Ufficializzato il rinnovo contrattuale con il manager Marco Nanni e con il pitcher maremmano

Pubblicato il ott 16 2014 - 8:51pm by Redazione Baseballmania

Terminata la stagione 2014 con la conquista del titolo di Campione d’Italia, la Fortitudo baseball è impegnata su due fronti in questa prima fase di “off season”: da un lato un fitto programma di iniziative per festeggiare e celebrare la conquista dello scudetto, dall’altro il lavoro per costruire la Effe Blu della stagione 2015, con l’intento di proseguire il volo nell’Olimpo del baseball nazionale e continentale.

In questo senso, il consiglio direttivo della Fortitudo B.C. 1953 ha il piacere di annunciare di aver trovato l’accordo con Marco Nanni, al quale sarà affidato il ruolo di manager anche per la stagione 2015, con una opzione per quella successiva. Prosegue così un rapporto trentennale con il tecnico bolognese, che proprio nel 1984 esordì in biancoblu da giocatore nella massima serie, per poi tornare dal 1990 al 2001, con una piccola parentesi nelle Calze Verdi (1992) e nel Rimini (1996/97). Appeso il guantone al chiodo, il “Nano” è rimasto sul campo portando il proprio talento e la propria competenza nel ruolo di allenatore, facendo parte fino al 2005 dello staff di Mauro Mazzotti, ricevendo poi nel 2006 il testimone. Nelle nove stagioni da capo allenatore sono arrivati due scudetti (2009 e 2014), tre coppe dei campioni (2010, 2012 e 2013) e tre coppe Italia (2008, 2010 e 2012). Ma non solo, la soddisfazione di far parte dello staff tecnico della nazionale di Mazzieri e quella di aver guidato la prima squadra europea (ovviamente parliamo della Fortitudo baseball) invitata alle Asian Series (Taiwan 2013).

La società bolognese è altresì lieta di annunciare la conferma per il 2015 di Riccardo De Santis, uno dei protagonisti dell’annata vittoriosa dei biancoblu. Il lanciatore di origine maremmana ha vissuto un’ottima stagione che ha pienamente soddisfatto società e giocatore, tanto che il rapporto proseguirà anche per la prossima. De Santis, che a gennaio compie 35 anni, ha esordito nel 1997 nella squadra della sua città, il BBC Grosseto, dove è rimasto fino al 2011. Due stagioni a Nettuno, prima di approdare sotto le due torri. Una carriera brillante che lo pone fra i migliori lanciatori di scuola italiana degli ultimi vent’anni, distinguendosi prevalentemente nel ruolo di partente. Proprio a Bologna, Riccardo si è perfettamente adattato alle esigenze della squadra e alle richieste dello staff tecnico, con un impiego da rilievo nella prima fase della stagione, per poi riconquistare il ruolo di partente in un momento delicato. Con quattro vittorie (a fronte di una sola sconfitta) il numero di successi in carriera è salito sino a 99. Per lui anche tre salvezze e una media PGL di 3.37 in 66.2 riprese di gioco, fra prima fase, girone di semifinale e finale scudetto.

2 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Camillo 17 ottobre 2014 at 07:12 -

    Due grandi conferme, complimenti alla Effe per non averli fatti scappare e grazie Nano e Ricki per non essere andati via.

  2. karl 17 ottobre 2014 at 16:17 -

    Beh,e’ sicuramente piu’ agevole il compito per una dirigenza quando le persone interessate si presentano con la ferma volonta’ di rimanere.C’e’ la consapevolezza,da parte di tutti,che il giochino funziona bene e sarebbe sconveniente per tutti romperlo,anche se al Nano e Ricky le offertissime non sarebbero certo mancate(in primis Rimini).