LE  “OTTO SORELLE” TRATTANO LA RESA!

Pubblicato il Set 20 2017 - 8:57am by Ezio Cardea

Leggo nelle ultime ore questa notizia bomba:

“Accogliendo la richiesta formulata dall’avvocato Bissa per conto dei club della Italian Baseball League 2017, il Presidente FIBS Andrea Marcon, insieme ai Vice Presidenti Fabrizio De Robbio e Vincenzo Mignola, incontrerà una delegazione delle suddette società il 21 settembre prossimo.”

Una bufala?

Credo di no. Ma allora qual è il motivo di questa mossa urgente a pochi giorni dalla riunione alla quale le “otto sorelle” hanno proclamato pubblicamente, ancor prima che  alla Federazione, di rifiutarsi di partecipare?

E’ più verosimile raffigurarsi una tipica scena dei film di far west nella quale si vede un drappello di pochi cavalieri cavalcare mestamente verso il nemico sventolando una bandiera bianca.

Cosa vorrà mai quella “delegazione” da Marcon? Ribadire il rifiuto di partecipare alla riunione? Marcon mica è sordo e a quell’infelice ricatto delle “otto sorelle” mi pare abbia già risposto in modo duro ed inequivocabile.

Il drappello è stato mandato allo sbaraglio per porre condizioni sia pur più miti per la partecipazione delle “otto sorelle” alla riunione del 24?

Non credo che Marcon sia disposto, soprattutto dopo il comportamento irriverente con  minaccia di “secessione”, ad un benché minimo cedimento: ne andrebbe della sua credibilità e consentirebbe alle “otto sorelle” di ribaltare la frittata cantando vittoria.

Allora?

Le “otto sorelle” hanno tenuto un comportamento del tutto discutibile che con Fraccari funzionava ma che con Marcon  ha fallito clamorosamente,  e ora si trovano nell’angolo in cui loro stesse  si sono ficcate.

Come uscirne senza perdere la faccia?

Troppo tardi: il drappello ormai viaggia con bandiera bianca ben visibile da lontano!

WordPress Author Box
Ezio Cardea

Nato a Milano il 9/12/1936, ha svolto attività come giocatore e come tecnico dal 1948 al 1980 partecipando ai campionati di prima serie dal ’55 al ’72, quasi sempre in società milanesi. Abbandonato il campo per impegni di lavoro, ha continuato a collaborare saltuariamente con società milanesi in supporto alle squadre giovanili e all'attività presso le scuole. A contato col baseball praticamente dal dopoguerra ai nostri giorni, ne conosce la sua evoluzione e ne ha evidenziato fin dal 1980 le criticità: prima fra tutte, a suo avviso, quella creatasi a causa della tendenza delle varie amministrazioni federali a potenziare il livello del campionato di punta fino a creare una frattura col resto del movimento, frattura insormontabile se non con l’'ingaggio di una forte percentuale di atleti d’oltre oceano.

7 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Tiziano 20 settembre 2017 at 09:10 -

    speriamo che Marcon non si faccia mettere sotto da questi personaggi

  2. Duca 20 settembre 2017 at 09:53 -

    La delegazione da chi sarà composta? Da presidenti oppure da vittime sacrificali mandati in avanscoperta per vedere se la federazione si muove a pietà?
    Presidenti della Serie A Federale questo è il vostro momento fate sentire la vostra voce invece liberatevi della sudditanza psicologica che troppe volte ha agevolato le 8 squadre di vertice.

  3. Prince 20 settembre 2017 at 10:52 -

    Ma pensi davvero che chi mette decine e decine di migliaia di euro alzi bandiera bianca cosi ? Povero illuso, troveranno un compromesso non ce dubbio

  4. Molina 20 settembre 2017 at 11:06 -

    Decine e decine di migliaia di euro e poi ci sono una marea di giocatori in IBL che devono ancora essere pagati. Ma finitela di raccontare cazzate alla gente. Più di qualche squadra ha stipendi arretrati da pagare e ancora parlate. Marcon continui a fare muso duro e non ceda neanche di un millimetro a questi furbi e bugiardi dirigenti che ci sono in IBL

  5. Elio Dal Pozzo 20 settembre 2017 at 13:09 -

    Io credo invece che abbiano un notevole carico di fuffa !!

    fuffa

    sostantivo femminile
    1.Merce dozzinale, di scarsissimo o nessun valore; ciarpame, paccottiglia.

    2.Chiacchiera senza alcun fondamento o significato, discorso risaputo, luogo comune.

  6. Giorgio 20 settembre 2017 at 16:56 -

    Sono d’accordo con Elio Dal Pozzo: è proprio fuffa.Le uniche in grado di “secessionarsi” forse sarebbero Fortitudo e San Marino visti i budget di quest’anno ma anche degli anni scorsi, le altre fanno fatica e stanno in piedi con l’entusiasmo e i soldi di due tre presidenti che lo fanno solo per passione, beati loro, ma quanto possono durare? IBL con le pezze al culo tipo….

  7. Indovina 21 settembre 2017 at 05:42 -

    Molina, sono gli stessi giocatori e allenatori che accettano questa situazione.
    Giocatori e allenatori, “lavorano” senza vedere soldi e questi continuano ad andare in campo e fare allenamenti.
    Sai qual’è la parte più bella? Gli stranieri i soldi tanti o pochi che siano li prendono tutti, per quanto riguarda gli italiani, ho dei forti dubbi.