Padova-Novara si gioca al Provini

Pubblicato il apr 20 2017 - 12:12pm by Redazione Baseballmania

Reduce dallo straordinario e inaspettato doppio successo contro i vicecampioni nazionali del Rimini, il Baseball Novara cercherà di confermare le note positive emerse già questo sabato, 22 aprile, contro la Tommasin Padova nel secondo turno casalingo consecutivo di questo avvio di campionato.

In realtà, il duplice confronto con i patavini avrebbe dovuto svolgersi in trasferta, ma l’inagibilità dello stadio Plebiscito ha costretto la squadra veneta a chiedere l’inversione di campo alla Federazione e al Novara che hanno prontamente accettato. I due incontri si svolgeranno, come detto, entrambi di sabato, uno alle ore 16, l’altro alle ore 21, non essendo stato possibile anticipare come consuetudine uno dei due match al venerdì sera per il concomitante anticipo serale del Novara Calcio.

Nonostante le due sconfitte patite nel primo turno di IBL contro San Marino (13 a 3 e 5 a 2), la Tommasin Padova è formazione temibile in quanto presenta elementi di qualità sia sul monte di lancio che nel box di battuta. Soprattutto nella partita del lanciatore italiano, gli uomini di manager Aluffi ambiscono a giocarsi le proprie carte: pitcher del calibro di Fabiani, Spada e Bazzarini sono senza dubbio molto pericolosi (il partente non aveva subito punti e una sola valida contro i sanmarinesi prima della sua sostituzione), mentre in attacco la qualità di elementi come Teahen, Perdomo, Sciacca e Martone non si discutono. Un po’ meno performante sembra la situazione sul fronte lanciatori stranieri dove il venezuelano Canache non ha esordito al meglio, ma nel roster compare anche il nome del dominicano Novoa, giocatore d’esperienza che ha militato una decina d’anni nelle minors statunitensi.

Il duplice confronto di sabato sarà contrassegnato dalla presenza di molti ex: se coi veneti gioca infatti quel Raffaele Medoro che tanti bei ricordi ha lasciato a Novara all’epoca della sua prima esperienza di IBL, il presidente Pillisio ha pescato a piene mani dal Padova 2016 nell’ultima sessione di mercato: il manager Duarte (in terra veneta assistant coach di Aluffi), il lanciatore Ruiz, il catcher/infielder Alvarez e l’esterno Pizzorni erano senza dubbio tra i pezzi più pregiati della squadra patavina e ora rappresentano punti di forza del club piemontese.

La curiosità di vedere se Novara sarà in grado di ripetersi ad alti livelli e mantenere così la leadership in classifica è senza dubbio alta, ma certo Padova vorrà riscattarsi per cercare di non far scappare sin già dalle prime battute del torneo una possibile contendente per la post season. Aristil e Bassani dovrebbero nuovamente i lanciatori partenti, mentre nel box di battuta sarà assente nel primo dei due match Jairo Ramos, squalificato dal giudice sportivo per una giornata a seguito della sua espulsione per proteste nel secondo incontro contro Rimini.

1 Commento Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Francesco 21 aprile 2017 at 07:13 - Reply

    Mi sembrava strano che Jairo non iniziasse fin da subito a protestare( e’ vietato dal regolamento protestare sui giudizi arbitrali) a suo modo, cioè da intoccabile (Può chiedere chiarimenti solo il manager) e come voce sempre fuori dal coro. Inossidabile, se continua così, sarà sempre più spesso in tribuna. Peccato, perchè è un vero conoscitore di questo bellissimo sport.

Lascia un commento