Ufficiali le date del quinto Classic che si disputerà dal 9 al 23 marzo 2021. In Arizona il prossimo mese i due Qualifier

Pubblicato il Feb 26 2020 - 7:05pm by Redazione Baseballmania

Con una conferenza stampa al Marlins Park di Miami, sono state annunciate ufficialmente le date e le sedi del quinto World Baseball Classic, in programma dal 9 al 23 marzo 2021, torneo che assegnerà il titolo di campione del mondo di baseball, organizzato in collaborazione fra la Major League, la MLBPA (il sindacato dei giocatori professionisti americano) e la World Baseball Softball Confederation.

Sono direttamente ammesse le 16 partecipanti all’ultima edizione del 2017: oltre all’Italia guidata da Mike Piazza, Australia, Canada, Cina, Cina Taipei, Colombia, Cuba, Repubblica Dominicana, Israele, Giappone, Regno dei Paesei Bassi, Corea, Messico, Porto Rico, Stati Uniti e Venezuela.

Le ultime 4 nazioni qualificate, si stabiliranno tramite i due gironi di qualificazione in programma a Tucson (Arizona) dal 13 al 25 marzo 2020.

La formula del torneo, che per la prima volta vedrà la partecipazione di 20 nazioni, prevede il coinvolgimento di 5 sedi. La prima fase comprenderà un girone all’italiana di 5 squadre, da cui passeranno le prime 2 classificate. Il girone A  e il girone B apriranno i battenti dal 9 al 13 marzo, rispettivamente a Taiwan (allo Stadio Intercontinentale di Taichung e allo Stadio Internazionale di Taoyuan) e al Tokyo Dome (Giappone). Dal 13 al 17 marzo sarà la volta del girone C al Chase Field di Phoenix (Arizona), mentre dal 14 al 18 marzo si svolgerà il girone D al Marlins Park di Miami (Florida).

La composizione dei gironi sarà resa nota più avanti.

Le 8 squadre qualificate avranno accesso ai quarti di finale (a Miami si scontreranno le squadre qualificate dai gironi C e D, mentre al Tokyo Dome quelle che hanno guadagnato la qualificazione dai gironi A e B), da cui emergeranno le 4 nazioni che si contenderanno, con semifinali e finale, il titolo mondiale a Miami.

La scorsa edizione, tenutasi nel 2017, è stata vinta dagli Stati Uniti in finale contro Portorico.