Bologna doppietta a suon di valide

Pubblicato il Apr 12 2015 - 3:57pm by Fabio Strazziari
Partita pirotecnica ed incredibile quella disputata al Gianni Falchi!.
Nessuno degli spettatori presenti sugli spalti avrebbe mai immaginato di assistere ad un match durato 4 ore con 18 punti segnati e tutti concentrati nei primi 5 innings di gioco,26 valide equamente divise(13 a testa) e nessun errore delle 2 difese,praticamente perfette per tutta la partita.Il tutto condito dalla prima affermazione in Ibl del giovane lanciatore Pietro Cadoni e dal formidabile “Cycle”ottenuto da Mattia Reginato,capace di battere,in un solo incontro,tutto ciò che è possibile battere nel batti e corri e cioè singolo,doppio,triplo e fuoricampo.
Certo è che venire nella tana dei Campioni d’Italia,segnare ben 8 punti ad un pitcher come De Santis,battere 2 fuoricampo e perdere quando sul monte hai i tuoi lanciatori migliori è,sulla carta,qualcosa d’impensabile!.
Il Ball-Game però è anche questo,soprattutto se dall’altra parte hai una squadra con un attacco formidabile,trascinata da un sontuoso Cesar Suarez(4 su 5 per lui con 4 punti segnati,2 rbi ed un 14/25 complessivo alla battuta nelle 6 partite disputate) e dove tutti gli uomini di punta hanno fatto appieno il loro dovere.
Più che una cronaca potremmo scrivere un libro per raccontare tutto quello che è accaduto in una gara così atipica.
Che non fosse una serata felice per i partenti delle 2 compagini lo si capisce fin da subito,ma che diventasse una serata da incubo per 2 lanciatori bravi ed esperti come De Santis e Gonzales nessuno se lo sarebbe mai immaginato.
Dopo un primo attacco nettunese da 3 sù e 3 giù era l’Unipolsai ad aprire le danze.
Secco singolo a sx del Lead-Off di questa sera Ambrosino,spinto poi in seconda dal bunt di sacrificio d’Infante.Paolino rubava la terza ed il primo singolo della grande serata di Suarez lo portava a casa.Altra hit di Sambucci,il quale avanzava poi in seconda su lancio pazzo.Con seconda e terza occupata era il Dh Rodriguez a battere a casa il 2°ed il 3°punto con un altro singolo,questa volta al centro.
Il tempo d’iniziare la seconda ripresa e l’Angel Service reagiva immediatamente.
2 singoli di Marval e Reginato che iniziava qui la sua magica serata permettevano agli ospiti di riempire la prima e la terza base con 0 out.Si presentava,quindi,l’esterno sx Davenport il quale,specialista in questo fondamentale,giocava un bunt di sacrificio sulla terza.Suarez commetteva,in questo caso,l’unico errore della sua gara non raccogliendo la pallina per fare l’out in prima,ma sperando che la stessa finisse in foul prima del cuscino di terza;ciò non avveniva e Davenport toccava,quindi,un singolo interno che riempiva i sacchetti.Il giovane Colagrossi non perdonava la giocata e toccava il singolo del 2-3.La successiva battuta in scelta difesa di Trinci e la volata di sacrificio di Zappone valevano il sorpasso.
Cambio di campo e la Fortitudo non ci stava.Con Infante in prima ed un eliminato,Suarez toccava ancora valido e la bb a Sambucci (2 su 3 con 2bb e 2 rbi) riempiva i cuscini.La battuta in scelta difesa di Vaglio permetteva ad Infante di giungere a casa ed era poi il devastante Capitan Liverziani (2 su 3 con 2bb e 2 rbi)  a toccare,a destra,la valida del nuovo vantaggio biancoblù (6-4) e costringere lo staff tecnico del Nettuno2 al cambio sul monte,presentando il primo rilievo:il neo arrivato Ibarra per Gonzales.
Nel 3°inning l’altalena nel punteggio continuava;prima era la volta dell’Angel Service pareggiare.
Bb a Flores e fuoricampo al centro di Osman Marval (2 su 4 con 2 punti segnati e 2 rbi).Dopo il doppio concesso a Reginato,De Santis era bravo a chiudere con 3 eliminazioni consecutive.
Replica dell’Unipolsai:con 2 eliminati,doppione a dx di Infante,ennesimo singolo di Suarez(a punto Infante),bb a Sambucci e valida di Vaglio per l’8-6.
Nel 4°inning nulla accadeva anche se il pubblico si spellava le mani per la bellissima presa al volo d’Infante,spalle al diamante,sull’insidiosissima battuta di Trinci.
Si arrivava così alla quinta ripresa,l’ultima a far muovere “il pallottoliere”.
Dopo un’altra spettacolare eliminazione ad opera di Vaglio sulla profonda rolling di Marval era ancora Reginato protagonista;homer a sx per il 7-8.Dopo il singolo di Mercuri,manager Nanni “si veniva a prendere”De Santis ed era la volta di Cadoni salire sul monte.Il bravo rilievo biancoblù concedeva il singolo a Colagrossi (2 su 4 con 2 rbi) che spingeva il compagno di squadra Mercuri a siglare il nuovo pareggio,ma poi chiudeva ogni porta all’attacco nettunese e nella parte bassa del 5°l’Aquila tornava avanti e,questa volta,in maniera definitiva.
Bb ad Infante,doppio a sx di Suarez che spingeva Juan Carlos in terza.Sambucci,ancora una volta,non tradiva le attese;secca battuta per terra e pallina che passava,beffando Marval proteso in tuffo.
10-8 Fortitudo e partita di Ibarra che terminava.Il rilievo Cozzolino concedeva subito la base a Vaglio e,con Rodriguez nel box,avveniva l’episodio che avrebbe potuto chiudere anzitempo la gara.Sul conto di 3 balls a 0,il dh decideva,comunque,di battere il classico strike di prammatica.Ne usciva una legnata profondissima che Davenport,con un salto ed una presa formidabile riusciva a cogliere al volo con il guantone proteso fuori dalla recinzione,togliendo un sicuro fuoricampo da 3 al battitore della F!.
Crepaldi,però,salito al 7°a sostituire l’ottimo Cadoni,gestiva da par suo il line-up dell’Angel Service,concedendo solo,al 9°,il triplo che valeva il Cycle a Mattia Reginato,applaudito da tutto il pubblico bolognese.Sul successivo pop di Mercuri terminato nel guanto di Suarez si chiudeva la partita ed i tifosi Fortitudo potevano finalmente esultare.
ANGEL SERVICE NETTUNO2 0 4 2 0 2 0 0 0 0 – 8 bv13 e0
UNIPOLSAI FORTITUDO         3 3 2 0 2 0 0 0 X – 10 bv13 e0
Prestazioni Lanciatori
GONZALES   1.2 rl 7bv 6p 6pgl 4bb 1so
IBARRA (L)    2.1 rl 5bv 4p 4pgl 3bb 1so
COZZOLINO  4.0 rl 1bv 4so
DE SANTIS    4.1 rl 10bv 8p 7pgl 1bb 3so
CADONI (W)  1.2 rl   2bv 2bb 5so
CREPALDI (s) 3 rl    1bv 2so
WordPress Author Box
Fabio Strazziari

Nato a Bologna nel 1968 ha cominciato la sua attività come regista di programmi sportivi e radiocronista di Basket per l'emmitente radiofonica X Radio.Ha collaborato con le testate giornalistiche Sportmania ed Il Domani. Dal 2008 è uno dei principali collaboratori del sito specializzato Livetennis. Appassionato di Baseball da sempre ha iniziato a seguire la Fortitudo nel lontano 1982,diventandone radiocronista ufficiale nel 1992,attualmente a Radio International Bologna.