adult Camp dei Dodgers, negli Stati Uniti, nientemeno che con un guanto d’oro. Furlani, giocatore di baseball ai massimi livelli ed ora coach della prima squadra del sodalizio ronchese, è stato l’unico non statunitense ad essere stato insignito di un premio individuale alla fine della edizione numero 53, ospitata a Historic Dodgertown di Vero Beach, in Florida. Al termine del Camp, come tradizione consolidata, si è giocata la partita tra istruttori e frequentatori, che è stata vinta con un netto 12 a 0 dagli istruttori. Il leggendario Chan Ho Park ha lanciato una gara completa. Il Camp è stato organizzato dai Dodgers e da Historic Dodgertown, la società che gestisce la struttura di Vero Beach.  Come molti sanno, Dodgertown è stata utilizzata dai Dodgers per lo Spring Training dal 1948 al 2008, dal 2012 è divenuta proprietà della Indian River County ed è gestita dalla società guidata da Peter O’Malley, ex proprietario dei Dodgers. Ed è stato nel corso della cerimonia di premiazione, dopo il grande incontro con il mitico allenatore Tom La Sorda, che Furlani, orgoglioso ed emozionato, ha ricevuto l’ambitissimo premio, accompagnato dalle parole di chi ha riconosciuto in lui capacità e professionalità, serietà e grande amore per il baseball. Parole pronunciate anche da Mark Stone, che  è il coordinatore di uno staff di grandi ex giocatori dei Dodgers e degli Angels. Alberto Furlani, classe 1968, ha giocato 186 partite nel massimo campionato italiano con la maglia dei Black Panthers di Ronchi dei Legionari in 5 campionati dal 1990 al 1998. E’ stato poi tecnico delle formazioni giovanili della società di piazzale Atleti Azzurri d’Italia per poi passare nella formazione allenata da Paolo Da Re che è iscritta al campionato di serie A federale. “Sono felicissimo e non nascondo la grande emozione che ho provato in quel momento. Ringrazio di cuore – ha detto Furlani – tutti coloro che mi hanno dato la possibilità di trascorrere questa settimana negli Stati Uniti ed incontrare grandi nomi del baseball mondiale, dei veri e propri miti per un appassionato”. Grande orgoglio e grande soddisfazione viene espressa anche dal sodalizio del presidente Luca Perrino.