Gran Gala Academy, piccoli e grandi campioni insieme!

Pubblicato il Dic 24 2017 - 1:56pm by Roberto Minnocci

In un clima sobrio e disteso, si è svolto ieri il Gran Galà Academy 2017, evento di fine anno per festeggiare insieme i successi e le attività sportive dell’Academy of Nettuno Baseball. È stata l’occasione giusta per riunire gli atleti e le loro famiglie, oltre a tutti i componenti degli staff tecnici e dirigenziali, in un ambiente ad alto tasso di baseball e trofei, per ricordare una lunga stagione agonistica, culminata con il primo scudetto tricolore della storia Academy. Freddo incombente e brulicare di gente intorno ai tavoli, a riempire la sala adornata dalla passione comune e dalla voglia di vedersi, toccarsi e riconoscersi. Tutti uniti, tutti uguali, seppure affamati di ricordi e di foto, per lasciare un segno negli angoli della memoria del telefono, da riscoprire un giorno all’improvviso, quando l’adrenalina delle vittorie sarà svanita insieme agli odori della cucina e al tintinnio delle medaglie. Poi inaspettatamente si accendevano i microfoni, si diffondeva una voce amplificata nell’aria chiassosa e il Parterre Vips a capo tavola si animava come in un alito di freddo, con gli ospiti e i commensali ricevuti dai padroni di casa, Roberto De Franceschi e Leonardo Mazzanti, che davano il ciack di inizio del film della serata, con i ringraziamenti di rito sfumati dall’arrivo delle vettovaglie. Intanto andava in scena l’intervento del presidente Piero Fortini, che annunciava con enfasi i programmi e le speranze del Città di Nettuno Academy, tra sogni di A1, l’autostrada del sole del baseball, e i protagonisti del futuro seduti al suo fianco: Paolino Ambrosino, Federico Giordani e Mattia Restante. C’era il tempo di ascoltare anche Mauro Bruno, massimo responsabile dell’Insieme Latina, soddisfatto della partnership della società pontina di Serie B, per il contributo ai successi dell’Academy. Ma il clou del Galà è stato raggiunto nel momento delle premiazioni, con tutti i ragazzi presenti che salivano agilmente sul palco rosso, allestendo lo show con allegria, casacche e una punta di fierezza. Iniziavano i Campioni d’Italia e del Lazio, gli Under18, con le Targhe ricordo e i Trofei ancora lucidi; poi gli Under15, accompagnati dalla Coppa Lazio e il Torneo di Montefiascone; e di seguito gli Under12, con una scintillante coppa del Torneo di Macerata; si proseguiva con le ragazze del Softball, timide ma già scagliate verso il futuro; infine il nuovo che avanza, gli Esordienti, con la loro trascinante carica di vitalità e simpatia, proiettati come un faro nella notte, verso il destino del baseball che verrà. Ed era tutto un susseguirsi di flash, come un anticipo di capodanno, tra l’orgoglio dei papà e la tenerezza delle mamme, che aleggiava nell’aria tra i vapori di pizza e il luccichio degli occhi. Ma con l’approssimarsi della mezzanotte, come in un incantesimo delle favole, si dava il via alla riffa, abbinata da sempre al “Maresciallo” Maurizio Imperiali, con la consueta sarabanda di numeri e il vociare inconsulto delle estrazioni, che si scontrava con l’andirivieni dei vincitori e i sospiri di delusione dei meno fortunati, mentre il tavolo imbandito di premi si assottigliava sempre più, fino agli auguri e ai saluti finali. E tra sciarpe e cappotti, c’era solo il tempo di ricordare un anno eccezionale per l’Academy, ricamato da vittorie, trofei e dalla consueta crescita, che di stagione in stagione punta sempre più verso le vette dell’eccellenza dello sport, con la consapevolezza che sarà sempre più difficile, ma nulla potrà essere precluso, con il supporto della passione e della qualità. Una grande famiglia composta da tante piccole famiglie, a cui vanno i ringraziamenti da parte di tutto lo staff dirigenziale, con la speranza di ritrovarsi l’anno prossimo, di nuovo qui tutti insieme, per festeggiare nuovi traguardi e nuovi successi; e intanto, nell’attesa, vi giunga forte l’augurio di un Buon Natale, dall’Academy of Nettuno Baseball!