Ecco ruolo per ruolo i migliori in campo del primo turno di campionato

Pubblicato il mar 30 2015 - 12:09pm by Giovanni Colantuono

Solo Rimini e San Marino restano a 1000 dopo il primo turno dell’Italian Baseball League. I campioni d’Italia della Fortitudo dopo essere stati sconfitti nell’Opening Day dal Padova hanno risposto bene scatenando il loro lineup in gara 2. Divisione della posta in due gare tiratissime tra Godo e Parma mentre le due nettunesi restano a mani vuote nel primo turno di campionato. Questo in sintesi quanto accaduto in apertura di stagione, in un fine settimana ancora molto freddo dal punto di vista climatico, un particolare che potrebbe aver pesato nelle prestazioni soprattutto dei lanciatori. Più di qualche squadra è ancora in evidente fase di rodaggio, come il Nettuno di Guglielmo Trinci che ha praticamente fatto spring training proprio con le prime due partite ufficiali della stagione. Facendo anche una bella figura alla Casa dei Pirati di Rimini dove è scesa in campo senza tre elementi importanti del roster come Nunez, De Biase e Florian. L’inizio del campionato è stato impreziosito dalla vittoria numero 100 in carriera di Riccardo De Santis, un sempreverde del baseball italiano che anche in questa stagione risulterà tra i grandi protagonisti.

 

LANCIATORE STRANIERO PARTENTE

Carlos Quevedo del Padova. Ottima prestazione all’esordio al Gianni Falchi di Bologna. Dal monte di lancio ha guidato il Padova alla prima vittoria stagionale conquistata in casa dei campioni d’Italia. Per il venticinquenne venezuelano di Valencia, cinque inning sulla collinetta con solo tre valide concesse agli uomini di Marco Nanni, in una prestazione generale convincente. Buona anche la partita di Ronald Uviedo del Godo, con due valide concesse al Parma in sei inning sul monte di lancio.

LANCIATORE ITALIANO PARTENTE

In assoluto la migliore prestazione dei pitcher italiani è quella di Andrea Pizziconi del San Marino. Il giovane nettunese non ha subito la pressione dell’esordio da starter in un team di grande ambizioni come il San Marino, e doveva affrontare anche i suoi ex compagni di squadra del Nettuno2. Una sola valida concessa in cinque inning completi. Da segnalare anche la bella prestazione di Matteo Galeotti del Godo, vincente contro il Parma in una gara 2 tiratissima. Per Galeotti 7 inning con grande controllo, alla fine sul suo tabellino si contano solo tre valide concesse, senza basi per ball e 4 strikeout.

RILIEVI

Nel ruolo di rilevi fa piacere segnalare le prestazioni di due giovani pitcher italiani, parliamo di Davide Murari del Nettuno e Matteo Spada del Parma. Ottimo l’esordio con la casacca del Nettuno di Murari, subentrato nel corso del terzo inning di gioco di gara 1 alla Casa dei Pirati di Rimini. Per l’ex giocatore della franchigia Piacenza-Reggio 3.1 riprese con tre valide concesse al Rimini senza subire punti. Con il suo rilievo ha permesso alla squadra nettunese di restare in partita con il risultato in pareggio sul 2-2. Di sostanza e convincente anche la gara del giovane Matteo Spada, anche se proprio un doppio concesso a Gomez nel settimo inning è stato decisivo ai fini del risultato. Fatto che nulla toglie comunque alla buona prestazione di Spada.

RICEVITORE

Luis Alvarez del Padova merita la citazione in questo primo turno di IBL. Appena arrivato piazza un 3 su 3 nel box di battuta.

PRIMA BASE

Non poteva che essere Alex Sambucci del Bologna. In assoluto la mazza più calda di questo inizio campionato, con 4 su 7 nel box di battuta e 4 RBI.

SECONDA BASE

Ancora un giovanissimo, Andrea Sellaroli del Nettuno. Soli 17 anni per questo talento nettunese che a vederlo giocare sembra un veterano. Grande velocità di corsa e di guanto, aggressivo agile e preciso nelle assistenze. A Rimini ha anche messo sul campo tre battute valide. Dopo la stagione d’esordio nel 2014, lanciato in IBL proprio da Trinci, si conferma da subito uno dei migliori rookie della IBL. Perfetta la sintonia difensiva con Josè Ferrini, un altro con l’argento vivo addosso, che ha sostituito in maniera perfetta un grosso calibro come Luis Nunez.

TERZA BASE

Massimiliano Sartori del Padova. Il Grande Slam decisivo nell’Opening Day contro il Bologna dice tutto in una prestazione da 2 su 3 con 5 RBI. Merita la citazione anche Adolfo Gomez del Godo, è suo il doppio che decide gara 2 e regala alla squadra di Fuzzi la prima vittoria in campionato.

INTERBASE

Ray Olmedo del Rimini. L’ex MLB ha confermato che Zangheri ha messo a segno un gran colpo di mercato. Perfetto in difesa e decisivo nel box di battuta. Suo il walk-off single che ha deciso gara 2 contro il Nettuno, dopo il 3 su 4 fatto registrare in gara 1.

ESTERNO SINISTRO

Stefano Desimoni del Rimini. Tre dei cinque punti del Rimini in gara 2 sono stati segnati dall’ex Parma, segno che lui in base ci arriva quasi sempre.  2 su 3 in battuta con 1 RBI, praticamente fondamentale per la vittoria del Rimini nel secondo match contro il Nettuno.

ESTERNO CENTRO

Carlos Duran del San Marino subito efficace con il suo apporto in battuta. Nell’Opening Day all’Acquacetosa chiude con 3 valide su 4 turni.

ESTERNO DESTRO

Mario Chiarini del San Marino. Ha iniziato la stagione con la nuova casacca con tre valide.

BATTITORE DESIGNATO

Guillermo Rodriguez del Bologna. Schierato da DH in gara 2 da Marco Nanni, produce 2 valide su 4 turni con 3 RBI.

LA TOP TEN DELLA SETTIMANA

PRIMA BASE:  Alex Sambucci

SECONDA BASE : Andrea Sellaroli

TERZA BASE : Max Sartori

INTERBASE: Ray Olmedo

ESTERNO SINISTRO: Stefano Desimoni

ESTERNO CENTRO: Carlos Duran

ESTERNO DESTRO: Mario Chiarini

LANCIATORI PARTENTI: Carlos Quevedo e Andrea Pizziconi

LANCIATORI RILIEVI: Davide Murari e Matteo Spada

DH: Guillermo Rodriguez

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

7 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Prince 30 marzo 2015 at 14:16 -

    Fleming ?!?!? NP

  2. derek jeter 31 marzo 2015 at 06:11 -

    la collina Fleming staa roma

  3. karl 31 marzo 2015 at 20:34 -

    A Fleming verranno date altre chances.Certo,inutile negarlo,l’approccio e’ stato negativo.Il match contro i Titano Bombers sara’ un ulteriore banco di prova.Sarebbe assurdo giudicare un pitcher dopo una settimana nella quale il giocatore si e’ allenato poco.Ovviamente,se il rendimento dovesse rivelarsi insufficiente,la societa’ e’ pronta alle contromisure,per quella che e’ ritenuta una stagione importantissima.

  4. Redsox 31 marzo 2015 at 23:07 -

    Posso solo dire che il Parma è una squadra fortissimissima con ben tre giocatori nei migliori dieci. Peccato che due adesso giochino altrove. In più 1/3 dello stadio è inagibile, piove sul bagnato. Non sono molto contento.

  5. andy 1 aprile 2015 at 17:02 -

    PARMA E NETTUNO FINITA LA DANESI E PARMALAT TUTTO MORTO

    • Redsox 1 aprile 2015 at 17:47 -

      Beh, per quanto riguarda Parma lo sponsor è stato per molti anni Cariparma che, da quando è stata acquisita da una banca francese, ha scelto di versare sempre meno fino a dire addio. Cariparma sponsorizza la Nazionale di rugby ma il baseball ai francesi non interessa proprio.

  6. karl 1 aprile 2015 at 21:10 -

    Beh Redsox…che dire,Sambucci sembra un AAA americano,come stile,occhio e potenza,ha veramente fatto passi da gigante,me lo ricordavo scostante e con lunghi periodi di slump.Certo anche Desimoni e’ un fuoriclasse,dai e’ un momentaccio ma vi risolleverete,per la legge dei grandi numeri tornera’ a vincere anche Parma.