Ecco le migliori prestazioni del secondo turno del campionato con la squadra della settimana

Pubblicato il apr 7 2015 - 6:17pm by Francesco Raco

Padova conferma il suo eccellente stato di forma servendo uno sweep ai pirati di Rimini; i ragazzi di Khelyn Smith hanno ora raggiunto il San Marino in cima alla classifica, con un record di 3-1 (.750 PCT). La Fortitudo Bologna, dopo la vittoria in gara 1, non è riuscita nell’impresa dello sweep ai danni della squadra del Titano. Il Nettuno 2, ottenendo la doppietta a Parma, ha così agganciato le finaliste dell’IBL 2014 in seconda posizione (record di 2-2, .500 PCT); deludente il Parma, capace di andare a segno appena 2 volte in 18 inning. Andrea D’Amico regala al Nettuno la prima sfida contro il Godo con un walk-off homer, mentre la pioggia ha impedito la disputa della seconda gara, in programma sabato scorso a Roma.

 

LANCIATORE STRANIERO PARTENTE

Norberto Gonzalez del Nettuno 2. Il veterano cubano ha dominato il line-up di Parma per 7 riprese in gara 1, trascinando la sua squadra al primo successo stagionale (oltre a firmare anche la vittoria personale). Numeri impressionanti: 7 IP, 3 H, 0 ER (il punto segnato dai ducali non è guadagnato su di lui, a causa dell’errore del 1B Marval su assistenza del 2B Mercuri), 0 BB, 13 SO. Ancora un’ottima prestazione inoltre di Carlos Quevedo del Padova, il quale è risultato il lanciatore vincente di gara 1 contro il Rimini, concedendo le briciole ai battitori romagnoli: 6 IP, 3 H, 0 ER, 1 BB, 4 SO.

LANCIATORE ITALIANO PARTENTE

Enrico Crepaldi del Padova. Il 27enne starter dei veneti è stato protagonista indiscusso del terzo trionfo targato Tommasin, siglando una preziosa vittoria che vale lo sweep ai danni del Rimini: 6 IP, 3 H, 0 ER (i 2 punti subiti al quinto inning non sono guadagnati sul lanciatore, in quanto viziati da un errore del 3B Sartori), 1 BB, 2 SO. Apprezzabile il rendimento di Yomel Rivera del Parma, autore di una buona prova nonostante la sconfitta patita in gara 2 contro il Nettuno 2: 6 IP, 5 H, 0 ER, 4 BB, 6 SO.

RILIEVI STRANIERI

Jhonny Montoya del Nettuno. Il venezuelano ha guidato il nove di Guglielmo Trinci alla prima vittoria in campionato, chiudendo in maniera impeccabile la prima ed unica partita disputata dai tirrenici contro il Godo: 3 IP, 0 H, 0 ER, 3 BB, 4 SO (Winner). Molto positivo anche Yoimer Camacho del Parma: 5 IP, 3 H, 0 ER, 0 BB, 8 SO; tuttavia la scarsa produttività offensiva dei suoi compagni ha reso irrilevante il proprio contributo alla causa (Nettuno 2 ha avuto la meglio per 3-1).

RILIEVI ITALIANI

Yuri Morellini del Nettuno 2. Il giovane pitcher laziale ha ottenuto la salvezza personale nella seconda sfida contro il Parma, garantendo 3 inning di qualità alla sua compagine: 1 H, 0 ER, 0 BB, 0 SO. Degno di nota anche Pietro Paolo Cadoni del Bologna, non dominante ma efficace nella giornata di Pasquetta contro le temibili mazze di San Marino: 3 IP, 4 H, 0 ER, 1 BB, 0 SO.

RICEVITORE

Mario Trinci del Nettuno 2. Figlio d’arte, il giovanissimo catcher nettunese decide il primo incontro della serie contro Parma realizzando un doppio da 3 RBI durante il secondo turno d’attacco. Un solo homer toccato poi da Luis Alvarez del Padova, in gara 2 contro i pirati di Rimini.

PRIMA BASE

Alex Sambucci del Bologna. L’ex Parma si conferma ai vertici delle statistiche individuali di battuta (.583 AVG, 1.000 SLG, .706 OBP, 6 RBI in 12 AB e 17 PA), mostrando sempre tanto occhio e contatto, quanta potenza nel box: 3/5 di cui 2 2B, 4 BB + 2 RBI prodotti nelle 2 gare contro i campioni d’Europa del San Marino.

SECONDA BASE

Luca Martone del Padova. L’interno nettunese non ha commesso errori difensivi e si è distinto col bastone tra le mani: 2/6 con 1 BB + 2 RBI. Degno di citazione anche Mattia Mercuri del Nettuno 2: nessuna sbavatura in difesa, 2/6 di cui 1 2B + 1 BB e 1 SB offensivamente.

TERZA BASE

Andrea D’Amico del Nettuno. Nonostante un errore commesso al 2th, Il prodotto del vivaio bolognese ha risolto il match contro il Godo grazie a uno strepitoso walk-off homer al centro, colpito su lancio di Loardi nella parte bassa del nono inning. Da segnalare anche il 5/7 + 1 RBI di Cesar Suarez (BOL) contro San Marino, e il solo homer di Stefano Giannetti (NET2) al 7th contro Parma (Matteo Spada sul mound).

INTERBASE

Erick Epifano del Padova. Solido e perfetto difensivamente, ha lasciato il segno anche nel box contro il Rimini, facendo registrare complessivamente un 3/9, con 2 SB (basi rubate) + 2 RBI. Menzione speciale per Josè Flores del Nettuno 2, ugualmente affidabile in difesa e utilissimo nel line-up: 3/7 + 2 BB (0 RBI) contro il Parma.

ESTERNO SINISTRO

Nicholas Davenport del Nettuno 2. Classe 1991, Nick merita considerazione per il suo 3/9 di cui 1 2B e 0 errori (contro Parma).

ESTERNO CENTRO

Nik Nosti del Padova. Questo giovanotto italo-americano è ormai una grande realtà della IBL. Difende in maniera perfetta e batte con grande costanza di rendimento. In gara 2 alla Casa dei Pirati di Rimini è stato fondamentale, 4 su 5 nel box di battuta ed una azione difensiva che ha dato il via ad un doppio gioco difensivo che il manager del Padova Smith ha definito determinante per il risultato

ESTERNO DESTRO

Claudio Liverziani del Bologna. La stella novarese brilla ancora: 2/6 di cui 1 2B, oltre a 3 BB e 1 RBI; 0 errori (contro San Marino). Bene anche Alex Romero del Rimini (3/8 + 1 SB, 0 E) ed Eugenio Monari del Godo (2/3 + 1 BB, 0 E).

BATTITORE DESIGNATO

Jairo Ramos del San Marino. Il padrino sammarinese non tramonta mai: fondamentale apporto da 3/8 + 1 BB e 3 RBI contro i campioni d’Italia del Bologna. Alex Russo (Bologna) stupisce con 2/5 di cui 1 3B + 1 BB e 1 RBI.

 

LA TOP TEN DELLA SETTIMANA

 

Ricevitore: Mario Trinci, NE2

Prima base: Alex Sambucci, BOL

Seconda base: Luca Martone, PDO

Terza base: Andrea D’Amico, NET

Interbase: Erick Epifano, PDO

Esterno sinistro: Nicholas Davenport, NE2

Esterno centro: Nik Nosti, PDO

Esterno destro: Claudio Liverziani, BOL

Battitore designato: Jairo Ramos, RSM

Lanciatori partenti: Norberto Gonzalez (NE2), Enrico Crepaldi (PDO)

Lanciatori rilievi: Jhonny Montoya (NET), Yuri Morellini (NE2) 

WordPress Author Box
Francesco Raco

Nato nel 1993 a Roma, città dove vive. Studente universitario con una grande passione: il baseball. Ha conosciuto il gioco da bambino guardando serie anime giapponesi in TV, poi il padre, che è di Nettuno, lo ha portato ad assistere a una partita del Nettuno BC: fu amore a prima vista. Tutt'oggi non è difficile trovarlo seduto sulle gradinate dello stadio Steno Borghese, sempre sopra alla prima base e con in testa il cappellino raffigurante la “N”. Predilige un approccio sabermetrico nella valutazione dei giocatori, senza ridurre però il baseball a una scienza esatta e svilirne così le componenti emozionali e genuine: è infatti un tifoso molto caldo e passionale nel modo di vivere le partite.

2 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Bander 7 aprile 2015 at 19:07 -

    Che Giocatore Jairo Ramos!

  2. olga 8 aprile 2015 at 16:25 -

    Vamos jhonny montoya a dejar grandes marcas en italia se q eres grande y estoy orgullosa de ser tu tia madrina muchas bendiciones tqm besos para ti y para neptuno….