Ancora un pareggio per la Fortitudo nel turno in cui hanno fatto doppietta solo Padova e Nettuno2

Pubblicato il apr 7 2015 - 3:04pm by Redazione Baseballmania

La seconda giornata del campionato IBL 2015 ha visto i campioni d’Italia della  Fortitudo Bologna dividersi la posta con i campioni d’Europa della T&A San Marino, analogamente a quanto era capitato nel primo weekend contro il Padova, perdendo anche in questo caso fra le mura amiche e vincendo in trasferta. Questa volta però i bolognesi si sono affermati in gara1, giocata sotto il monte Titano e terminata con il punteggio di 6 a 4, con il primo successo in Italia di Marquis Fleming, migliorato rispetto alla gara d’esordio ma ancora in difficoltà in avvio di match, anche se questa volta con un finale in crescendo. Dopo l’esordio stagionale di un Marinez non ancora al top della condizione, ecco il Raul Rivero che conosciamo ad ottenere la prima salvezza stagionale, seppur con meno strikeout rispetto a quelli ai quali ci aveva abituato. Un attacco positivo, autore di 11 valide, condite da 3 extrabase, ha visto Cesar Suarez, Alex Sambucci e Alex Russo protagonisti, legittimando il successo anche oltre il punteggio finale e rivelandosi anche i tre battitori migliori del weekend per media, anche alla luce del poco che ha mostrato l’attacco bolognese in gara2, persa per 5 a 4 al Gianni Falchi e disputata il lunedì di Pasquetta, dopo il rinvio per pioggia. Stesso il teatro e simile l’andamento del match rispetto alla sconfitta patita nell’opening day contro la squadra patavina. Sotto di cinque lunghezze al quarto inning, con difficoltà di controllo per Riccardo De Santis e un San Marino piuttosto cinico in attacco ad approfittarne con Ramos, Duran e Vasquez, i bolognesi hanno tentato una rimonta che tuttavia non si è concretizzata, merito delle prestazioni sul mound di Pizziconi, Oberto e D’Amico, che potrebbero aver restituito ai titani quella competitività nelle gare in cui lanciano gli italiani un po’ smarrita dai tempi di Da Silva. Solo sei valide per i biancoblu, troppo poco per pensare di ribaltare le sorti dell’incontro, ma anche indicazioni confortanti dai rilievi di Cadoni e Crepaldi.

Le squadre del secondo weekend IBL sono sicuramente il Tommasin Padova e il Nettuno2 Angel Service, prossimo avversario dei biancoblu, venerdì e sabato prossimi al Gianni Falchi, con la Fortitudo che tenterà di trovare la prima e, perché no, anche la seconda vittoria stagionale fra le mura amiche. I veneti hanno compiuto l’impresa di cogliere bottino pieno contro il Rimini, affermandosi per 3 a 0 in gara1 con gli stranieri a lanciare e andandosi ad affermare a sorpresa anche in gara2 alla casa dei pirati, per 6 a 2. Non ci sono mezze misure per il Nettuno2, che il primo weekend aveva perso in casa entrambi i match contro il San Marino, deludendo un po’ le attese, mentre viceversa la trasferta di Parma è stata piuttosto agevole per i laziali, condannando forse i ducali (fallosi in difesa e leggeri in attacco) ad un ruolo di “cenerentola”. A questo punto il Nettuno2 condivide con Bologna e Rimini il terzo posto, alle spalle della inedita coppia formata da Padova e San Marino. Infine, si è potuta disputare solo una delle due partite previste fra Nettuno e Godo, con la vittoria dei primi per 2 a 1, in rimonta e con punto decisivo siglato al nono inning.

Dopo i primi due weekend c’è la conferma delle previsioni della vigilia, che assegnavano a questo massimo campionato un maggiore equilibrio rispetto al recente passato. Assieme alle tre squadre considerate favorite (Bologna, Rimini e San Marino), abbiamo un Padova che ha un bel tre su quattro dopo aver già affrontato le due finaliste 2014, un Nettuno2 agganciato alle posizioni playoff e comunque ognuna delle otto squadre ha già ottenuto almeno una vittoria. Un equilibrio competitivo dimostrato anche dalle cifre statistiche, che pongono il Padova ai vertici a livello offensivo come media battuta (AVG. .278), il Godo davanti a tutti come monte di lancio (ERA 1.73, davanti al Parma …), la UnipolSai meglio di tutti come media difensiva (PCT. .982). Un paio di curiosità per quanto riguarda la squadra biancoblu: dopo alcune stagioni di dominio, è in questo momento all’ultimo posto come monte di lancio (ERA 4.50); decisamente meglio vanno le cose in attacco, terza come media (AVG. .261), prima come extrabase e basi ball, con Sambucci (primo, AVG. .583) e Suarez (quarto, AVG. 467) ai vertici nelle classifiche individuali.

 


Risultati della seconda giornata di regular season del campionato IBL 2015.

 

Gara1

PARMA – NETTUNO 2                              1-3

NETTUNO – GODO KNIGHTS                2-1

T&A SAN MARINO – UNIPOLSAI BOLOGNA       4-6

TOMMASIN PADOVA – RIMINI                            3-0

Gara2

PARMA –  NETTUNO 2                              1-4

NETTUNO – GODO KNIGHTS                n.d.

UNIPOLSAI BOLOGNA – T&A SAN MARINO       4-5

RIMINI – TOMMASIN PADOVA                            2-6

 

 

Classifica regular season

G

V

P

%

P.D.

G

V

P

%

P.D.

PADOVA TOMMASIN

4

3

1

750

0.0

ANGEL SERVICE NETTUNO2

4

2

2

500

1.0

T&A SAN MARINO

4

3

1

750

0.0

CITTA’ DI NETTUNO

3

1

2

333

1.5

UNIPOLSAI ASSICUR. BOLOGNA

4

2

2

500

1.0

GODO KNIGHTS

3

1

2

333

1.5

RIMINI

4

2

2

500

1.0

PARMA

4

1

3

250

2.0