Elezioni FIBS, arriva la candidatura di Massimo De Luca

Pubblicato il Set 30 2020 - 5:29pm by Redazione Baseballmania

Massimo De Luca, giornalista e conduttore radiofonico e televisivo, già direttore di Rai Sport e prima ancora responsabile dei servizi sportivi di Mediaset, ha avanzato ufficialmente la sua candidatura alla presidenza della Federazione Italiana Baseball Softball. De Luca, 70 anni, romano ma residente a Milano, è stato giocatore di baseball nelle file della Lazio e, costretto a interrompere l’attività agonistica nel 1970 per i primi impegni della carriera giornalistica, ha continuato a coltivare la passione per questo sport cui ha avviato, da ragazzi, entrambi i suoi figli. Nel corso della sua carriera, ha scritto e parlato di baseball in occasione di eventi internazionali (Europei, Mondiali, Olimpiadi, Coppa dei Campioni). L’assemblea elettiva della Federazione si terrà a Firenze il 7 novembre. (ANSA).

19 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. GIULIANO 24 settembre 2020 at 12:22 -

    Francamente credo sia la persona giusta, ha giocato a baseball, lo ha sempre amato, ed secondo me ha anche il potere di riportarlo in TV, cosa che aiuterebbe la crescita

  2. Angelo Introppi 25 settembre 2020 at 12:34 -

    Gente,
    non abbiate dubbi: votate MARCON tutta la vita!

    Giovane, trasparente, in un momento difficilissimo non ha esitato ad aiutare economicamente tutto il movimento.

    In un quadriennio difficilissimo ha risanato un bilancio da brividi

    Deve modificare qualcosa, ma non si può dire che non abbia operato per il bene del movimento.

    Per me merita la riconferma.

  3. Paolo 25 settembre 2020 at 13:05 -

    Stessa operazione già vista con Everardo Dalla Noce, non servono questi giochetti per la federbaseball. Mettono De Luca sulla poltrona e poi comandano gli altri, in particolare chi era fedele al Fraccari che sappiamo tutti in che condizioni ha ridotto il baseball italiano. Personaggi come Fochi e Sanna saranno loro a muovere i fili e sembra che non hanno neanche avuto il coraggio di candidarsi, ma certo, chi li avrebbe votati? Nessuno. Quindi candidati di facciata e poi loro dietro a condizionare la federazione. Il tutto confermato dalla stampa di Parma che si è subito spesa per far sapere a tutti che Fochi è al finaco di De Luca. Basta giochetti stile Dalla Noce, la federazione ha bisogno di gente seria, quindi avanti senza indugi con Andrea Marcon!

  4. Angelo Introppi 25 settembre 2020 at 15:06 -

    Giuliano, non pensare che De Luca possa riportare in televisione la palla base.
    Ciò che può fare De Luca lo fa anche Marcon.
    Invece ha detto molto bene Paolo. Parole più chiare non potevano essercene.

    Marcon ha avuto 4 anni per il doveroso rodaggio e sotto la sua gestione si sono viste cose differenti rispetto alle precedenti gestioni.
    Occorre dare seguito a questo processo di miglioramenti.
    Da parte di Marcon e delle persone che avrà al suo fianco ci dovrà essere l’impegno e la costanza nel portare miglioramenti che diano ossigeno anche alle società.
    Qualche idea gliela lancerò.

  5. Massimo T. 27 settembre 2020 at 13:01 -

    Dopo 42 anni di palla base non posso votare ma sono d’accordo con Introppi, Marcon merita la riconferma e per quanto riguarda la tv nazionale la palla base finirebbe nei canali web di Rai sport!

  6. temistocle 29 settembre 2020 at 13:15 -

    Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei …Marcon tutta la vita …spiace per alcune persone che appoggiano De Luca …. ma certi personaggi non si possono proprio vedere e sentire….

  7. Angelo Introppi 29 settembre 2020 at 13:54 -

    Stamattina ho ricevuto una telefonata da una persona che non sentivo da quasi 4 anni.
    Mi ha telefonato per dirmi che non condivideva la mia scelta “pro-Marcon” e che la mia scelta ha amareggiato una persona come lui che cerca da anni di spendersi per il bene del baseball.
    Sto narrando il peccato ma non tirerò fuori il nome del peccatore, a patto che il peccatore non ritorni a disturbarmi telefonicamente.
    A questa persona ho specificato che non mi sono candidato per nessuna carica federale.
    Ho anche aggiunto che vedo in Marcon la persona giusta per continuare perchè:
    -De Luca ha 70 anni, e se nell’ultimo periodo aveva voglia e possibilità di dare visibilità al baseball lo avrebbe potuto comunque fare.
    -Marcon era stimato dal mio grande amico TONINO MICHELI che tanti anni fa iniziò con il sottoscritto una campagna informativa per aprire gli occhi ad un movimento che non voleva vedere le cose al di la del proprio naso.
    -sono convinto che questa situazione è ancora figlia dei disastri passati e che nell’ultimo quadriennio Marcon ha operato per limitare i danni.
    -scegliere diversamente vorrebbe dire farsi ulteriormente del male. Anzi, tagliate definitivamente fuori chi è rimasto nella stanza dei bottoni ma che è ancora legato al passato.

    Presidenti che andrete a votare a Firenze, ragionate bene.

    A Baseballmania chiedo di aprire un apposito box nel quale si possa discutere in maniera civile e propositiva per aiutare nelle scelte chi andrà ad esprimere la propria preferenza.

  8. MASSIMO VERGARA CAFFARELLI 29 settembre 2020 at 14:46 -

    Caro signor Introppi, vedendo solo oggi il commento all’articolo, mi permetto di comunicarle che né io né il signor Massimo De Luca, né gli altri candidati della squadra, sono il fantoccio di qualcuno.

    Quattro anni fa ho creduto fermamente al rinnovamento ma ho clamorosamente sbagliato soggetto.
    Infatti l’attuale gestione presidenziale si è contraddistinta per l’assenza totale di una progettualità, per l’incapacità di recuperare risorse e creare sinergie fuori e dentro il movimento, per aver accentuato ancora di più la spaccatura che si era creata a Salsomaggiore, per la mancanza di attenzione alla comunicazione e visibilità del prodotto sportivo, lasciando inoltre le società del territorio allo sbando.

    Ricordo, altresì, a lei e a tutti, che i soldi ricevuti dalle società vengono dal Coni e dal governo, non certo perché li ha reperiti l’attuale presidente e che per mettere a posto i bilanci federali basta avere un esperto contabile.

    Gestire una federazione come la nostra non vuol dire soltanto organizzare i campionati ovvero le trasferte della nazionale, bensì fare sviluppo e promozione di uno sport che ormai si sta rinchiudendo sempre più in se stesso.

    Infine se questa stessa percezione la hanno avuta anche persone che fino a ieri si ponevano su fronti contrapposti e che oggi convergono sull’inadeguatezza dell’attuale dirigenza FIBS, credo che ciò debba dare da pensare circa la bontà del lavoro svolto dal signor Marcon.

    Cordialmente

    P.S. non sentivo il termine palla base dal 1970, anno in cui nacque la FIBS……

    Massimo Vergara Caffarelli

  9. Angelo Introppi 30 settembre 2020 at 08:13 -

    Continuiamo… Stamattina su Facebook riscontro una “richiesta di amicizia” da Vito Cultraro.
    Guarda caso siamo sotto elezioni, guarda caso mi risulta che simpatizzi per De Luca (così ieri mi ha detto la persona che mi ha contattato telefonicamente).
    Di Vito Cultraro mi aveva parlato il buon Tonino Micheli.
    Dopo questo, chiudo così: avanti tutta con Marcon!

  10. Oddone 30 settembre 2020 at 12:44 -

    come mi chiedeva un amico, mi piacerebbe sapere se De Luca è andato a vedere le partite di finale del campionato,
    se si candida alla presidenza fibs, penso gli avrebbe fatto bene. Si è visto ?

  11. armando paggetti 30 settembre 2020 at 16:13 -

    Non avendo nulla da ridiri sui nominativi che si candidano alle elezioni, propongo lo stesso interrogativo di 4 anni fa:

    quali sono i programmi?

    Saluti.

  12. Angelo Introppi 1 ottobre 2020 at 09:51 -

    Signor Vergara Caffarelli,
    non è mia intenzione fare alcuna polemica, perché sono dell’idea che bisogna costruire, però mi consenta il diritto di replica. Quando scrive “mi permetto di comunicarle che né io né il signor Massimo De Luca, né gli altri candidati della squadra, sono il fantoccio di qualcuno” suona come una risposta ad una mia affermazione, ma io quelle parole non le ho scritte da nessuna parte.
    Se sbaglio, per favore mi corregga.
    Quando scrive “Quattro anni fa ho creduto fermamente al rinnovamento ma ho clamorosamente sbagliato soggetto”: ma quattro anni fa il ballottaggio fu tra Marcon e Fochi. Se Lei sbagliò soggetto, sta a significare che si è pentito di aver scelto Marcon e doveva scegliere Fochi. Se quest’ultimo per Lei si può identificare nel rinnovamento…
    Anche qui, se sto sbagliando, per favore mi corregga.

    Ora un messaggio per il mio grande amico Tonino Micheli: Tonino, ora sei in un’altra dimensione, ma ci segui in modo distaccato, perché nella vostra dimensione certe cose contano ZERO. Ricordo molto bene ciò che mi dicevi in merito al signor Vergara Caffarelli.
    Ti chiedo soltanto una cosa: ognuno di noi ha un suo spirito guida. Se ti è possibile, anche se per voi queste cose contano relativamente, incontrati con gli spiriti guida di quelle persone che andranno ad esprimere la loro preferenza per l’elezione del prossimo presidente della Federbaseball e Softball.

  13. MASSIMO VERGARA CAFFARELLI 2 ottobre 2020 at 14:42 -

    Caro Signor Introppi,
    apprendo con piacere che lei, oltre ad essere esperto di baseball, è anche esperto di spiritismo.
    In ogni caso, le vorrei fornire alcuni dati (fonte CONI) , probabilmente non a sua conoscenza, relativi agli ultimi 4 anni di gestione federale:
    atleti (compresi amatoriali) Fibs 2016: 19.486
    atleti (compresi amatoriali) Fibs 2017: 16.717
    atleti (compresi amatoriali) Fibs 2018: 14.064
    atleti (compresi amatoriali) Fibs 2019: 13.551
    cioè il 32% in meno nell’ultimo quadriennio.
    Ha bisogno di altro per comprendere che siamo passati dalla padella alla brace e che questa dirigenza federale “trasparente” sta dando il colpo di grazia ad un movimento che era già gravemente compromesso?
    Vogliamo che tra 4 anni il prossimo presidente della FIBS coincida con quello del WWF?

  14. Elio Dal Pozzo 3 ottobre 2020 at 11:17 -

    Buongiorno

    N. TESSERATI ATLETI REGIONE N. SOCIETA’

    849 PIEMONTE 16
    245 LIGURIA 6
    1423 LOMBARDIA 26
    182 BOLZANO-TRENTO 7
    984 VENETO 20
    661 FRIULI 16
    2548 EMILIA ROMAGNA 46
    867 TOSCANA 21
    468 MARCHE 12
    496 LAZIO 14
    127 ABRUZZO 5
    89 CAMPANIA 6
    131 PUGLIA 4
    194 SICILIA 12
    406 SARDEGNA 15

    9670 226
    TOT. TESSERATI ATLETI SOCIETA’

    N.B. da Minibaseball a Seniores (compresi stranieri) e baseblla per ciechi compreso.

    Amatori esclusi.

    Dati estrapolati Tabella contributi per Società 2020, salvo errori e omissioni.

  15. Angelo Introppi 4 ottobre 2020 at 22:04 -

    Vergara,
    io guardo in faccia alla realtà e le puntualizzo quanto segue.
    I dati dei tesserati 2016 appartengono alla vecchia gestione e quindi chieda magari spiegazioni a Massimo Fochi che fa parte squadra dove anche lei è parte attiva.
    Dal 2017 i dati sono sicuramente più veritieri e non tengono conto di tesserati fantasmagorici. Quindi il conteggio va fatto dal 2017 in avanti.
    Purtroppo non abbiamo sottomano i dati del 2020, anche se è una stagione “anomala” per via della pandemia.
    Mi permetta di dirLe che i dati che Lei ha spiattellato così nudi e crudi hanno una valenza limitata, e le spiego anche i motivi.
    Le società tenevano tesserati tanti atleti che ormai erano ex atleti.
    In questi anni, vuoi anche a causa delle ristrettezze economiche, sui tabulati societari sono stati depennati parecchi nomi per risparmiare sui costi dei rinnovi dei cartellini.
    Chiediamo invece alla Federazione di fare una analisi più specifica, ovvero, nel corso dei vari anni, andiamo a tirare fuori i dati dei cartellinamenti degli atleti under 12, under 15 ed under 18 e vediamo come sono i trend.
    Dividiamo anche i dati a livello territoriale e vediamo come si sono mossi i dati all’interno delle varie regioni, sempre ovviamente per categoria.
    Il baseball è fatto di statistiche, ma Voi che vi state proponendo come alternativa ci avete pensato?
    Non mi sembra, perché vi siete limitati ad un discorso alquanto semplicistico ed estremamente sterile.
    Per quanto posso capire, il vostro approccio metodologico non è sicuramente quello che sarà in grado di far cambiare marcia.
    Le analisi vanno fatte con certi criteri e con cognizione di causa.
    Buttare sul tavolo dei dati per remare contro è semplicistico
    Comunque inutile girarci troppo intorno. L’emorragia c’è stata ma a mio avviso è figlia del passato e non si può certo pretendere che si metta in atto una improvvisa inversione di tendenza.
    Il contesto socio economico che si è vissuto e si sta vivendo è sotto gli occhi di tutti. I primi a farne le spese sono e saranno gli sport minori e non copriamoci gli occhi con delle fette di salame: baseball e softball in Italia sono degli sport minori.
    Io in questi anni ho visto un approccio differente dalle precedenti gestioni.
    Condivido che si poteva fare qualcosa di meglio ed è per questo che esporrò alcune idee a tempo debito.
    Visto che Lei è tanto bravo a criticare, tiri fuori il suo piano d’azione per cambiare marcia.
    Criticare è molto facile, proporre e mettere in atto delle sinergie e dei nuovi piani d’azione è molto più difficile.
    Ma non voglio leggere solo parole di un qualcosa che non si può applicare e che resta soltanto nell’aria giusto per il periodo elettorale.
    Io non mi sono candidato, ma visto come si sta approcciando Lei al problema mi pento di non essermi candidato perché io un programma organico e soprattutto percorribile ce l’ho in testa e lo voglio proporre a Marcon, che da persona intelligente ed umile quale è, sono sicuro che lo prenderà in esame.
    Aspetto il suo piano d’azione e quello dei suoi amici e mi auguro di poter leggere qualche cosa di concreto e non le solite frasi pieni di tanti buoni auspici che poi non trovano riscontri pratici.

    Caro Vergara, come rimpiango quelle innumerevoli serate passate al telefono ed a video con Skype a parlare di queste cose con il mio grande amico Tonino Micheli.
    Persona burbera, a volte fin troppo scontrosa, ma schietta e soprattutto persona che voleva veramente un gran bene a questi sport.

  16. Angelo Introppi 5 ottobre 2020 at 21:42 -

    Ho visto l’elenco dei candidati.
    Con grande stupore riscontro che la candidatura del signor Vergara Caffarelli non è ammissibile.
    Posso esprimere già sin da ora la mia proiezione di voto:
    Marcon 79%
    De Luca 21%
    L’augurio è di vedere in Consiglio Federale Antonino Micali, perchè in qualità di Direttore della Cittadella Sportiva dell’Università di Messina potrà mettere a disposizione la struttura e soprattutto la sua esperienza nel mondo del baseball e del softball, lui che in tempi non sospetti, insieme al sottoscritto si presentò assieme a Tonino Micheli per cercare di aprire gli occhi alla gente quando Fraccari stava facendo cose turche.
    Micali è stato paziente ed ora ha scelto il “timing” giusto per entrare e dare il proprio fattivo contributo.
    E’ sicuramente una persona da scegliere e mi auguro che nella loro espressione di voto tutti i presidenti trovino il posto per inserire il nome di MICALI nelle loro preferenze: è una persona che può dare una bella spinta in tema di iniziative per aiutare il baseball di tutta Italia.

    Sulla scelta del candidato alla Presidenza credo proprio che la gente non avrà dubbi su chi andare a scegliere: MARCON tutta la vita!

    Sarà la volta buona per staccare definitivamente il cordone ombelicale con il passato, ma poi ci sarà da lavorare per portare avanti qualche buona idea per rinvigorire il movimento.
    Ma di questo se ne riparlerà a tempo debito.

  17. Angelo Introppi 6 ottobre 2020 at 09:11 -

    Buongiorno,
    dalla lista emanata dalla FIBS il candidato MASSIMO VERGARA CAFFARELLI risulta essere non ammissibile.
    Se non ci sono vincoli di privacy, sarebbe opportuno che tutti i tesserati possano venire a conoscenza della motivazione che ha portato alla inammissibilità della candidatura.
    Lo stesso Massimo Vergara Caffarelli potrebbe esporre le motivazioni addotte dalla Federazione ed ovviamente se è d’accordo o se ritiene di non essere d’accordo con le motivazioni che hanno portato la FIBS ad escluderlo dalla lista dei candidati.

    Tutto questo per la trasparenza e la doverosa informazione nei confronti dei tesserati che dovranno esprimere le loro scelte nell’appuntamento elettorale di Firenze.

  18. massimo vergara caffarelli 7 ottobre 2020 at 00:37 -

    Introppi,
    non intendo cadere nelle sue sterili provocazioni e pertanto non ho intenzione di continuare ulteriormente a risponderle, soprattutto sul web.
    Preciso solo che, per ciò che riguarda la mia candidatura, potrà leggere nei prossimi giorni sul sito federale.
    In ogni caso una domanda continua ad assillarmi:
    dove è stato lei negli ultimi quattro anni e soprattutto che cosa ha mai fatto nel e per il movimento ?
    Solo quando mi dimostrerà di aver messo mano per il baseball & softball al portafoglio accetterò un confronto diretto con lei anche il 7 novembre a Firenze.
    Mi saluti gli spiriti.

  19. Angelo Introppi 7 ottobre 2020 at 12:15 -

    Vergara Caffarelli,
    Io non ho fatto sterili provocazioni, anzi, mi sembra che lei abbia fatto della sottile ironia quando tira in ballo gli spiriti.
    Ognuno ha i suoi rispettabilissimi “credo” in tema religioso. Io me li sono costruiti nel corso degli anni, dalle letture e dalle esperienze.
    Qui però stiamo parlando di baseball e & softball.
    Sul discorso inerente l’ultimo quadriennio: io mi occupo di comunicazione e il baseball ed il softball lo racconto sul quotidiano della provincia dove abito.
    Questo è quello che faccio.
    Sul fatto di mettere le mani al portafoglio non devo certo dimostralo a lei, come lei non deve dimostrarlo a me e non capisco che cosa ci azzecchi in un confronto come questo.
    A Firenze la gente penserà a votare e non ad ascoltare i confronti tra le persone.
    I confronti, civili, si fanno prima, per valutare, esporre, costruire.
    Lei ora non è più candidato, ma come ha scritto in precedenza, fa parte di un gruppo che ha in testa idee per cambiare le cose.
    Aspetto di poter leggere e valutare le vostre idee per capire che cosa sia possibile attuare nel concreto e se effettivamente, a mio modesto parere, siano idee efficaci, che possano portare miglioramenti.