Shirasaki e Lopez illudono l’ottimo Imanaga! Yamasaki spreca la save e Fukuoka vince su walk-off di Kawashima!

Pubblicato il Nov 4 2017 - 3:53pm by Filippo Coppola

Nippon Series, Gara 6

Gara disputata allo YafuOku Dome di Fukuoka, omonima prefettura.
Match cominciato alle 18.30 locali (10:30 in Italia) e durato 4 ore e 22 minuti, davanti a 36118 spettatori con i seguenti arbitri = HP: Tsugawa, 1B: Makita, 2B: Nishimoto, 3B: Akimura, LF: Tsuchiyama, RF: Fukaya.

Fukuoka SoftBank Hawks – Yokohama DeNA BayStars   4 – 3  all’11° inn.(serie 4 – 2).

FUKUOKA SOFTBANK HAWKS si aggiudicano il titolo NPB per la 8ª volta nella loro storia!

 

Vincono gli Hawks in rimonta e agli extra-inning, con walk-off “sayonara” nella situazione di due out contro i BayStars, che avevano in pugno il match.
Arriva così l’ottavo titolo della storia per la franchigia di Fukuoka, tornando a vincere il campionato dopo due stagioni e ne sono tre negli ultimi quattro anni. Cinque dal 2011 per questa squadra che ha dominato la PL, mentre arriva la prima finale persa per i BayStars, dopo le due vinte nel 1960 (Taiyo Whales di Kawasaki) e 1998. Quindi dal 2013 ad oggi il campionato va a team della PL, dove nelle ultime cinque stagioni dalla CL sono arrivate ben cinque squadre diverse (tranne i Dragons) e tutte che hanno perso in finale e ora la PL si porta a 33 vittorie finale contro le 35 ottenute da team della CL nella storia delle Nippon-Series.
Partita che ha ben visto i BayStars in vantaggio e che hanno sperato fino agli ultimi due out di impattare la serie, con il proprio closer che ha sprecato così l’occasione. Il team di Yokohama, ben guidato dal manager Alex Ramirez, ha fatto vedere buon baseball e sotto di 3-0 in questa serie finale ha reagito molto bene e sperava di effettuare una storica rimonta. Per la cronaca alle Nippon-Series è accaduto in tre occasioni che una squadra rimontasse lo svantaggio di 3-0 e quindi vincerne quattro di fila per 4-3, ossia nel 1958 tra i Nishitetsu Lions e Yomiuri Giants, coi Lions che in quel periodo erano di Fukuoka e che per l’appunto trionfarono in rimonta 4-3, prima di trasferire la franchigia a Tokorozawa per gli odierni Saitama Seibu Lions. Inoltre questi recuperi storici sono accaduti altre due volte, come nel 1986, quando i Seibu Lions batterono in rimonta gli Hiroshima Toyo Carp per 4-3-1, con il primo match finito in parità, quindi serie finita a gara 8 e poi l’ultima volta è successo nel 1989 quando vinsero in rimonta gli Yomiuri Giants per 4-3 contro i Kintetsu Buffaloes. Se invece riuscivano a impattare la serie oggi e a perderla poi a gara 7 domani, avrebbero fatto come gli Yomiuri Giants del 1976, che dopo aver rimontato la serie contro gli Hankyu Braves, da 3-0 a 3-3, appunto furono sconfitti nell’ultimo match.
I primi a passare in vantaggio sono gli Hawks, che al 2° inn., con due out all’attivo ci pensa Nobuhiro Matsuda (.264 e 24 HR) a battere il solo-homer che sblocca il match, contro l’ottimo partente mancino dei BayStars, Shota Imanaga (11-7, 2.98). Questo di fatto subisce lo svantaggio nell’unico lancio sbagliato e risulta intoccabile per il line-up di casa, che non riesce mai a colpirlo e a giungere in base per cinque riprese complete di gioco.
Al 5° inn. arriva il pari degli ospiti, dove da lead-off arriva il solo-homer di Hiroyuki Shirasaki (.185 e 0 HR), che oggi è schierato per la prima volta in questa serie e lo realizza contro il partente di casa, Nao Higasghihama (16-5, 2.64). Poi nella ripresa avviene il sorpasso dei BayStars, con un singolo da due rbi batttuo da Jose Lopez (.301 e 30 HR), nella situazione di due out, con tattica del bunt che è funzionata perfettamente.
Imanaga sale in cattedra sul monte di lancio e macina K su K (21 in totale tra oggi e gara 2) e superati i 100 lanci è ancora in campo per l’8° inn., dove subisce un doppio da lead-off da Yuya Hasegawa  (.216 e 2 HR) e i tre rilievi che lo sostituiscono fanno entrare il punto del 3-2. Con punteggio stretto al 9° inn. gli Hawks trovano il pareggio contro il closer Yasuaki Yamasaki (4-2, 1.64 e 26 SV), con un out infatti arriva il solo-homer di Seiichi Uchikawa (.297 e 12 HR) e match di nuovo in parità. Si va agli extra-inning e mentre domina dal monte di lancio per i padroni di casa il closer Dennis Sarfate (2-2, 1.09 e 54 SV), nella parte bassa dell’11° inn. nella situazione di due corridori in base e due out arriva il singolo-rbi decisivo della stagione, con walk-off battuto da Keizo Kawashima (.264 e 5 HR) e successo per 4-3, con campionato vinto dagli Hawks. Prima di lui solo altre tre volte è arrivato il titolo NPB su walk-off sayonara, ovvero nel 1950 dai Mainichi Orions, nel 1965 dagli Yomiuri Giants e nel 1988 dai Seibu Lions.
Anche oggi, come gara 5, i vincenti dell’incontro battono meno valide degli sconfitti, con il line-up degli Hawks che quindi totalizza cinque valide contro le undici dei BayStars.
Inoltre il line-up di casa ha oggi battuto in RISP con 1/5 (valida del walk-off), prodotto due rbi in condizione di due out, piazzato il lead-off in base una sola volta negli undici inning giocati, lasciato in base sette corridori e in totale hanno battuto in questa serie con AVG .219, realizzati tre HR e segnato 25 punti.
Invece il line-up dei BayStars ha battuto in RISP con 2/10, siglato due rbi nella situazione di due eliminati, piazzato il lead-off in base ben cinque volte negli undici inning giocati, tra cui un HR, lasciano in base dieci uomini e in totale hanno battuto in questa serie con AVG .239, realizzati sette HR e segnato 20 punti. Il fuoricampo di Matsuda stonava in questa partita, dove Imanaga stava dominando, con anche 11 eliminati di fila, mentre l’attacco dei BayStars si era sbloccato al 5° inn., piazzando i tre punti della rimonta, ma già in precedenza stava mettendo in difficoltà lo starter di casa, Higashihama. Ramirez con il senno di poi forse avrebbe dovuto sostituire Imanaga all’8° inn., dove mette il corridore in base, che ha poi segnato il punto del 3-2.  I tre rilievi che sono entrati dopo di lui non sono riusciti a non far entrare il punto e alla fine risulta decisivo, dato che nell’inning seguente il solo-homer di Uchikawa portava il match in parità e agli extra-inning. Con Sarfate che dominava sul monte il line-up di casa ha preso fiducia ed è riuscito a rimontare definitivamente l’incontro, serie e campionato all’11° inn. Da box di battuta in definitiva spiccano Yanagita con AVG .320, Uchikawa .318 per gli Hawks, mentre per i BayStars Miyazaki con AVG .400, Kuramoto con .333 e Lopez con .292.

 

Ecco il ruolino completo di line-up di gara 6:

Ecco le stats dei lanciatori:

 

Note di cronaca.

Al 1° inn. arriva la prima valida degli ospiti, dove con due out il partente degli Hawks, Nao Higashihama subisce un singolo da Jose Lopez e si presenta nel box di battuta Yoshitomo Tsutsugo, che batte in diamante una facile ground-out ed è il terzo eliminato.
Nella riprese successiva i BayStars riescono a piazzare il lead-off in base con BB guadagnata da Toshiro Miyazaki, il quale poi avanza fino in 2ªB per il bunt di sacrificio eseguito da Tatsuhiro Shibata. In occasione di RISP Higashihama poi subisce il singolo dal DH Hiroyuki Shirasaki e quindi corridori agli angoli.
Arriva il turno alla battuta del catcher Hiroki Minei, che gira a vuoto su conto pieno e nell’azione Shirasaki
Nella parte bassa dell’inning i padroni di casa sbloccano la gara, dove con due out arriva il solo-homer di Nobuhiro Matsuda, per l’1-0 Hawks, alla prima valida subita dal partente dei BayStars, il mancino Shota Imanaga.
Fuoricampo battuto a sinistra e sul conto di 1-2, primo in questa finale per il 3B degli Hawks.
Due inning più tardi gli ospiti cercano di mettere in difficoltà lo starter di casa, , che nella condizione di un out, dopo molti lanci concede due BB di fila, a Tsutsugo e a Miyazaki, ma il successivo battitore, Shibata, batte in diamante, aprendo un prezioso doppio-gioco, che fa chiudere così la ripresa, per la via 1-6-3.
Al 5° inn. viene colpito Higashihama, dove con nessun out arriva il solo-homer di Shirasaki e parziale che va sull’1-1. Fuoricampo battuto a sinistra, dopo aver visto due balls.
Dopo il primo eliminato lo starter degli Hawks subisce due singoli di fila, interno batttuto da Toshihiko Kuramoto su di lui e quello di Masayuki Kuwahara, creando occasione di RISP e qui il manager di casa opta per il cambio dal monte di lancio, inserendo il rilievo mancino Shinya Kayama.
Si presenta nel box di battuta Takayuki Kajitani che esegue un bunt di sacrificio che fa avanzare entrambi i corridori di una base e dopo un solo lancio termina la gara di Kayama, con l’ingresso del pitcher rookie Shuta Ishikawa.
Entra nel box di battuta Lopez, che sul conto pieno porta in vantaggio i BayStars, battendo un singolo da due rbi e punteggio che va sul 3-1 per gli ospiti, poi lo strike-out inflitto a Tsutsugo termina la ripresa.
Nell’inning seguente gli ospiti sono ancora temibili e contro il rilievo di casa, Yuito Mori, arriva di fatto il singolo da lead-off di Miyazaki, il quale va in 2ªB per il bunt di sacrificio di Shibata. In occasione di RISP Mori elimina i successivi due battitori, con due ground-out battute proprio sul pitcher, chiudendo così le porte all’offensiva dei BayStars.

il partente Shota Imanaga, oggi 7.0 IP, 2 ER, 2 H, 11 K, 3 BB

Nel frattempo Imanaga domina dal monte di lancio contro il line-up dei padroni di casa e dopo l’HR subito ha eliminato i successivi undici battitori presentati nel box di battuta e interrompe questa striscia nella parte bassa del 6° inn., dove con un out concede una BB sul conto pieno al catcher Takuya Kai. Arriva il turno alla battuta di Yuki Yanagita, che guadagna anche lui una BB e si crea occasione con RISP. Il successivo battitore esegue un bunt di sacrificio e quindi i due corridori avanzano di una base e con due out si presenta nel box di battuta il cubano Alfredo Despaigne. Questo batte una fly-out ed è così il terzo eliminato dell’inning, con il partente ospite che chiude indenne anche questa ripresa.
Nella ripresa successiva i battitori di casa cercano di riaprire la gara, nella situazione di due eliminati arriva una BB guadagnata da Matsuda, con Imanaga che ha superato i 100 lanci e totalizzato ben 11 K. Arriva il turno alla battuta di Keizo Kawashima che batte una fly-out ed è il terzo eliminato della ripresa e ancora una volta il line-up di casa non riesce a battere valido.
Al cambio di campo si rendono pericolosi gli ospiti, dove contro il rilievo degli Hawks, Sho Iwasaki arriva il singolo da lead-off di Lopez, poi dopo il primo out l’azione offensiva si prolunga con un altro singolo, battuto da Miyazaki.
Entrambi i corridori vengono fatti avanzare per il bunt di sacrificio eseguito da Shibata (terzo per lui oggi) e si presenta nel box di battuta Shirasaki, che viene eliminato al piatto per il terzo out, su K guardato.
Nella parte bassa arriva la seconda valida subita nel match subita da Imanaga, dove da lead-off Hassegawa batte un profondo doppio e termina così la partita dello starter, arrivato a 109 lanci, con l’ingresso del pitcher Shoichi Ino (partente di gara 1).
Come PR entra Ryuma Kidokoro, mentre come PH vi è Kenji Akashi, che batte una ground-out che fa avanzare il corridore in 3ªB e il manager ospite opta per il nuovo cambio dal monte di lancio, inserendo il rilievo mancino Yoshiki Sunada. Arriva il turno di Yanagita che batte in diamante sul pitcher e questo dopo un tentennamento effettua l’assistenza in 1ªB, mentre il corridore giunge salvo a casa-base per il 3-2.
Esce Sunada ed entra il rilievo americano dei BayStars, Spencer Patton, che al primo lancio fa battere una facile rimbalzante in diamante a Imamiya, che chiude così l’inning.

Seiichi Uchikawa, autore del fuoricampo del pari al 9° inn.

Giunge il 9° inn. e per la parte bassa gli ospiti schierano il closer Yasuaki Yamasaki, che dopo aver fatto battere una ground-out a Despaigne subisce il solo-homer del pareggio da Uchikawa e parziale sul 3-3.
Fuoricampo realizzato a sinistra e sul conto di 1-1, dopodiché con due out concede una BB su conto pieno a Matsuda, poi arriva il turno alla battuta di Kawashima, che gira a vuoto sul conto pieno ed è il terzo out della ripresa per strike-out.
Si va agli extra-inning e i BayStars aprono il 10° inn. con il singolo da lead-off di Kajitani, contro Dennis Sarfate, pitcher entrato già per il 9° inn. e questo poi con Lopez nel box di battuta e tentativo di pick-off in 1ªB commette errore di tiro e il corridore giunge salvo in 2ªB. Il pitcher di casa poi elimina i successivi due battitori per strike-out, girato ai danni di Lopez e guardato per Tsutsugo e concede la BB intenzionale a Miyazaki. Entra nel box di battuta Shibata che batte una ground-out ed è così il terzo out della ripresa.
Nella parte bassa della ripresa arriva una valida degli Hawks, dove con un eliminato e il rilievo mancino Edwin Escobar sul monte di lancio Hiroaki Takata batte un singolo, ma poi il pitcher è abile ad eliminare i due battitori successivi chiudendo indenne l’inning, con anche K guardato inflitto a Yanagita.
All’11° inn. con ancora sul monte di lancio Sarfate arriva il singolo di Hiroki Minei nella situazione di un out, ma il lanciatore elimina i successivi due battitori e nulla di fatto per l’offensiva dei BayStars.
Nella parte bassa con ancora Escobar sul monte di lancio Uchikawa guadagna una BB nella situazione di un out ed entra come PR Shuhei Fukuda, poi il pitcher concede una BB anche a Akira Nakamura in quattro lanci e viene sostituito dal rilievo Tomoya Mikami. Questo fa battere in diamante verso il 3B a Matsuda e il corridore più avanzato viene eliminato e si presenta nel box di battuta Kawashima, che sul conto di 2-2 batte il singolo-rbi de 4-3 e vittoria Hawks su walk-off e titolo a Fukuoka!

 

Vincente : Sarfate (1-0, 0.00); perdente : Escobar (0-1, 2.08).

 

MVP del match: Keizo Kawashima (’83), l’interno che oggi batte la valida decisiva che chiude la serie in favore degli Hawks, battendo quindi il singolo-rbi del successo dei suoi all’11° inn. su walk-off, portando la vittoria del campionato!

MVP della serie: Dennis Sarfate (’81), il closer degli Hawks, che oggi lancia ben tre inning, ben gestendo il line-up avversario e tiene i suoi a galla in quelle riprese, oltre aver registrato due preziose salvezze tra gara 2 e 3, senza subire nulla dai BayStars.

 

 

 

Aggiornamento completo box-score, NS, gara 6:

R H E
BayStars 0 0 0 0 3 0 0 0 0 0 0 3 11 0
Hawks 0 1 0 0 0 0 0 1 1 0 1X 4 5 1
( 11 innings )
WP : Sarfate ( 1 – 0 )
LP : Escobar ( 0 – 1 )
HR : [DB] Shirasaki ( 1, 5th inn. off Higashihama, 0 on )
[H] Matsuda ( 1, 2nd inn. off Imanaga, 0 on )
[H] Uchikawa ( 1, 9th inn. off Yamasaki, 0 on )
DeNA
SoftBank
AB H RBI BB HP SO
Kuwahara, CF 6 1 0 0 0 0
Kajitani, RF 4 1 0 0 0 2
Lopez, 1B 5 3 2 0 0 2
Tsutsugo, LF 4 0 0 1 0 2
Miyazaki, 3B 2 2 0 3 0 0
Shibata, 2B 2 0 0 0 0 0
Shirasaki, DH 5 2 1 0 0 2
Minei, C 5 1 0 0 0 1
Kuramoto, SS 5 1 0 0 0 1
AB H RBI BB HP SO
Yanagita, CF 4 0 1 1 0 2
Imamiya, SS 4 0 0 0 0 1
Despaigne, DH 5 0 0 0 0 1
Uchikawa, 1B 4 1 1 1 0 1
Fukuda, PR 0 0 0 0 0 0
A.Nakamura, RF-LF 4 0 0 1 0 3
Matsuda, 3B 3 1 1 2 0 1
Kawashima, 2B 5 1 1 0 0 3
Y.Hasegawa, LF 3 1 0 0 0 1
Kidokoro, PR-RF 1 0 0 0 0 0
Kai, C 1 0 0 1 0 1
Akashi, PH 1 0 0 0 0 0
Takaya, C 1 1 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Imanaga 7 + 26 2 3 0 11 2
Ino, (H) 0 .1 1 0 0 0 0 0
Sunada, (H) 0 .1 1 0 0 0 0 0
Patton, (H) 0 .1 1 0 0 0 0 0
Yamasaki 1 5 1 1 0 2 1
Escobar, (L) 1 .1 7 1 2 0 1 1
Mikami 0 .1 2 1 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Higashihama 4 .1 19 5 3 0 5 3
Kayama, (H) 0 .1 1 0 0 0 0 0
Ishikawa 0 .1 2 1 0 0 1 0
Mori 1 4 1 0 0 0 0
Moinelo 1 3 0 0 0 0 0
Iwasaki 1 5 2 0 0 1 0
Sarfate, (W) 3 12 2 1 0 3 0

 

Clicca sull’art. interessato:

Art. presentazione Nippon-Series 2017

NS_G1

NS_G2

NS_G3

NS_G4

NS_G5

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che seguo con assiduità. Sono tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che seguo da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendomi appassionato di tutti. Ho per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola