ISL, doppietta sulla Sestese per Forlì

Pubblicato il mag 22 2017 - 1:15pm by Redazione Baseballmania

La Poderi dal Nespoli Softball chiude il girone di andata con una doppietta. Domenica sul diamante della formazione toscana della Sestese le forlivesi hanno centrato la loro seconda doppia vittoria di stagione, 1-0 e 8-1 i risultati dei due incontri.

In gara uno opposta alla americana Perry per le toscane il tecnico forlivese Soca opta per la batteria Cacciamani- Gano, le pitcher forlivese ripaga concedendo alla fine solo 3 valide e mettendo a segno ben 10 strike-out, grazie anche ad una difesa che chiude a 0 errori. Al secondo inning il punto che deciderà l’incontro, apre Montanari con un doppio, che avanza in terza su lancio pazzo, Zanotti salva in prima su scelta difesa e su battuta in diamante di Veronica Onofri la difesa viene presa in contropiede Montanari segna e Onofri è salva in prima, 1-0 il parziale. La poderi dal Nespoli mette a segno sempre un valida nei primi 5 inning ma a parte il punto al secondo inning non riesce a trovare la via per casa base, alla fine saranno ben 7 i rimasti in base in questa prima gara. Al settimo la Sestese inizia l’inning con un doppio di Calosi, seguono due strike out consecutivi di Cacciamani, un lancio pazzo porta il corridore in terza ma una innocua volata  sull’interbase chiude l’incontro con la vittoria delle forlivesi. Sette a tre sarà il conto delle valide a favore delle ragazze di Soca,  nel box un ottimo 2 su 3 di Veronica Onofri con il punto della vittoria battuto a casa.

In gara due difronte l’ex Mara Papucci per la Sestese e la batteria Maroni catcher e Zanotti in pedana per Forlì. Nel primo inning senza battere valido le forlivesi mettono il corridore il terza ma con due out Montanari va al volo e si chiude l’attacco, anche la Sestese mette due corridori in base senza valide ma non riesce a segnare. La terzo inning con un out Laghi batte un singolo seguito da un errore della difesa e si posiziona in seconda base, avanza in terza su lancio pazzo e segna il primo punto su sacrificio di Ricchi. La sestese pareggia al cambio campo con zero valide due errori l’americana Perry corre il punto del pareggio.

Al quarto inning il risveglio dell’attacco forlivese, quattro valide e 2 errori avversari permettono alle forlivesi di pestare ben sette volte il piatto di casa base. Si parte con Cacciamani base-ball, Veronica Onofri salva su errore, Cerioni salva per scelta difesa, prima ci prova Beatrice Maroni con un bunt a portare a casa Cacciamani ma quest’ultima viene eliminata. Poi è la volta Carlotta Onofri che mette sotto pressione la difesa e permette il primo punto della sorella Veronica, segue Laghi che con un singolo sparecchia 3 punti battuti a casa, segue il singolo di Ricchi per il punto di Laghi, 6-1 il parziale, ma non è ancora finita singolo di Montanari ed infine altro singolo di Onofri Veronica per i punti di Ricchi e Montanari sette i punti segnati per il parziale di 8-1 per la Poderi dal Nespoli. Intanto sotto traccia Zanotti in pedana si stà costruendo una No-Hit ed al quinto sul turno alto toscano conclude l’opera e la gara (per manifesta)difendendo il risultato di 8-1  zero saranno le valide concesse per una mini No-hit e tre strike-out messi a segno.

Con queste due vittorie le forlivesi con 7 gare vinte e 5 perse fa un ulteriore passo avanti nel gruppo delle inseguitrici della capolista Bussolengo, capolista che oggi a Roma ha centrato due vittorie sul fanalino di coda della ProRoma romane che in gara uno fanno sudare le venete che solo al sesto inning trovano il punto del sorpasso e della vittoria 2-1 il finale, mentre in gara 2 un netto 9-2 delle venete ristabilisce le gerarchie. Nell’altra gara del girone le Thunders di Castelfranco Veneto in casa hanno la meglio sul Parma 4-1 e 9-0 i risultati delle due gare.

Nel Girone A, alla quarta giornata, il Bollate ha vita facile sul Nuoro due vittorie prima del limite 8-1 e 7-0. Il derby lombardo fra Legnano e Saronno va ad appannaggio del Saronno 1-6 e 0-5,  mentre si dividono la posta Collecchio e Caronno, le parmensi prima passano 7-2 in gara 1 e poi cedono 1-3 in gara due, per una classifica che vede da solo in vetta il Bollate seguito dal duo Collecchio e Saronno, dietro ad una gara il Caronno, mentre più staccati Legnano e Nuoro.