Gran colpo del Bologna! Ecco Gilmer Lampe

Pubblicato il Nov 24 2017 - 1:24pm by Redazione Baseballmania

Siamo ancora alle prime battute di un “mercato” che si presenta molto interessante e la Fortitudo Baseball annuncia il primo movimento in entrata per la stagione 2018. Si tratta di un vero e proprio “colpo”, perché la dirigenza biancoblu è riuscita a portare sotto le Due Torri uno dei migliori giocatori del baseball olandese.

Gilmer Lampe, nativo di Aruba, l’isola caraibica al nord del Venezuela che fa parte del Regno dei Paesi Bassi, è un eccellente esterno che batte e tira destro ed è nato il 1 marzo 1990. Protagonista ai livelli più alti del massimo campionato olandese, oltre che della nazionale orange, Lampe ha disputato le ultime due stagioni con L&D Amsterdam Pirates.

Nella stagione appena conclusa, con la sua squadra sconfitta in finale dai Neptunus Rotterdam, il nuovo giocatore biancoblu è stato il miglior battitore della serie finale (media .500) dopo essere risultato il terzo miglior battitore della regular season (media .374 in 33 partite), alle spalle del belga dei Neptunus Dille e del compagno di squadra Rombley, preceduto dal solo trentunenne di Anversa nella media “on base” (.493), ma primo assoluto nella media “bombardieri” (.609), frutto di 12 doppi e 5 fuoricampo, con anche 8 basi rubate su altrettanti tentativi. Cifre impressionanti, ma neanche di tanto superiori a quelle della stagione precedente, conclusa con .323 in battuta, .429 “on base” e .409 di “slugging” (11 doppi), sempre in 33 gare disputate. Un’annata che lo vide protagonista nella conquista della storica coppa dei campioni, al termine della “final eight” disputata a Rimini e San Marino, della quale è risultato fra i migliori battitori.

La sua carriera nel baseball professionale è iniziata giovanissimo, quando nel novembre 2007 fu notato da due scout dei Seattle Mariners, firmando con la franchigia un contratto di cinque anni che lo ha visto disputare altrettante stagioni da Rookie, nelle leghe estive venezuelane, dell’Arizona e Appalachian League con Pulaski (2012). In queste stagioni, giocando complessivamente 226 incontri, è cresciuto nei ruoli di prima base ed esterno, migliorando progressivamente la sua media battuta, che si è fissata sul .252, con .346 negli arrivi in base e .371 di media “bombardieri”, frutto di 38 doppi, 5 tripli e 10 homerun.

In Olanda ha completato la sua crescita tecnica e atletica, dimostrandosi un eccellente battitore per media e per potenza, occupando l’importante ruolo di quarto in battuta (cleanup). Nel 2014 e nel 2015 ha giocato nella massima serie con UVV Utrecht, presentandosi già alla prima stagione in Dutch Major League con la media di .355, con un lieve calo nella stagione successiva che non gli ha precluso la possibilità di approdare nella più forte Amsterdam. Nelle stagioni nei Paesi Bassi ha anche evidenziato un’ottima disciplina al piatto, dote sempre apprezzata dalla maggior parte dei Manager, ottenendo in quattro campionati 84 basi ball, a fronte di appena 60 strikeout (15 a stagione, meno di uno ogni due gare).

8 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Daitarn 24 novembre 2017 at 22:13 -

    L’Unipol….c’e’…questo mi viene da dire..si,perche’,ultimamente ne ho sentite di tutto e di piu’..l’Unipol molla la Fortitudo,vanno via tutti,la Fortitudo in A federale…chi piu’ ne ha piu’ ne metta..Questo signore non sarebbe certamente potuto arrivare senza l’Unipol,il clean up di Amsterdam,e ne verranno altri di colpi,statene certi.

  2. Francesco Ray 24 novembre 2017 at 23:21 -

    Sarebbe poi anche interessante leggere in che ruolo gioca… o batte solo?

  3. Francesco Ray 24 novembre 2017 at 23:21 -

    Sorry, non l’avevo visto. Esterno. Faccio ammenda.

  4. Prince 25 novembre 2017 at 13:06 -

    Daitarn penso che nessuno pensasse che Unipol ci lasciasse a piedi e che fossero finiti i soldi, questo è chiaro da sempre. I soldi ci sono e come sempre siamo tra i forniti meglio, la discussione è : perché lasciar partire Sambucci Ambrosino, trattenere Vaglio con fatica e altri Italiani sul mercato ? perché fanno questo ? e per quale motivo gli italiani non vogliono più restare a Bologna ?
    Lampe ? buon giocatore ma tengo Ambrosino !

  5. Daitarn 25 novembre 2017 at 18:27 -

    Mah…guarda,posso solo dirti che occorre differenziare tra giocatore e giocatore,nel caso di Samba e Paolino ha prevalso,nel primo caso,la promessa di costruire un Parma galattico in grado di tornare ai fasti Germal e Parmalat,nel caso di Paolino invece ,oltre alla promessa di Patron Fortini di costruire forte anche li’ c’e’anche un po di ”saudade”.Vaglio e’ rimasto per 2 motivi,e’ un tifoso della Effe e anche a lui hanno promesso uno squadrone,specialmente in attacco,ma spero io anche sul monte.Siamo solo all’inizio del mercato.

  6. Io 25 novembre 2017 at 21:23 -

    Con Samba i tempi della Germal e/o Parmalat? A chi sarebbe paragonabile questo giocatore galattico?
    Non sapevo esistesse il fantabaseball.

    • Daitarn 26 novembre 2017 at 16:02 -

      Dai,non fare il difficile,bisogna dare atto all’attuale cordata dirigenziale parmigiana che sta facendo il possibile per tornare a vincere,i rientri di Poma e Sambucci,probabili nuovi aquisti…ci avevano provato anche con il bomberone Marval ,ma non ce l’hanno fatta.Marval,come Vaglio crede fortemente nella Fortitudo e vuole continuare a vincere qui.Sara’ una bella guerra per giocare al quarto spot del line up l’hanno prossimo,tra Marval,lo slugger olandese e Garcia.

  7. Giorgio 26 novembre 2017 at 17:50 -

    alla fine rimane a giocare in IBL solo la F, così è strasicura di vincere il campionato…….