Primo approccio Fibs-IBL a Firenze

Pubblicato il Set 21 2017 - 7:05pm by Redazione Baseballmania

I club della Italian Baseball League 2017 hanno incontrato giovedì 21 settembre a Firenze il Presidente della Federazione Andrea Marcon e i Vice Presidenti Fabrizio De Robbio e Vincenzo Mignola e presentato un documento congiunto contenente una proposta comune delle Società per la programmazione della massima serie per il prossimo triennio.

In un clima disteso e costruttivo sono stati discussi e riscontrati diversi punti di convergenza anche rispetto alla proposta già inviata dalla FIBS, mentre è confermato l’impegno a proseguire il dialogo e il confronto su altri aspetti, al fine di pervenire a una formulazione condivisa indirizzata allo sviluppo della categoria maggiore, che possa svolgere al meglio la propria funzione di vetrina del movimento.

 

3 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Ezio Cardea
    Ezio Cardea 22 settembre 2017 at 05:09 -

    PUNTO E A CAPO: nessuno può essere più felice di me perché questo desideravo fortemente.
    E’ una grande notizia che il dialogo riparta e non è per nulla un male che domenica prossima, invece di esserci un monologo, si confrontino idee diverse perché è solo dal confronto che possono migliorare le cose.
    Il senso di responsabilità ha prevalso in entrambe le parti e sono sicuro che tutto il popolo del baseball sia contento.
    Tutti vogliamo una Federazione forte e unita, litigiosa sì, come succede in tutte le famiglie, ma poi capace al momento opportuno di ricompattarsi di fronte ai grossi problemi.

  2. armando 22 settembre 2017 at 06:07 -

    Leggendo sul link TUTTOBASEBALL il progetto delle squadre IBL, mi sembra piuttosto in contrasto con quello della Federazione, staremo a vedere.

  3. Duca 22 settembre 2017 at 12:04 -

    Anch’io ho letto la proposta delle 8 società e francamente non vedo convergenze di nessun tipo con la proposta della Fibs e con il programma elettorale di Marcon.
    Le 8 vogliono avere potere su chi entra, chi esce e sul come farli entrare perfino il piano economico di chi entrerà.
    Speriamo che domenica le società di A siano indignate perchè se non lo sono allora si meritano che le 8 la facciano da padrone