Coppa Italia ISL, tre sconfitte di misura per il Nuoro

Pubblicato il apr 10 2017 - 7:49pm by Serenella Mele

La prima fase della Coppa Italia 2017 di Italian Softball League ha l’amaro sapore di tre sconfitte ed una vittoria di misura per la Nuoro Softball Banco di Sardegna, che ha affrontato un vero tour de force in Lombardia nella sua prima uscita ufficiale della stagione. Doppia pesante sconfitta contro il Bollate, che sabato 8 dominava il diamante di casa con i punteggi di 7-0 e 15-0 (manifesta inferiorità al quarto inning). Una formazione – quella nuorese – ancora in fase di costruzione, con molte debuttanti e due straniere che hanno raggiunto la squadra soltanto in occasione della trasferta lombarda.

Il Nuoro, guidato in questa stagione dal tecnico cubano Jorge Navarro Valdespino e dalla direttrice sportiva Marina Centrone, ha subìto gli attacchi del più esperto Bollate che ha saputo sfruttare le lacune avversarie e chiudere prima del tempo entrambe le partite. In gara uno partiva in pedana di lancio per le nuoresi l’austriaca Martina Lackner (3 eliminazioni realizzate), mentre il Bollate schierava l’americana Sarah Pauly (ben nove eliminazioni per strikeout): le nuoresi a turno subivano eliminazioni per strike-out, la corazzata Bollate metteva al sicuro il risultato in appena cinque innings.

In gara due lanciatrici italiane al centro del diamante: la giovanissima Anna Pirisinu (19 anni) per il Nuoro, era opposta all’esperta azzurra Greta Cecchetti. Ed era subito una valanga di punti quella che realizzava il Bollate, ben 11 nel solo primo attacco della partita. Pochobradska e Corbellini le uniche nuoresi che riuscivano ad arrivare nelle basi, ma non erano supportate dalle compagne per concludere con i punti le azioni di attacco. Erano sufficienti quattro inning alla formazione lombarda per assicurarsi il risultato, che piegava le atlete del Nuoro mai entrate in partita. Liberatoria la conclusione della seconda gara e meritato riposo per tutti, con le nuoresi che nella giornata di domenica hanno dimostrato più carattere e messo in difficoltà il Caronno.

 

Banco di Sardegna Nuoro: 19/cf Liori; 12/3b Pochobradska; 23/1b Musitelli; 9/c Corbellini; 1/p Lackner; 3/rf Gnani; 8/lf Sini; 6/dp Pala; 34/ss Pirisinu; 7/2b Cherubini; in gara due: 1/ss Lackner, 3/lf Gnani, 34/p Pirisinu, 8/rf Sini.

 

MKF Bollate: 33/3b Vonk; 16/dp Buila; 2/rf Parisi; 13/lf Rocchi; 17/2b Costa; 14/cf Perricelli; 5/c Fumagalli; 10/ss Chiodaroli; 9/1b Leonesio; 6/p Pauly; in gara due: 33/ss Vonk, 16/rf Buila, 2/lf Parisi, 13/dp Rocchi, 11/c Hawthorne, 5/3b Fumagalli, 18/p Cecchetti.

 

Arbitri: G.Magnani, G.Pelosi.

Domenica 9, nello stadio “Francesco Nespoli” di Caronno Pertusella (VA) sono scese in campo due formazioni tutto sommato equilibrate, che si sono date battaglia arrivando a giocare ben due extra inning e concludendo gara uno solo al nono.

Banco Sardegna Nuoro: 12/3b Pochobradska; 19/cf Liori; 23/1b Musitelli; 9/c Corbellini; 1/p Lackner; 3/lf Gnani; 34/ss Pirisinu; 18/dp Cossu; 7/2b Cherubini; 8/rf Sini; in gara due: 1/ss Lackner, 34/p Pirisinu, 6/dp Pala,

 

RheaVendors Caronno: 5/cf Oddonini; 29/ss Alicart; 8/2b Salvioni; 25/c Ambrosi; 22/rf Todeschini; 31/3b Caldon; 18/p Colombo; 22/dp Bollini; 9/lf Marocchino; 35/1b Comin; in gara due: 29/2b Alicart, 8/ss Salvioni, 27/dp Colombo, 15/p Messina.
(Arbitri M.Fiorini, R. Salgado)

 

Al termine ha prevalso la Nuoro Banco di Sardegna 4-3 in gara uno, con Pochobradska, Musitelli, Liori e Corbellini che riuscivano ad avanzare nelle basi e sfiorare soltanto il vantaggio che arrivava al quinto inning: una serie di battute valide consentivano a Liori di arrivare salva a casa base  e portare in vantaggio il Nuoro. Difendeva con impegno l’esiguo vantaggio la formazione di Jorge Navarro Valdespino, ma il Caronno metteva a segno un doppio con la venezuelana Alicart che mandava a punto Oddonini, ed era parità al termine del settimo inning: si andava all’ottavo, dove per regola un corridore partiva dalla seconda base. Iniziava il Nuoro con Pirisinu, che arrivava a punto grazie alla base intenzionale concessa alla Pochobradska ed al singolo di Liori. Gioco a rincorrersi tra le due formazioni: il Caronno schierava Ambrosi partente in seconda base e grazie ad una serie di errori difensivi nuoresi ristabiliva la parità. Il nono e conclusivo inning vedeva Corbellini partente in seconda base per il Nuoro, la base intenzionale alla Lackner ed il triplo di Anna Pirisinu che mandava a punto Lackner e Corbellini per il 4-2. Mai domo, il Caronno tentava –senza successo- l’affondo per recuperare il risultato. Realizzava un solo punto consentendo al Nuoro di portare a casa una meritata vittoria, ed affrontare con maggiore determinazione la partita successiva.

 

Gara due di ben altro spessore: il gioco a rincorrersi tra le due formazioni sembrava tale e quale come in gara uno, con la differenza che la formazione di casa è apparsa subito più determinata ad ottenere il risultato e difenderlo nel finale. Caronno in vantaggio nel corso del primo attacco, ma Nuoro subito rimontava: singoli di Pochobradska e Musitelli, e vantaggio con la ceca e Liori. Terzo inning ricco di punti per entrambe le squadre, ben tre per parte, ma Nuoro che non si arrendeva e riusciva a portarsi sul 7-3. Quando sembrava poter chiudere a proprio vantaggio anche la seconda partita, Nuoro crolla sotto i colpi del Caronno: le lombarde realizzano ben 6 punti in rapida successione durante l’attacco del sesto inning, ed altri tre nel settimo. Incapace di reagire, la formazione nuorese chiude gara due col finale amaro di 13-7.

 

La classifica del girone B di Coppa Italia vede il Bollate a punteggio pieno con 1000 punti, seguono Nuoro e Caronno con 250 punti ciascuna.