Cronaca sportiva e cronaca … nera

Pubblicato il Gen 29 2019 - 5:22pm by Allegra Giuffredi

La cronaca di questi giorni ci consegna alcuni fatti interessanti ed altri davvero incresciosi che coinvolgono il baseball sia direttamente che indirettamente e quindi noi tutti che lo seguiamo con affetto ed attenzione.

Intanto è uscita la notizia con il sorteggio delle partite che le squadre italiane di baseball giocheranno nella prossima European Champions Cup, che si svolgerà a Bologna tra il 4 e l’8 giugno 2019.

La Fortitudo se la vedrà con gli olandesi dell’L&D Amsterdam, i cechi dell’Ostrava Arrows e i belgi del Deurne Spartans, mentre Rimini se la giocherà con i tedeschi del Bonn Capitals, gli olandesi del Neptunus Rotterdam e i francesi del Rouen Huskies.

Ma non solo! C’è anche del gossip, perché pare che l’attuale Patron del Rimini, il vulcanico Pillisio stia meditando di lasciare l’Adriatico per il Tirreno, rilevando il Nettuno … chissà.

Insomma già così ce ne sarebbe “un sacco ed una sporta” da dire e da scrivere, ma purtroppo anche il baseball viene colpito da fatti di cronaca nera, pur se non direttamente.

E’ di questi giorni, infatti la notizia che Roberto Mantovani, detto Redsox, tassista felice per le strade felsinee e giornalista impegnato che trasmette dalla Radio bolognese Radio Città del Capo, ha subito un’intimidazione feroce, per le sue idee.

Ma andiamo per ordine: Mantovani, vale a dire Redsox, guida felicemente il taxi, perché per lui, è “il mestiere più bello del mondo” e francamente per ritenerlo tale nel traffico bolognese, ci vuole proprio una persona tollerante ed antirazzista. Provare per credere!

E proprio questa sua caratteristica, che peraltro non dovrebbe avere colore politico, ma riguardare solo il “buon senso” e il civismo di ciascuno di noi, gli ha invece portato l’imbrattamento della soglia di casa con vernice rossa e una scritta ingiuriosa e cattiva.

E questo proprio non va. Redsox è uno di noi, ama il baseball americano e ama fare la radio, diffondendo le sue idee.

Il suo esordio radiofonico è avvenuto con “Radio Taxi Stories”, trasmissione durante la quale parla di quanto gli accade nel turno di notte, vissuto e viaggiato tra le vie di Bologna: uno spettacolo!

Pensate che ama talmente il baseball e Bologna da avere sul cruscotto il cappellino dei Redsox ed al posto del clacson della sua auto un gadget ispirato ai Redsox di Boston e non solo!

Perché sulla fiancata del suo taxi, oltre alle immagini di Bologna tratte dalla simpaticissima collana di libri dedicati alla città editi da “Minerva edizioni” e che vi consiglio caldamente di acquistare, ha anche la raffigurazione di un giocatore di baseball alla maniera bolognese, perché sotto la stessa vi si legge la frase “al zug del basbol” in perfetto dialetto locale: una vera chicca.

Insomma, sperando davvero che azioni del genere non si ripetano e che tutti noi si possa ancora esprimere il proprio pensiero in libertà, voglio esprimere tutta la mia solidarietà a Redsox e speriamo di vederlo anche al Falchi, magari proprio durante la prossima European Champions Cup.

Go Roberto!

WordPress Author Box
Allegra Giuffredi

Nata a Parma quarantaquattro anni fa e bolognese d’adozione da più di venti, è laureata in Scienze Politiche e lavora come funzionario pubblico. Appassionata di baseball, segue la Fortitudo da una decina d’anni e da sette scrive su “Fuoricampo”, ossia sul notiziario della Fortitudo Baseball, articoli di costume su tutto ciò che contorna il mondo del “batti e corri”. Segue anche la MLB e in special modo la squadra dei Chicago Cubs, sulla quale spesso si intrattiene con aneddoti ed altre amenità.