Coppa Italia A1 Softball, trionfo di Forlì

Pubblicato il Apr 23 2018 - 1:14pm by Redazione Baseballmania

La Coppa Italia serie A1 softball ritorna a Forlì, la Poderi dal Nespoli si aggiudica il trofeo per la nona volta a due anni dall’ultima 2016 e a 18 anni dalla prima vittoria 2000.

In una giornata decisamente estiva sul campo del Collecchio si è giocata la final four di Coppa Italia, nella prima semifinale sono scese in campo la Poderi dal Nespoli Forlì e le parmensi dell’Old Parma, in pedana per Forlì il tecnico Soca Calixto schiera Cacciamani opposta alla canadese Auger per il Parma, Le forlivesi dopo un primo giro di studio del Lineup prendono le misure alla canadese ed al quarto passano, 4 valide e due errori avversari portano 4 punti sul tabellone per le romagnole, ad aprire le segnature l’americana Aldrete con un Homerun da due punti (Grifagno in prima per base ball) seguono i punti di Ricchi spinta a casa da Laghi e della stessa laghi che sfrutta un errore sulla valida di Zanotti, 4 a 0 per la Poderi. Lo staff del Forlì al successivo inning toglie Cacciamani per Zanotti che nella ripresa subisce un Homerun da due punti delle avversarie che accorciano 4-2 il parziale. L’attacco del Forlivesi sostiene il proprio lanciatore e con un punto al sesto ed uno al settimo inning chiudono l’incontro con il punteggio 6-2 e ottengono il passaggio alla finale.

A seguire la seconda semifinale della giornata, di fronte le Milanesi del Bollate detentrici del trofeo vinto nel 2017 e le campionesse d’Europa in carica del Bussolengo. La gara si concentra e decide al primo inning, il Bussolengo subito aggressivo passa tre volte sulla americana Pauly grazie anche al fuoricampo di Bartolomai da due punti, 3-0 il parziale al primo inning. Il nuovo Pitcher delle venete l’americana Melloh sale in cattedra e tiene sotto controllo le mazze avversarie per lei saranno 16 gli strike out ed 1 sola valida concessa nell’incontro. Alla sesta ripresa il quarto punto del Bussolengo serve solo ad arrotondare il punteggio 4-0 che sarà anche il finale di partita permettendo così al Bussolengo di qualificarsi per la finale.

La finale per l’assegnazione del trofeo vede così di fronte Poderi dal Nespoli e Specchiasol Bussolengo

Ne scaturisce una gara che non ti aspetti gara che si può dividere in due momenti, una prima parte dove la lanciatrice forlivese Carlotta Onofri fa fatica a trovare l’area di strike che piace all’arbitro, saranno sei le basi per ball concesse nei primi 2 inning sfruttate al meglio dall’attacco veneto che in men che non si dica segna quattro punti al primo inning e quattro al secondo, la reazione delle forlivesi si fa sentire solo a primo inning con due punti per un 2-8 alla fine della seconda ripresa che pesa come un macigno sulle forlivesi. Per tentare di arginare le avversarie c’è il cambio in pedana e ritorna a lanciare Cacciamani, Cacciamani che però potrà fare solo 3 riprese e saranno tre riprese impeccabili 7 strike out – 0 battute valide e 0 basi ball.

Al quinto inning inizia la seconda parte della partita, l’attacco forlivese, che finora aveva faticato contro i lanci della Comar, si risveglia tre valide consecutive di cui un triplo di Aldrete per Forlì costringono il manager del Bussolengo ad un cambio in pedana Sheldon rileva Comar ma la musica non cambia le ragazze di Soca Calixto continuano altre sei valide portano a tabellino ben 9 punti, ribaltando il risultato 11-8 per la Poderi dal Nespoli. In pedana per Forlì scende Cacciamani avendo esaurito i suoi lanci ed entra Zanotti, già rilievo salvezza in gara uno. Bussolengo prova a rifarsi sotto riempie le basi ma l’unico punto segnato della ripresa sarà su lancio pazzo 11-9 Forlì tiene anzi risponde al cambio campo l’attacco si apre con l’americana Aldrete che batte l’ennesima valida (per lei 4 su 4 di cui un triplo e due doppi) a seguire con due corridori in base sarà Zanotti a battere il doppio che vale altri due punti per un parziale che sale a 13-9. L’ultima ripresa vede l’ultimo tentativo delle venete, Homerun da un punto di Refrontolotto sembra accendere le speranze per le venete ma due strike out ed infine una battuta sul lanciatore per una facile eliminazione in prima chiudono definitivamente un incontro che sembrava già perso ma che la Poderi dal Nespoli ha saputo ribaltare rimanendo con la testa in partita fino alla fine. Grande la prova dell’attacco che con 17 valide delle quali si contano 5 doppi ed 1 triplo surclassa le venete 5 le valide per loro, ma da premiare anche la pedana che nonostante le difficoltà iniziali la rotazione dei lanciatori ha permesso di portare a termine l’incontro a proprio favore.

La stagione non poteva iniziare in un modo migliore, mettere in bacheca il primo trofeo stagionale è un’altra grande soddisfazione per il movimento forlivese, la nona Coppa Italia continua anche a tenere aperta la porta per le competizioni europee anche per il 2019.

Sabato prossimo inizia il campionato e La Poderi dal Nespoli farà il suo esordio in casa, sul diamante del Pol Buscherini opposta alla formazione del Pianoro Softball.