Con li Angels arriva il baseball anche a Lavinio!

Pubblicato il Mar 25 2015 - 8:18pm by Roberto Minnocci

Dopo lunga gestazione, il progetto Angels vede la luce. Alla presenza dei principali artefici del programma, Antonio Filosa, Angelo Cassoni e Laura Gramaccioni, responsabili della nuova società, e del rappresentante del Centro Ecumenico “SS Anna e Gioacchino” di Lavinio, Padre Vittorio, è stato suggellato l’accordo di collaborazione tra le due parti. Nascono così gli “Angels Baseball Club”! L’associazione è stata iscritta al CSI (Centro Sportivo Italiano) ed utilizzerà gli spazi e le strutture messe a disposizione dalla chiesa. L’obiettivo primario del presidente Filosa, è quello di dar vita ad un movimento giovanile a sfondo prettamente sociale, collegato al gioco del baseball. Il primo passo è stato la costituzione della società; il secondo step, aver ottenuto le strutture per fare attività. Adesso prenderanno il via le campagne promozionali di reperimento fondi e reclutamento ragazzi, attraverso gli sponsor e pubblicizzando tutte le iniziative. Le idee in ballo sono tante, tra le quali realizzare un circuito di partite itinerante, per giocare nelle parrocchie locali e in qualsiasi altro posto utilizzabile, come: parcheggi, prati, piazze, parchi, creando una specie di “Street Baseball” all’americana. I bambini coinvolti non avranno alcun tipo di spesa, vestiario ed attrezzature saranno tutte a carico della società, ma dovranno soltanto rispettare le regole legate allo scopo sociale ed aggregativo del movimento. Gli Angels BC seguiranno un protocollo di sviluppo approvato e patrocinato dall’Academy of Nettuno Baseball, e in definitiva sono diventati la prima società esterna affiliata all’accademia nettunese. Inutile dire che facciamo i nostri migliori auguri agli “Angeli”, per un grande successo di questa lodevole iniziativa, sperando che volino più in alto possibile.

Padre Vittorio, del Centro Ecumenico, si è mostrato molto misurato, ma anche disponibile alla collaborazione, per migliorare la realtà periferica locale attraverso lo sport: “Noi abbiamo già delle attività, dell’oratorio, ben radicate, però siamo favorevoli ad integrarle con questo progetto. Non conosco molto bene il baseball, ma ben vengano queste iniziative positive in favore dell’ambiente giovanile parrocchiale, naturalmente, rispettando sempre i nostri parametri di comunità cattolica.”

Antonio Filosa è apparso felice del buon esito dell’incontro: “Siamo molto contenti. Sono state poste le basi di un movimento con caratteristiche sociali e sportive. Non abbiamo alcun fine di lucro economico, nè tantomeno politico. Vogliamo fare semplicemente baseball e aggregazione. Ringrazio tutti coloro che ci hanno aiutato e che ci sosterranno nel prosieguo di questa impresa. Il nostro sogno è quello di formare tante piccole squadre, che si divertano utilizzando il nostro sport. Avremo degli spazi al coperto dove incontrarci per vedere film sul baseball, o invitare giocatori storici che dialoghino con i ragazzi, per farli innamorare di questo gioco. Per alimentare i nostri sogni avremo necessità di farci conoscere, ma siamo confidenti di poterli realizzare, con l’impegno e l’entusiasmo.”

1 Commento Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Imperiali Maurizio 26 marzo 2015 at 06:30 -

    Buon Lavoro, e…….. io ci sono