E’ ancora lunga…

Pubblicato il Giu 3 2020 - 11:11pm by Allegra Giuffredi

Mi sono presa un po’ di tempo per vedere come andavano le cose: ho trattenuto il fiato, ho continuato a lavorare in smartworking, che comunque fa bene all’ambiente, aspettando l’inizio del campionato … di baseball per la metà di giugno.

E invece no e francamente non ne ho capito il motivo, perché con il distanziamento sociale, le mascherine, i termoscanner e le amuchine con le quali ci si può disinfettare “a pioggia” (ci sono dei dispenser che ti lavano da capo a piedi!?) non riusciamo a partire con il nostro Campionato?

Beh, sono un po’ delusa, anche se era stato messo in predicato. Perché, per quanto possa immaginarne le ragioni di sicurezza e sanità pubblica, dettate dal solito Comitato scientifico che non manca mai e di cui, francamente, si comincia a non poterne più, devo dire che non sono molto convinta da questo rinvio e soprattutto vorrei davvero conoscerne le ragioni.

Il baseball è uno sport di contatto superiore al calcio, ch’eppure inizierà? Le società non sono in grado di realizzare le misure di sicurezza utili ai giocatori e al pubblico? Lo streaming è patrimonio di pochi?

Che dire? Pur nella perplessità più assoluta, dato che comunque sapevamo, che poteva accadere, prepariamoci per la metà di luglio e ‘sta volta speriamo in bene. E anche di cominciare a vedere qualcosa di concretamente buono nel Campionato che verrà e che, secondo me potrebbe essere una grande opportunità per migliorare tutto il nostro movimento, con buona pace di chi non apprezza lo si chiami così.

Allora, siccome quest’anno per le ragioni di cui sopra, non potremo avere nel roster giocatori stranieri, provenienti soprattutto dal centro America e quindi, tra gli altri, nella Fortitudo baseball, non potremo avvalerci di Raul Rivero o Osman Marval, che sono tra coloro che mi viene spontaneo citare, niente paura! faremo di necessità virtù e faremo un’infornata di giovani talenti italiani.

È una delle poche cose buone di ‘sto periodo così faticoso e soprattutto doloroso, perché non possiamo dimenticare quanti se ne sono andati e magari seguivano anche il baseball.

E allora, bando alla tristezza; nella “fase 3” che ormai sta per iniziare, anche se con un ritardo che francamente, ripeto, non comprendo, inizieremo il campionato con squadre molto made in Italy.

Infatti nella squadra della Fortitudo baseball, per esempio, arriveranno tre new entry molto interessanti.

Nicola Marziali, Cesare Astorri e Matteo Bocchi. Due lanciatori e un ricevitore. Immagino che anche altre società stiano puntando su campioni “homer made” e questo, torno a dire, è uno dei pochi risvolti positivi di questa situazione, che magari tra un anno non ci ricorderemo neanche più …

Ma vediamo di conoscere un po’meglio questi giovanotti fortitudini. Partiamo da Matteo Bocchi che non è proprio una novità nuova, nuova.

Matteo ha ventiquattro anni ed è arrivato in Fortitudo, quando di anni ne aveva venti: me lo ricordavo e sono felice del suo rientro, dopo che si è fatto le ossa negli Stati Uniti, in Texas, sia umanamente, perché li, ha avuto modo anche di studiare che come lanciatore.

Cesare Astorri (1998) è anch’esso parmigiano ed è un ricevitore frutto di quel bell’investimento sui giovani fatto in quel di Parma e provincia.

Astorri, infatti è cresciuto nel Colorno e nell’Oltretorrente, che per chi non lo sapesse è una zona di Parma, molto caratteristica e tipica della città ducale, dove tra gli altri nacque Toscanini, il grande maestro e direttore d’orchestra e che speriamo sia di ispirazione per chi, come Astorri dovrà dirigere il compagno Bocchi ed anche l’altro nuovo giovane lanciatore fortitudino, ossia Nicola Marziali, un vero millenians, in quanto nato nel 2000.

Insomma c’è del buono all’orizzonte, con un poco di sana autarchia sportiva, ma è ancora lunga …

WordPress Author Box
Allegra Giuffredi

Nata a Parma quarantaquattro anni fa e bolognese d’adozione da più di venti, è laureata in Scienze Politiche e lavora come funzionario pubblico. Appassionata di baseball, segue la Fortitudo da una decina d’anni e da sette scrive su “Fuoricampo”, ossia sul notiziario della Fortitudo Baseball, articoli di costume su tutto ciò che contorna il mondo del “batti e corri”. Segue anche la MLB e in special modo la squadra dei Chicago Cubs, sulla quale spesso si intrattiene con aneddoti ed altre amenità.

6 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Roberto Ballarotto 4 giugno 2020 at 07:43 -

    Gentile Allegra, ringraziando per gli articoli che leggo sempre con piacere, mi permetto di osservare che una ripartenza come il calcio non sarebbe stata possibile, sostanzialmente per due motivi; uno è la quarantena obbligatoria con un caso positivo, che il calcio affronta con 15 gg in albergo di tutta la squadra, tecnici, dirigenti ed addetti, il secondo è il distanziamento per le trasferte, che richiedono due bus. Ecco, uno sport come il Ns, fatto da non professionisti che hanno un loro lavoro, non credo che possa permettersi queste misure. Penso che la Federazione abbia fatto bene a spostare al limite max l’ipotesi di inizio, sperando che la situazione renda possibile allentare queste misure, come sta cercando di fare anche iol calcio.

  2. massimo giannetti 4 giugno 2020 at 11:06 -

    Da quanto si sente in giro credo siano tre o quattro le squadre che potranno partecipare in A1, quindi c’e’ una seria preoccupazione che quest’anno non si giochera’, da tifoso spero di no, pero’………

  3. Riccardo Ciolfi 5 giugno 2020 at 01:10 -

    Una piccola considerazione:
    L’autrice dimentica cosa è il baseball specie nel nostro paese e specie nelle serie minori. Inutile continuare ad analizzare le partite come gesti dei singoli che ” non vengono in contatto con gli altri giocatori”….quello non é baseball.
    Il baseball é convivialità a partire dagli spogliatoi a finire nei dog out, dove, come in una specie di trincea, si segue lo svolgimento degli eventi. Quindi , perdonatemi, quando si dice che si potrebbe ripartire senza problemi penso che non sia vero.

    Provate a pensare una cosa: 2 fuori al nono e punto della vittoria in seconda….valido walkoff e nessuno ti può aspettare sul piatto o correte ad abbracciare sul cuscino…..sarebbe baseball?

    P.s. la voglia di baseball é tanta in ognuno di noi, l’ importante però è ricordarsi cosa é realmente

  4. Ezio Cardea
    Ezio Cardea 7 giugno 2020 at 14:22 -

    Credo che tutti abbiano la stessa impazienza di veder “rivivere” il baseball, ma non posso non essere d’accordo con Ciolfi perché senza quella “convivialità” negli spogliatoi e nei dog out, senza l’esplosione di gioia dei giocatori in campo e, aggiungo, del pubblico negli spalti, il baseball non è baseball!

    Cionondimeno spero che questo straccio di campionato, straziato dal coronavirus, dai virologi (condivido il pensiero di Allegra!) e dalla Federazione (che lo ha accorciato in modo che termini comunque entro i primi di settembre nonostante che settembre e ottobre siano liberi e probabilmente non ci saranno nemmeno più i limiti da coronavirus), si possa ugualmente giocare.

    Spero si giochi per lo stesso motivo detto da Allegra: c’è all’orizzonte un poco di “sana autarchia sportiva”, quella che probabilmente ci stupirà e ci farà capire quanto è altrettanto bello ed attraente un baseball giocato dai nostri giocatori, proprio come un tempo quando gli stranieri erano solo due e il pubblico … a differenza di oggi, latitante nonostante l’invasione da oltre oceano, c’era e si sentiva!

    Forse che per raddrizzare le cose sia proprio vero che più che la ragion, può il baston?

  5. alby66 8 giugno 2020 at 15:53 -

    scusate……voci insistenti sulle partecipanti al futuro campionato di A1….sempre che si cominci……Redipuglia e nettuno falso non parteciperanno……in A1 verrebbe ripescato(per modo di dire….)il nettuno 1945…………qualcuno ha sentito cose del genere?ciao a tutti da parma…a momenti in campo….finalmente

  6. Armando Paggetti 8 giugno 2020 at 20:18 -

    Si è ancora molto lunga non c è ancora ok per il protocollo gare poi le società dovranno valutarlo e confermare la partecipazione ai campionati che potrebbero ancora avere variazioni.
    Si è ancora molto lunga!!!!