Dopo 4 anni la Poderi dal Nespoli torna in finale scudetto

Pubblicato il Set 29 2021 - 10:08am by Redazione Baseballmania
Travagliato week end per le romagnole della Poderi dal Nespoli, fra infortuni, prestazioni disastrose, rinvii per pioggia, riserve scritte e decisioni del Giudice Federale alla fine è arrivato l’accesso alla finale.
Martedì mattina il Giudice Federale ha accolta nella sua interessa la riserva presentata dalla squadra forlivese sulla posizione irregolare di un atleta tesserata per il Saronno e ha decretato a tavolino tre sconfitte per il Saronno Softball la e la contestuale vittoria della Poderi dal Nespoli che così accede alla Finale scudetto 2022.
Nell’altra semifinale la formazione del Bollate con un percorso netto di tre vittorie consecutive sulla formazione veneta delle Thunders già sabato nel primo pomeriggio aveva staccato il biglietto per la sua quinta finale consecutiva.
Tornando a sabato e alle gare, sicuramente l’inizio di gara uno è stato traumatico per Forlì e segnerà il week-end per le romagnole. Al primo inning, turno di attacco del Forlì, in battuta si presenta l’americana Brookshire e sul punteggio di 1ball-1 strike viene colpita al volto da un lancio, decisamente troppo interno, della pitcher lombarda. L’americana per diversi minuti è stata a terrà e poi è stata portata direttamente in ospedale dove, dopo una tac urgente, gli è stato diagnosticato un frattura multipla dello zigomo sinistro, praticamente stagione conclusa per lei.
La gara intanto riprendeva ma la tensione e il nervosismo nella panchina forlivese era palese, Cacciamani al terzo inning riempie le basi e poi subisce un fuoricampo da 4 punti da Abachelli segnando così fin da subito la partita, la pitcher forlivese non riesce a rientrare in gara subendo altre due valide e lo staff decide la sostituzione con Banchelli, che chiude l’inning subendo altri 2 punti per il 6-0 parziale a favore delle padrone di casa. L’attacco visibilmente in affanno sui lanci di Nicolini chiude con solo 2 valide, mentre le varesine con un punto al 4 inning porta il risultato sul 7-0 chiudono poi la gara alla successiva ripresa la 5° sul punteggio per manifesta di 7-0.
Gara 2 parte subito in salita tre punti al primo inning delle varesine che mostrano un attacco in serata di grazia, alla fine segnerà ben 10 punti in sei riprese con 8 valide di cui 3 home-run due da 1 RBI ed il terzo da 4 RBI con Longhi. La pitcher americana di Forlì dopo l’inning iniziale da 3 punti rientra in partita e concede solo un altro punto sul fuoricampo di Filler al terzo inning. Alla quarta la prima reazione forlivese l’attacco mette a segno le tre valide dell’incontro e segna due punti con Vigna e Cacciamani dimezzando le distanze. Alla quinta Cacciamani sostituisce Sheeley in pedana e subisce un punto ma è la sesta ripresa saranno i due fuoricampo Marrone da 1 RBI e Longhi da 4 RBI a mettere fine alla gara sul punteggio di 10 – 2.
Con gli arbitri ancora in campo la società forlivese presentava riserva scritta sulla posizione dell’atleta Armirotto Noa sia per quanto riguarda l’inserimento nel Roster ufficiale FIBS sia per quanto riguarda il tesseramento vero e proprio. In prima istanza il Guidice Unico accoglieva la riserva del Forlì e disponeva la sconfitta a tavolino di gara 4 e la vittoria della Poderi dal Nespoli. La serie si portava così sul 2 pari e veniva immediatamente calendarizzata per la mattina successiva gara 5. Il giudice nel contempo prendeva atto delle ulteriori contestazioni esposte rinviando il giudizio. Domenica mattina la pioggia prima rinviava l’incontro alle 15,30 poi l’incontro veniva annullato definitivamente per impraticabilità del campo. Nella giornata di martedì dopo una ulteriore indagine il giudice Unico FIBS emetteva una delibera dove accoglieva le contestazioni del Forlì e disponeva la sconfitta a tavolino delle gare giocate dall’atleta Armirotto contro le forlivesi portando così la serie a 4-0 a favore della Poderi dal Nespoli. Decisione che ribaltava il risultato del campo e aprire alla Poderi dal Nespoli le porte per la finale scudetto 2021
Come detto l’altra finalista sarà Bollate e le due squadre si ritroveranno difronte a contendersi il titolo di Campione d’Italia per la quinta volta, l’ultima volta è stata nel 2017 dove la Poderi dal Nespoli priva del lanciatore americano si impose 3-1 con una memorabile gara 4.

Nella foto la lanciatrice Brookshire Suzannah