Chicago Cubs, che fatica!

Pubblicato il Apr 9 2019 - 8:05pm by Allegra Giuffredi

In attesa dell’inizio della stagione italiana, che comincerà nel fine settimana pre pasquale, tra il 18 e il 19 aprile, vediamo un po’ cosa fanno i miei amati Cubs.

Beh, devo dire che dopo un inizio promettente in quel di Arlington contro i Texas Rangers, gli Orsetti dell’Illinois hanno infilato una serie di sconfitte che hanno un unico imputato: il monte di lancio.

Quasi tutte le sconfitte dei Cubs sono maturate con punteggi altissimi e quindi guardando alle statistiche si vede benissimo che la media battuta è alta, così come quella degli arrivi in base, ma il monte di lancio latita.

Spero che con la vittoria di sabato a Millwaukee si sia invertita l’inerzia, dopo gara2 contro gli acerrimi rivali dei Brewers di Ryan Braun, che anche dopo anni viene ancora sonoramente fischiato in quel del Wrigley Field, per presunte passate storie di doping e che … ci rifila sempre un sacco di HR?!

Ma a parte l’inizio di stagione davvero un po’ brutterello, devo dire che resta sempre alto il grande impegno della famiglia Ricketts nel mantenere la fidelizzazione della sua tifoseria.

Quest’anno infatti, i Cubs hanno inaugurato un canale dedicato su You Tube, ricchissimo di filmati sulla vita e sulla storia dei Cubs e dei suoi giocatori.

Tra questi ve ne sono due molto belli, che vedono come protagonisti i bambini, ossia il futuro di qualsiasi società, sportiva e non.

Nel primo, si vede un piccolo tifoso dei Cubs che, seduto in auto, nella parte posteriore del van, sul suo seggiolino omologato per baby passeggeri, ospita accanto a sé “El mago” Baez e non solo … eh sì! perché tra loro vi è una cesta in vimini con all’interno alcuni cuccioli di cane, tra il bianco e il nero, che sono una bellezza e che accolgono quello “strego” di Baez che si scioglie subito, tra una carezza ed una “leccatina”, anche perché di cani, Baez dice di possederne ben sette!

Durante il video poi si vede una simpatica gara tra “tricicli 2.0”, fatta tra il padroncino dei cagnetti e il Mago, con grandi risate ed altri bei momenti, che fanno molto “United States”, così come nel secondo video dove si vede una bimba con disabilità, assai sorridente, andare in visita dai suoi beniamini, insieme alla famiglia ed a visitare le vestigia dei Cubs, tra foto e trofei, insieme a Kris Bryant ed Anthony Rizzo: insomma il massimo per un tifoso dei Cubs.

Anche questo secondo video immortala lo “spirito americano” nell’affrontare la vita in generale, perché ogni fallimento, disabilità o disgrazia che la vita ti propone e ti mette sul tuo cammino di vita, va affrontata, come una sfida da vincere: negli USA è proprio vero che una criticità è un’opportunità da cogliere come tale, senza crogiolarsi e soprattutto senza cronicizzarla.

E’ un po’ lo spirito di Alex Zanardi e di tutti coloro che dopo un grave incidente hanno deciso di fare sport e di farlo anche a livello agonistico, magari partecipando anche alle Paraolimpiadi. E i Cubs, così come un po’ tutte le squadre sportive statunitensi sono parte di questo “spirito” e lo perseguono anche con queste iniziative, affinché nessuno resti indietro e tutti siano parte del gruppo. Potremmo e dovremmo farlo anche noi: pensiamoci!

WordPress Author Box
Allegra Giuffredi

Nata a Parma quarantaquattro anni fa e bolognese d’adozione da più di venti, è laureata in Scienze Politiche e lavora come funzionario pubblico. Appassionata di baseball, segue la Fortitudo da una decina d’anni e da sette scrive su “Fuoricampo”, ossia sul notiziario della Fortitudo Baseball, articoli di costume su tutto ciò che contorna il mondo del “batti e corri”. Segue anche la MLB e in special modo la squadra dei Chicago Cubs, sulla quale spesso si intrattiene con aneddoti ed altre amenità.