Nettuno City a Padova per difendere il terzo posto

Pubblicato il Ago 10 2017 - 8:59pm by Redazione Baseballmania

L’ultima giornata della regular season di Italian Baseball League deciderà l’ordine delle quattro squadre qualificate ai playoff. Venerdì sera a Bologna e sabato sera a Serravalle, T&A San Marino e UnipolSai Bologna si contendono la prima posizione in classifica con la squadra del Monte Titano che può amministrare una lunghezza sugli immediati inseguitori. Nel weekend sarà sancita anche la terza classificata fra il Nettuno City, avanti di una partita e con il Team Quality Balance a favore in caso di parità, e il Rimini. I laziali sono impegnati a Padova, mentre i romagnoli ospiteranno il Recotech Padule nel doppio match del sabato. Parma Clima e Novara, rispettivamente quinto e sesto in graduatoria, chiudono il programma del fine settimana.

Dopo le due battaglie in casa del Rimini, il Nettuno City  punta a sigillare il terzo posto in trasferta contro il Tommasin Padova. I laziali hanno vinto sette partite su quattordici lontano dallo “Steno Borghese” quest’anno, ma hanno concesso solo due punti nella serie d’andata ai patavini. Le due staffette Uviedo-Jimenez per i nettunesi, con il secondo che è reduce da una inedita partenza contro il Rimini, e Rodriguez-Canache per il Padova daranno vita ad un braccio di ferro interessante in gara 1. La squadra guidata da Francesco Aluffi vanta cinque vittorie con i lanciatori stranieri sul monte e altrettanti con i pitcher di scuola italiana. Il friulano Diego Fabiani, il partente ASI più utilizzato dai patavini, ha registrato 70.2 riprese lanciate quest’anno con una media PGL di 4.09 e si misurerà contro il gruppo di lanciatori del Nettuno City, capeggiato dal rilievo Yuri Morellini, sconfitto in gara 2 dal fuoricampo di Infante a Rimini dopo aver salvato i suoi nella prima sfida contro i pirati. Al pitching staff del Tommasin è mancato il sostegno dell’attacco che ha la peggior media battuta della IBL (.201). Più convincenti i numeri del Nettuno City  in attacco con Bermudez che batte con una media di .384 e che rappresenta uno dei battitori principali della squadra di Alberto D’Auria assieme ai giovani Mattia Mercuri, Leonardo Colagrossi, Andrea Sellaroli, Federico Giordani e al veterano Giuseppe Mazzanti.