Fortini For President!

Pubblicato il Lug 22 2014 - 12:35pm by Giovanni Colantuono

Il Presidente Piero Fortini in Olanda durante l'European Cup

Ventidue luglio 2014, inizia ufficialmente la nuova era del Nettuno BC. Con le firme apposte questa mattina sui contratti di trasferimento delle quote societarie, il Gruppo Fortini, holding della famiglia Fortini, è da oggi ufficialmente proprietario del Nettuno BC, con Piero Fortini alla presidenza della società.

Si mette quindi definitivamente fine a tutta quella campagna denigratoria e insensata con la quale si è cercato, nelle scorse settimane, di mettere in dubbio quanto era stato sottoscritto nell’accordo di intesa per il passaggio delle quote, firmato lo scorso 11 giugno tra i vecchi soci e Piero Fortini.

Settimane in cui si è cercato in tutti i modi di far saltare tutto, sotto la spinta di chi voleva ancora impedire la transazione finale delle quote. Da oggi, tutti coloro che volevano prendere possesso del Nettuno per continuare a mantenere uno stato di cose a loro favorevole sono tagliati fuori. C’erano grandi interessi intorno al Nettuno, c’era chi voleva mettere le mani sullo Steno Borghese, chi voleva diventare lui il padrone di tutto, chi voleva favorire soluzioni diverse per continuare ad avere sul baseball nettunese un certo potere. Tutto questo ha ora una pietra sopra, e molto pesante.

Il Nettuno riparte, e si inizia a programmare il futuro. Piero Fortini è stato chiaro già nelle scorse settimane. Il Nettuno BC avrà bilanci certificati e chi vorrà collaborare con la squadra più importante del baseball italiano, dovrà fare altrettanto, altrimenti niente accordi. Sono finiti i tempi dei sotterfugi, degli accordi oggi scritti e domani rinnegati. Sono finiti i giochi che hanno portato il Nettuno sull’orlo del baratro. Giochi che in queste settimane sono continuati nel sottobosco del baseball nettunese, per cercare in extremis di impedire quanto sottoscritto oggi. Continui rinvii e bilanci, soprattutto quello del 2013 e di previsione del 2014, che tardavano ad arrivare. Dal prospetto della situazione economica del club, prospettata lo scorso 11 giugno, si è arrivati in poche settimane a cifre che aumentavano sempre di più. Ma Piero Fortini non si è arreso, ha parlato chiaro alla squadra la scorsa settimana, rassicurando i giocatori: “Martedì chiudiamo la transazione delle quote e iniziamo a programmare il futuro – ha detto il presidente mercoledì scorso a tutto il Nettuno, tecnici e giocatori – io ho solo una parola e ci metto la faccia in quello che faccio. Ho preso l’impegno con voi e lo porto avanti nonostante tutto quello che in queste settimane ho dovuto subire. Riporteremo il Nettuno dove gli compete”.

Il Presidente incita la squadra in European Cup

Trasparenza e certificazione dei bilanci, termini mai sentiti prima nel mondo del baseball nettunese. Eloquente in questo senso quanto detto da Piero Fortini alla squadra:

“Voi giustamente mi chiedete dei vostri rimborsi – ha dichiarato Fortini mercoledì scorso – sistemiamo tutto appena completato il trasferimento delle quote, perché una società non può far uscire fuori soldi che non sono nel bilancio. Vi dico che nei bilanci che mi hanno dato non c’è nessuna voce che riguarda i rimborsi del giocatori”. Assurdo!

Comunque si volta pagina e sabato prossimo, il 26 luglio, alle ore 12,00 ci sarà il primo atto ufficiale del nuovo Nettuno BC. La sede della società verrà riportata nel posto storico del Palazzo Baronale della famiglia Borghese, prima sede della storia del Nettuno BC.

In molti, anzi probabilmente quasi tutti, non sanno che la sede del Nettuno era finita addirittura ad Anzio, in via Cupa 71, e non come invece si è sempre detto allo stadio Steno Borghese. Che passato da dimenticare.

Un cocktail e una breve cerimonia sabato prossimo, con invitati tutti gli appassionati e tifosi del Nettuno, rimetterà le cose a posto, riportando la sede sociale nel suo posto originario.
Evento al quale vengono invitati tutti colore che hanno fatto parte della storia passata del club, e chi almeno una volta nella sua vita ha preso in mano un guantone e una mazza da baseball. Un segnale deciso da parte del Presidente Fortini con cui si inizia il nuovo corso di questa gloriosa società, una nuova strada che ha un solo e unico obiettivo riportare la Città del Baseball ai vertici del movimento. Se questa strada adesso esiste è solo grazie all’impegno di Piero Fortini e della sua famiglia.

WordPress Author Box
Giovanni Colantuono

Nato a Nettuno. Ha iniziato la carriera giornalistica nel 1991 nell’emittenza televisiva privata come autore e conduttore della rubrica settimanale sul baseball Casabase. Allievo del Piccolo Gruppo di Giornalismo Radio-Televisivo di Michele Plastino, ha poi collaborato con il quotidiano Il Tempo e con varie agenzie di stampa. Radiocronista di Idea Radio ed autore di due film reportage sulla Coppa Campioni di Parigi del ’91 e dell’Europeo del ’91. E’ stato per tre anni addetto stampa del Nettuno e collaboratore dei siti BaseballItalia.it e Baseball.it.. Nel marzo del 2012 è cofondatore di BaseballMania.it di cui è l'editore e il Direttore Editoriale.

Like us on Facebook
Giovanni Colantuono

Follow me on Twitter
Follow @https://twitter.com/g_colantuono on Twitter
Giovanni Colantuono

11 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. massimo 22 luglio 2014 at 13:13 -

    IN BOCCA AL LUPO !
    A quando una conferenza stampa per sapere i programmi tecnici, e non solo, per la prossima stagione?
    Fino ad ora si sentono solo voci di piazza…..magari il sig. Colantuono ci puo’ anticipare se ci saranno grandi ritorni o cos’altro?

  2. slugger°#32 22 luglio 2014 at 14:46 -

    ricordatevi di invitare de carolis,piras,noro e perche’ no anche qualche esponente comunale che magari spiega come vanno’ i lavori pubblici e perche tanti appalti stanno’ in mano a gente di fuori(si sono fatti belli solo all-star game)adesso con fortini(sembra anche che carnevale rientri in gioco)tremeranno’ in tanti,auguri sig fortini sperando che riesca a portare nettuno in alto e togliere tanta immondizia dal nostro amato sport

  3. Antonio basso 22 luglio 2014 at 15:02 -

    Meglio non svelare le strategie del prossimo anno dal momento che poi qualcuno cercherà di mettere i bastoni tra le ruote.

  4. cristina 22 luglio 2014 at 15:30 -

    Benvenuto Presidente… adesso è il momento di fare “pulizia”!!!

  5. camillo palma 22 luglio 2014 at 20:39 -

    Sicuramente la figura del Dott. Piero Fortini lancia un messaggio di radicale cambiamento di mentalità all’interno di un processo produttivo (la squadra di baseball) che forse era arrivato a capolinea e non aveva più ragione di esistere. Certo l’impegno ed il peso che insiste su questa persona non è solo economico, ma anche di immagine e gli si chiede di riorganizzare tutte le subfasi del processo baseball, che non è di poco conto, e dove la messa in campo di azioni per il riequilibrio di tutte le fasi è sicuramente un bell’impegno. Comunque la prima azione di riportare la sede nello stupendo e strategico immobile di Palazzo Borghese, è un tributo verso il Principe Don Steno che tanto ha dato al movimento del baseball italiano, e finalizza un recupero di qualità dell’immagine nei confronti di tutto il movimento rivitalizzando e cominciando a ridare tono e credibilità anche alla squadra del Nettuno baseball. Quindi dopo questa prima azione non possiamo fare altro che augurare al dott. Fortini un in bocca al lupo per questo suo nuovo impegno, e con l’obbiettivo di fare riferimento al passato per instaurare una mentalità di grande ed innovativo cambiamento per rimettere al centro i ragazzi e riportare il Nettuno baseball ai vertici del baseball nazionale ed europeo con le posizioni che sempre hanno fatto parte della sua storia, e ringraziando i campioni del passato che tanto lustro hanno dato a questa maglia ed a questa città. Quindi cari amici interveniamo numerosi all’invito per questo messaggio trasmesso.

  6. Davide 22 luglio 2014 at 20:43 -

    Voglio ringraziare il Signor Fortini per quello che sta facendo, ringraziamento che dovrebbe arrivare da tutti i tifosi del Nettuno. In particolare perché ci ha liberato da tutto quello squallore che circondava il Nettuno Baseball, noi non dimentichiamo i volantini scritti contro il Bologna di cui furono accusati i tifosi, la lotteria falsa e 14 anni senza vincere niente nonostante i soldi della Danesi. Basta con tutti quelli che erano intorno a questa squadra. Compreso Bagialemani che del clan ha sempre fatto parte. Via tutti, nessuno deve mettere più piede nello stadio di Nettuno. Forza Fortini e forza Nettuno e sabato tutti presenti al Palazzo Borghese dentro il Borgo per stare subito vicino al nuovo Nettuno

  7. camillo palma 22 luglio 2014 at 21:20 -

    Scusate cari amici ma volevo solo fare questa ulteriore considerazione, che mi è sfuggita prima, ma che prende spunto dalle foto dell’articolo, dove il Presidente è ripreso durante l’European Cup. Orbene in Olanda hanno realizzato in tre anni il Park 21 dove appunto si è disputato il Torneo e per un investimento di 12.000.000 di Euro, che se una cosa del genere la diciamo in Italia ci prendono per matti, perché impensabile, oltretutto nel ba seball. Non dico che dobbiamo fare come gli olandesi ma prendiamo spunto da quello che fanno, poiché sicuramente sono un paese di grande coscienza civile ed al centro dei loro interessi e come principio cardine per il funzionamento dei loro sistemi il bene comune, la difesa degli interessi della collettività ed il bene dei ragazzi sono il primo obbiettivo, non tralasciando inoltre anche la bellezza di queste opere, che inneggiano all’architettura ed all’armonia. Proviamo a fare un confronto con quello che facciamo noi, e con le relative deduzioni, sicuramente tristi. un caro saluto a tutti

  8. Capitano 23 luglio 2014 at 07:38 -

    Fortini for President

  9. Nettunese 23 luglio 2014 at 08:43 -

    Namo Nettuno namooooo! Daje Fortini l’anno prossimo puntiamo subito allo scudetto

  10. federico 23 luglio 2014 at 13:25 -

    La Montagna va scalata ancora (debiti pregressi, bilanci fantasiosi, rimborsi fantasma), ma Piero è certamente la persona che può farcela. In bocca al lupo Presidente! Forza Nettuno!

  11. slugger°#32 23 luglio 2014 at 15:47 -

    da oggi non si sente piu’ niente a nettuno,qualcuno si vede pallido ,,qualcunaltro fa finta di niente,forse questa e la vera svolta per ritornare il vero nettuno baseball,si riparte dalla sede a nettuno,spero si riparta con un settore giovanile targato nettuno bc,spero che questa sia’ una lunga storia che si ripete,perche’ NETTUNO RIMANGA LA PATRIA DEI CAMPIONI E DEL BASEBALL