NPB(PL)-Climax Series St1 g3: Wheeler e Masuda trascinano i Golden Eagles alla vittoria! Battuti i Lions in casa!

Pubblicato il Ott 16 2017 - 6:24pm by Filippo Coppola

Climax Series Stage 1, Gara 3, Pacific League

Gara disputata al MetLife Dome di Tokorozawa, pref. di Saitama. Match cominciato alle 18.00 locali (11:00 in Italia) e durato 3 ore e 26 minuti, davanti a 31755 spettatori con i seguenti arbitri = HP: Fukaya, 1B: Nishimoto, 2B: Ichikawa, 3B: Makita, LF: Kobayashi, RF: Akimura.

Saitama Seibu Lions  – Tohoku Rakuten Golden Eagles  2 – 5  (serie 1 – 2).

I TOHOKU RAKUTEN GOLDEN EAGLES accedono al 2°  STAGE

 

Saranno i Golden Eagles a giocarsi la possibilità di accedere alle prossime Nippon-Series in casa dei Fukuoka SoftBank Hawks, con il successo odierno, sconfiggendo a domicilio i Lions.
Padroni di casa che dopo la roboante vittoria di gara 1 si vedono costretti a cedere il passo al team di Sendai, che sembrava spacciato, dopo che la stella della sua rotazione fu sconfitto, appunto in gara 1 e in RS i Lions quest’anno hanno registrato un record di 16-8-1 contro i Golden Eagles ed è stato un dato che sembrava confermarsi ad inizio serie.
Alla lunga quindi sono usciti ben gestendo gli avversari, sia in attacco che in difesa e la mossa del manager dei Golden Eagles, di inserire nel line-up Shintaro Masuda, al posto del rookie Louis Okoye ha ben pagato.
Partita che ha visto gli ospiti passare subito a condurre, colpendo il partente di casa, Ryoma Nogami (11-10, 3.63), con singolo interno da rbi a basi piene battuto da Zelous Wheeler (.271 e 31 HR), per l’1-0 parziale.
I Lions già nella parte bassa del 1° inn. potevano pareggiare l’incontro, dove Shogo Akiyama (.322 e 25 HR), apre il suo match con un triplo da lead-off, ma il partente ospite, Manabu Mima (11-8, 3.26), MVP delle Nippon-Series vinte dai sui nel 2013, non si scompone e mantiene a secco il line-up di casa.
Il raddoppio dei Golden Eagles perviene al 4° inn., con ancora lo zampino di Wheeler in azione, dove giunto in 2ªB approfitta di un lancio-pazzo per arrivare salvo a casa-base per il 2-0.
I Lions accorciano le distanze nella parte bassa del 5° inn., con SF battuta da Ginjiro Sumitani (.251 e 5 HR), e parziale che va sul 2-1.
All’8° inn. i Golden Eagles prendono il largo, con il rilievo Brian Schlitter sul mound, che con due out subisce prima il solo-homer del 3-1 da Wheeler, poi dopo aver concesso una BB, subisce un altro fuoricampo, battuto da Shintaro Masuda (.169 e 1 HR), che porta così i suoi sul 5-1.
Nella parte bassa del 9° inn. i padroni di casa cercano in qualche modo di riaprire il match e contro il closer Yuki Matsui arriva il solo-homer da lead-off di Hideto Asamura (.291 e 19 HR), per il 5-2, che sarà poi il risultato finale della partita.
I battitori ospiti anche oggi battono più valide dei Lions, con sette al fronte dei sei e in occasione di RISP con 1/9, anche se i quattro rbi siglati arrivano in condizione di due out, mentre da lead-off piazzano il corridore in base quattro volte, compreso l’episodio del 6° inn., dove è complice la difesa di casa con un errore e in totale lasciano in base sette corridori. Invece il line-up dei Lions batte oggi in RISP con 0/7, anche se piazzano il lead-off in base in cinque occasione in nove riprese e in definitiva lasciano in base sei uomini. Quindi battitori di casa, che come ieri hanno sofferto i lanci dei pitchers dei Golden Eagles, battendo poco e non riuscendo ad approfittare delle poche occasioni create, con numeri impietosi in occasione di RISP, come appunto in gara 2.
I Golden Eagles quindi per la terza volta della loro storia accedono al 2° Stage e sarà sfida inedita contro gli Hawks, siccome li hanno affrontati una sola volta in post-season, ma era miniserie del 1° Stage del 2009. Negli altri due precedenti i Golden Eagles si erano qualificati al 1° Stage appunto battendo gli Hawks per 2-0, mentre nel 2013, vi erano qualificati da primi in classifica, anno in cui sconfissero i Marines e poi vinsero il campionato.
Ora affronteranno gli Hawks, giocando come in questa serie sempre in trasferta, mente gara 3 tra Tigers e BayStars, dell’altra Lega è stata rinviata a domani a causa del maltempo, che ha costretto il rinvio dell’incontro.

 

Ecco il ruolino completo di line-up di gara 3 :

Ecco le stats dei lanciatori:

 

Note di cronaca.

I Golden Eagles riescono a passare in vantaggio già al 1° inn., colpendo il partente di casa, Ryoma Nogami, che ha problemi di controlla ad inizio gara e di fatto concede una BB da lead-off a Eigoro Mogi, che avanza poi
fino in 2ª per bunt di sacrificio di Kazuja Fujita. Nogami trova anche il secondo out prima di riempire le base, inflitto a Ginji Akaminai e poi concede altre due BB consecutive a Carlos Peguero e a Hiroaki Shimauchi.
Si presenta nel box di battuta Zelous Wheeler, che porta in vantaggio i suoi battendo un singolo-rbi interno e 1-0 quindi per gli ospiti.
Nella parte bassa i Lions tentano subito di ristabilire la parità, dove arriva un triplo del lead-off Shogo Akiyama contro il partente dei Golden Eagles, Manabu Mima, ma questo è abile a chiudere indenne la ripresa, facendo battere male il successivo battitore, Sosuke Genda e infliggendo due strike-out, a Tomoya Mori e Hotake Yamakawa.
Gli ospiti cercano di colpire il partente di casa anche al 2° inn., dove arriva il singolo da lead-off da Shintaro Masuda, che avanza poi con il bunt di sacrificio eseguito da Motohiro Shima, creando opportunità con RISP. Nogami però è abile a eliminare i successivi due battitori e chiude indenne l’inning.
Nel frattempo l’altro starter, Mima, riesce a ben gestire il line-up dei Lions, trovando anche quattro strike-out nelle prime tre riprese di gioco.
Al 4° inn. i Golden Eagles riescono a raddoppiare nel punteggio e di fatto Nogami subisce prima un singolo da lead-off da Wheeler, che poi avanza tramite il bunt di sacrificio eseguito da Takero Okajima e mentre sta Masuda nel box di battuta il lanciatore commette un lancio-pazzo (WP), talmente fuori zona che consente al corridore di arrivare salvo a casa-base e segna quindi il punto del 2-0 per i suoi.
Nella parte bassa i battitori di casa riescono ad arrivare nuovamente in base contro il partente ospite, che dopo la valida da extra-base subita al 1° inn., era riuscito a eliminare ben undici battitori di fila e Yamakawa, nella situazione di due out riesce a guadagnare una BB, ma l’offensiva dei Lions termina con il battitore seguente, Hideto Asamura, che batte un facile pop-out, con Mima che trova il terzo eliminato della ripresa.
I Lions non ci stanno e nell’inning seguente riescono a mettere in difficoltà lo starter ospite, che subisce con nessun eliminato due singoli consecutivi, da Takumi Kuriyama e Takeya Nakamura, i quali poi avanzano di una base, per il bunt di sacrificio battuto da Shuta Tonosaki. Arriva il turno alla battuta di Ginjiro Sumitani, che sigla il punto del 2-1, battendo una SF, poi Mima trova il terzo out con strike-out ai danni di Akiyama e termina l’inning.
Al 7° inn. i padroni di casa cercano di pareggiare almeno l’incontro e riescono a piazzare il lead-off in base, con singolo realizzato da Yuji Kaneko contro il rilievo ospite, Frank Herrmann e dopo due out questo subisce un altro singolo, da Sumitani, ma il pitcher è abile a trovare anche il terzo out, chiudendo indenne la ripresa.
Al cambio di campo i battitori ospiti riescono ad allungare nel punteggio, dove va in difficoltà il rilievo di casa, Brian Schlitter, che dopo due out subisce il solo-homer da Wheleer, che vale il 3-1 per i Golden Eagles. Fuoricampo battuto a sinistra e sul conto pieno, al sesto lancio visto. Il pitcher è in crisi e concede una BB a Okajima e poi nell’affrontare Masuda subisce un altro HR, che porta gli ospiti sul 5-1. Fuoricampo battuto a sinistra, dopo aver visto un ball. Giunge il 9° inn. e i Golden Eagles schierano sul monte di lancio il giovane closer Yuki Matsui, che dopo due lanci subisce il solo-homer da Asamura, battuto a sinistra (dopo un ball) che fissa il parziale sul 5-2, ma il pitcher ben affronta i restanti tre battitori e chiude ripresa, match e qualificazione per i suoi.

 

 

 

 

Vincente : C-H Sung (1-0, 0.00); perdente : Nogami (0-1, 4.91).

Il prossimo match è previsto dopodomani 18/10 e chi vincerà si qualificherà alle Nippon-Series, alle 18:00 locali (11:00 in Italia) allo YafuOku Dome, con serie in vantaggio per gli Hawks sull’1-0, in quanto qualificati per primi in classifica.

 

MVP del match: Zelous Wheeler (’87), l’americano 3B ex NY Yankees che sta da tre stagioni in NPB, oggi ha battuto un fuoricampo importante all’8° inn., che ha spezzato le gambe agli avversari, inoltre batte un rbi con singolo interno, con due out e basi piene al 1° inn. ed è autore del punto segnato al 4° inn. e quindi ha trascinato i suoi al 2° Stage.

 

VIDEO HIGHLIGHTS (da tv.pacificleague.jp)

 

Aggiornamento completo box-score:

R H E
Golden Eagles 1 0 0 1 0 0 0 3 0 5 7 1
Lions 0 0 0 0 1 0 0 0 1 2 6 1
WP : CH.Sung ( 1 – 0 )
LP : Nogami ( 0 – 1 )
HR : [E] Wheeler ( 1, 8th inn. off Schlitter, 0 on )
[E] Masuda ( 1, 8th inn. off Schlitter, 1 on )
[L] Asamura ( 2, 9th inn. off Y.Matsui, 0 on )
Rakuten
Seibu
AB H RBI BB HP SO
Mogi, SS 4 0 0 1 0 1
Fujita, 2B 4 0 0 0 0 1
Akaminai, 1B 5 0 0 0 0 2
Peguero, RF 3 1 0 1 0 1
Tanaka, RF 0 0 0 0 0 0
Shimauchi, CF 3 0 0 1 0 1
Wheeler, 3B 4 3 2 0 0 0
Okajima, LF 1 0 0 1 0 1
Masuda, DH 4 3 2 0 0 1
Shima, C 3 0 0 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
Akiyama, CF 4 1 0 0 0 2
Genda, SS 3 0 0 1 0 0
Mori, DH 2 0 0 0 0 1
Mejia, PH-DH 2 0 0 0 0 1
Yamakawa, 1B 3 0 0 1 0 2
Asamura, 2B 4 1 1 0 0 1
Kuriyama, LF 2 1 0 0 0 0
Y.Kaneko, PR-LF 2 1 0 0 0 1
Nakamura, 3B 4 1 0 0 0 2
Tonosaki, RF 3 0 0 0 0 1
Sumitani, C 2 1 1 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Mima 4 .2 18 3 1 0 4 1
Takanashi, (H) 0 .1 2 0 1 0 1 0
CH.Sung, (W) 1 3 0 0 0 1 0
Herrmann, (H) 0 .2 4 2 0 0 1 0
Fukuyama, (H) 1 .1 4 0 0 0 2 0
Y.Matsui 1 4 1 0 0 2 1
IP BF H BB HB SO ER
Nogami, (L) 3 .2 18 4 3 0 2 2
Noda 1 .1 5 1 0 0 1 0
Makita 1 4 0 0 0 1 0
T.Takahashi 1 3 0 0 0 0 0
Schlitter 1 6 2 1 0 1 3
Masuda 1 3 0 0 0 3 0

 

Clicca su link interessato:

CS_ST1_G1_CL

CS_ST1_G1_PL

CS_ST1_G2_CL

CS_ST1_G2_PL

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che seguo con assiduità. Sono tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che seguo da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendomi appassionato di tutti. Ho per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola