NPB(CL)-Si ferma a 10 la winning-streak dei Carp, battuti dai Tigers. Per i Giants quinta sconfitta di fila!

Pubblicato il Apr 14 2017 - 5:13pm by Filippo Coppola

 

Central League-NPB Report

 

Si ferma a dieci la striscia di vittorie di fila del team di Hiroshima, che oggi viene sconfitto al Koshien Stadium contro i Tigers, in un match che ha visto perdente lo starter rookie Takuya Kato (1-1, 2.51) e in questa striscia è compreso anche un pareggio ottenuto contro i Dragons.
Soffrono un po’ per ora contro questi avversari e di fatto nella serie d’apertura infatti persero il primo incontro in casa contro i Tigers, poi dall’Opening-day non hanno più conosciuto la sconfitta in campionato, fino ad oggi e sempre ad opera dei Tigers.
Partita segnata dei tre punti trovati al 3° inn. con rbi messi a segno da Fumihito Haraguchi (.310) e Takashi Toritani (.390) e il closer Rafael Dolis (1.23) chiude bene le porte ai battitori dei Carp, trovando la quinta SV stagionale e facendo firmare al partente dei suoi, l’americano Randy Messenger (2-0, 3.63) la vittoria num. 75 in carriera NPB e Tigers giunti a quattro successi consecutivi.
Invece i Giants vengono ancora battuti in CL, con striscia arrivata quindi a cinque sconfitte di fila, infatti dopo aver perso gara 3 contro i Tigers alcuni giorni fa, sono stati sweeppati in casa dai Carp e oggi battuti al Nagoya Dome dai Dragons, su walk-off al 12° inn.
Non basta la rimonta trovata all’8° inn. per loro, quando erano sotto di due punti, con partita sbloccata al 7° inn. con complice errore della difesa ospite e rbi di Yohei Oshima (.418), contro il partente dei Giants, Miles Mikolas (2-0, 1.71) e infatti l’altro partente Yudai Ono (0-1, 6.27) superati i 130 lanci subiva l’rbi di Soichiro Tateoka (.216) e di Hayato Sakamoto (.319). Agli extra-inning i rilievi fanno il loro dovere, ma Ryosuke Miyaguni (0-1, 6.75) dei Giants va in difficoltà contro il line-up dei Dragons al 12° inn. e questi trovano la vittoria al fotofinish battendo tre singoli di fila, con rbi siglato da Alex Guerrero (.235), che realizza così il suo primo walk-off in carriera NPB.
Anche il match disputato a Yokohama si risolve su walk-off e agli extra-inning, quindi arriva un’altra sconfitta per gli Swallows, ormai penultimi in graduatoria e per la seconda volta quest’anno perdono su walk-off.
Partita combattuta e lottata con punto a punto e che ha sempre visto prima segnare il punto del vantaggio i BayStars e gli Swallows pronti a reagire e a trovare il punto del pareggio momentaneo.
Di fatto il closer dei BayStars, il giovane Yasuaki Yamasaki (0-1, 3.18 e 2 SV) non riusciva al 9° inn. a portare a casa la vittoria per il partente Joe Wieland (0-0, 2.13) e per i suoi e decisivo l’rbi messo a segno da Tsuyoshi Ueda (.000) su SF per stabilire quindi la nuova parità e a portare l’incontro agli extra-inning, evitando così la sconfitta per il partente mancino degli Swallows, Masanori Ishikawa (1-1, 3.50), che al primo battitore affrontato subiva il solo-homer da Masayuki Kuwahara (.264), suo primo in campionato. Match risolto quindi al 10° inn. su walk-off singolo di Hiroyuki Shirasaki (.250), che realizza così il suo secondo walk-off in carriera.

 

 

 

– GIANTS @ DRAGONS  2 – 3 (al 12° inn.).

Partita disputata al Nagoya Dome, davanti a 35137 spettatori e durata 4 ore e 1 minuto di gioco.
Match che inizia in sostanziale equilibrio tra le due compagini, con i due partenti di turno, che annichiliscono le mazze dei line-up avversari, con lo starter dei Dragons, Yudai Ono, che nelle prime quattro riprese subisce infatti solo una valida. E’ il doppio di Kazuma Okamoto a creare opportunità per i Giants al 2° inn., dove in quella ripresa questi riescono a piazzare il lead-off in base, complice un errore difensivo dei padroni di casa sulla battuta in diamante di Casey McGehee. Ma Yudai Ono è abile a trovare gli eliminati necessari per chiudere indenne l’inning in questione e nulla di fatto e arriva a 8 K alla fine del 5° inn.
Anche l’altro starter, Miles Mikolas, parte bene in questo incontro, nonostante subisce qualche hit in più dai battitori di casa, con singolo al 1° inn. da Kyohei Kamezawa e al 2° inn. da Atsushi Fuji., ma il lanciatore riesce sempre a chiudere le riprese in maniera indenne.
Al 6° inn. i Dragons provano a sbloccare anche la gara, con Miles Mikolas che va in difficoltà dopo aver trovato i primi due out della ripresa, di fatto arrivano i singoli di Yohei Oshima, Kyohei Kamezawa, poi l’HP su Alex Guerrero e si riempiono così le basi. E’ il turno di Dayan Viciedo che batte sul pitcher una facile ground-out e si chiude così la ripresa con un nulla di fatto.
I Dragons non demordono e al 7° inn. riescono a colpire Miles Mikolas, con l’inning che inizia con un singolo interno di Ryosuke Hirata, il quale avanza fino in 2ªB tramite un bunt di sacrifico eseguito da Atsushi Fujii. Con corridore in RISP si sblocca l’incontro, con singolo-rbi siglato da Yota Kyoda e 1-0 per i padroni di casa.
Arriva nel box di battuta il ricevitore Shota Sugiyama che batte un altro singolo che fa proseguire l’azione offensiva dei padroni di casa con occasione di corridore agli angoli e il bunt del pitcher Yudai Ono serve a spostare il corridore dalla 1ªB alla 2ªB. Quindi con due eliminati capitalizza Yohei Oshima, che realizza un singolo-rbi per il 2-0 Dragons.
I Giants reagiscono e nella ripresa successiva dimezzano lo svantaggio contro Yudai Ono, arrivato a più di 115 lanci e di fatto la ripresa si apre con un singolo di Shingo Ishikawa e poi con un out arriva il singolo-rbi di Daisuke Nakai per il 2-1 parziale. Con il pitcher arrivato a 127 lanci ci pensa l’esterno Soichiro Tateoka a proseguire l’azione d’attacco degli ospiti, battendo un singolo al 128° lancio del pitcher e creando così occasione di corridori agli angoli. E’ il turno di Hayato Sakamoto che dopo cinque lanci batte la SF che vale il pareggio sul 2-2 e il singolo di Shinnosuke Abe fa continuare ancora l’offensiva dei Giants e ancora una volta corridori agli angoli e dopo 133 lanci finisce la partita di Yudai Ono, sostituito dal rilievo Takuya Mitsuma. Nel box di battuta si presenta Casey McGehee, che dopo aver visto due balls batte una facile fly-out e termina così la ripresa.
Con questa parità si va agli extra-inning e il match arriva fino al 12° inn. per vedere decretato un vincente, con di fatto
walk-off per i Dragons, sconfiggendo il rilievo dei Giants, Ryosuke Miyaguni. Questo va in difficoltà dopo aver trovato i primi (e unici) due eliminati dell’inning, dove subisce un singolo da Yohei Oshima e da Kyohei Kamezawa, creando occasione di RISP e si presenta nel box di battuta Alex Guerrero, che batte il singolo-rbi del 3-2 finale su walk-off.

R H E
Yomiuri 0 0 0 0 0 0 0 2 0 0 0 0 2 8 1
Chunichi 0 0 0 0 0 0 2 0 0 0 0 1X 3 13 2
( 12 innings )
WP : Sato ( 1 – 0 )
LP : Miyaguni ( 0 – 1 )
Yomiuri
Chunichi
AB H RBI BB HP SO
Nakai, 2B 4 1 1 1 0 1
Tateoka, CF 5 1 0 0 0 0
Caminero, P 0 0 0 0 0 0
Kamei, PH-LF 1 0 0 0 0 0
H.Sakamoto, SS 4 0 1 0 0 1
Abe, 1B 5 1 0 0 0 2
McGehee, 3B 4 1 0 0 0 1
Mathieson, P 0 0 0 0 0 0
Terauchi, 3B 0 0 0 1 0 0
Chono, RF 5 0 0 0 0 4
Okamoto, LF 3 1 0 0 0 2
Sanematsu, C 1 0 0 0 1 0
Kobayashi, C 2 0 0 0 0 1
Ishikawa, PH-LF 3 2 0 0 0 0
Miyaguni, P 0 0 0 0 0 0
Mikolas, P 2 0 0 0 0 1
Murata, PH-3B 2 1 0 0 0 0
Shigenobu, PR-CF 1 0 0 0 0 1
AB H RBI BB HP SO
Oshima, CF 6 4 1 0 0 0
Kamezawa, 2B 5 3 0 0 0 0
Guerrero, 3B 5 1 1 0 1 2
Viciedo, 1B 5 0 0 0 0 2
Hirata, RF 5 2 0 0 0 2
Fujii, LF 4 1 0 0 0 1
Kyoda, SS 5 1 0 0 0 0
Sugiyama, C 4 1 0 0 0 0
Kudo, PH 1 0 0 0 0 0
Ono, P 2 0 0 0 0 1
Mitsuma, P 0 0 0 0 0 0
Tajima, P 0 0 0 0 0 0
Sobue, P 0 0 0 0 0 0
Iryo, PH 1 0 0 0 0 1
Iwase, P 0 0 0 0 0 0
Sato, P 0 0 0 0 0 0
Mizowaki, PH 1 0 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Mikolas 7 29 8 0 1 5 0
Mathieson, (H) 2 6 0 0 0 3 0
Caminero, (H) 2 8 2 0 0 1 0
Miyaguni, (L) 0 .2 5 3 0 0 0 1
IP BF H BB HB SO ER
Ono 7 .2 31 6 1 0 11 2
Mitsuma, (H) 0 .1 1 0 0 0 0 0
Tajima, (H) 1 3 0 0 1 0 0
Sobue, (H) 1 4 1 0 0 0 0
Iwase, (H) 1 4 0 1 0 1 0
Sato, (W) 1 4 1 0 0 2 0

– CARP @ TIGERS  2 – 4.

Partita disputata al Koshien Stadium, davanti a 41623 spettatori e durata 3 ore e 2 minuti di gioco.
Dopo due riprese ferme senza punti arriva il vantaggio dei Tigers nella parte bassa del 3° inn., che mettono a segno appunto ben tre punti, colpendo il partente rookie dei Carp, Takuya Kato. Di fatto nella ripresa in questione con un out arriva il singolo di Hiroki Uemoto e qusto con Yoshio Itoi nel box di battuta riesce a rubare la 2ªB. Il pitcher concede così in quattro lanci la BB a Yoshio Itoi e si riempiono poi le basi con un singolo interno del veterano Kosuke Fukudome e con la successiva BB concessa al giovane Fumihito Haraguchi arriva il punto dell’1-0 per i Tigers.
Dopo due lanci ci pensa Takashi Toritani ad incrementare il vantaggio per i suoi, colpendo un doppio da due rbi, che porta così il parziale sul 3-0 per i padroni di casa.
I Carp non mollano e reagiscono al cambio di campo, contro il partente americano Randy Messenger, che subisce subito un doppio da lead-off da Ryosuke Kikuchi, creando opportunità in RISP. Trovato il primo out, il lanciatore subisce poi un singolo-rbi dal veterano Takahiro Arai che porta così il punteggio sul 3-1.
Il match prosegue con questo parziale fin quando i Carp non accorciano ancora le distanze all’8° inn., quando contro il rilievo di casa, Marcos Mateo, arriva il singolo dal lead-off di Tomohiro Abe, che dopo aver trovato due eliminati nella ripresa, subisce il singolo-rbi di Kosuke Tanaka e punteggio che va sul 3-2.
I Tigers nella parte bassa della ripresa allungano nel vantaggio, dove mettono in difficoltà il rilievo ospite, Bradin Hagens, che trovato il primo eliminato con strike-out ai danni di Kento Itohara, subisce un singolo dal catcher Ryutaro Umeno. Poi complice un errore difensivo degli ospiti si crea opportunità con corridori agli angoli e al lancio successivo arriva il singolo-rbi di Shun Takayama che vale il 4-2 per i Tigers. Il pitcher dei Carp poi trova gli altri due eliminati e chiude così l’inning senza subire ulteriori danni.
Giunge così il 9° inn. e i padroni di casa schierano sul monte di lancio il closer Rafael Dolis, che dopo lo strike-out inflitto a Ryosuke Kikuchi, subisce un singolo da Yoshihiro Maru e concede una BB a Takahiro Arai. E’ il turno di Seiya Suzuki che però in otto lanci viene eliminato al piatto per strike-out e il match poi termina con un altro strike-out ottenuto dal closer Rafael Dolis, in tre lanci su Ryuhei Matsuyama e quinta salvezza in campionato per il pitcher (13ª in carriera).

 

Koshien T – 3:02  ( 18:00 – 21:02 )  Att. – 41,623
Game 4 ( Hanshin: 2 – 2 )
R H E
Hiroshima 0 0 0 1 0 0 0 1 0 2 9 1
Hanshin 0 0 3 0 0 0 0 1 X 4 7 0
WP : Messenger ( 2 – 0 )
LP : Kato ( 1 – 1 )
Sv : Dolis ( 5S )
Hiroshima
Hanshin
AB H RBI BB HP SO
Tanaka, SS 4 1 1 0 0 2
Kikuchi, 2B 4 3 0 0 0 1
Maru, CF 4 1 0 0 0 0
Arai, 1B 3 1 1 1 0 1
Uemoto, PR 0 0 0 0 0 0
Suzuki, RF 4 1 0 0 0 1
Matsuyama, LF 4 0 0 0 0 2
Abe, 3B 3 1 0 0 0 0
Ishihara, C 2 1 0 0 0 1
Amaya, PH 1 0 0 0 0 1
Hagens, P 0 0 0 0 0 0
Kato, P 2 0 0 0 0 1
Nakata, P 0 0 0 0 0 0
Eldred, PH 1 0 0 0 0 0
Aizawa, C 0 0 0 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
Takayama, LF 4 2 1 1 0 0
Uemoto, 2B 3 1 0 2 0 0
Maeda, 2B 0 0 0 0 0 0
Itoi, CF 4 0 0 1 0 1
Fukudome, RF 3 1 0 1 0 1
Haraguchi, 1B 3 0 1 1 0 1
Araki, 1B 0 0 0 0 0 0
Toritani, 3B 3 1 2 1 0 0
Itohara, SS 3 0 0 1 0 2
Umeno, C 4 2 0 0 0 0
Messenger, P 2 0 0 0 0 0
Mateo, P 0 0 0 0 0 0
Hojo, PH 0 0 0 0 0 0
Dolis, P 0 0 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Kato, (L) 6 30 5 8 0 4 3
Nakata 1 3 0 0 0 0 0
Hagens 1 6 2 0 0 1 0
IP BF H BB HB SO ER
Messenger, (W) 7 24 6 0 0 6 1
Mateo, (H) 1 4 2 0 0 1 1
Dolis, (S) 1 5 1 1 0 3 0

– SWALLOWS @ BAYSTARS  3 – 4 (al 10° inn.).

Partita disputata allo Yokohama Stadium, davanti a 24892 spettatori e durata 3 ore e 29 minuti di gioco.
Al 1° inn. sono i padroni di casa a sbloccare l’incontro, dove il partente mancino degli Swallows, Masanori Ishikawa subisce un solo-homer da lead-off da Masayuki Kuwahara e 1-0 BayStars. Il fuoricampo è battuto a sinistra e sul conto di 2-1 ed è il primo in campionato per l’esterno dei BayStars (14° in carriera).
L’altro starter, Joe Wieland, riesce a tenere a secco il line-up degli Swallows per tre riprese, trovando sempre i tre out per chiudere indenne l’inning e manda in base un solo battitore avversario, per HP al 1° inn. al lead-off ospite, Tetsuto Yamada.
Ma al 4° inn. gli Swallows riescono a trovare il pareggio, con il partente di casa, Joe Wieland, che concede una BB a Tetsuto Yamada in cinque lanci, poi dopo il primo eliminato arriva il singolo di Wladimir Balentien e il pitcher va in difficoltà che riempie le basi con un’altra BB, concessa a Kazuhiro Hatakeyama.
E’ il turno di Atsushi Ugumori che gira a vuoto in tre lanci ed è il secondo out della ripresa per strike-out, ma ci pens il catcher Yuhei Nakamura a battere il singolo-rbi del pari sull’1-1.
Nella parte bassa dell’inning i BayStars si riportano in vantaggio, con un out il pitcher ospite, concede prima una BB a Toshiro Miyazaki e poi dopo il secondo eliminato arriva il doppio-rbi del catcher di casa, Yasutaka Tobashira, che porta il parziale sul 2-1 per i suoi.
La partita prosegue con questo parziale fino all’8° inn., quando gli Swallows riescono ad impattare ancora una volta il match, dove contro il rilievo di casa, Tomoya Mikami arriva il singolo da lead-off di Tetsuto Yamada, che dopo il primo eliminato il corridore ruba la 2ªB con Wladimir Balentien nel box di battuta. Questo poi riesce a battere il singolo-rbi per il 2-2 parziale.
Nella parte bassa dell’inning i BayStars mettono in difficoltà il rilievo ospite, Taichi Ishiyama, che con due eliminati riempie le basi, con doppio di Jose Lopez, BB intenzionale concessa a Yoshitomo Tsutsugo e una BB concessa a Toshiro Miyazaki. Arriva il turno alla battuta del PH Tomo Otosaka, che sul conto di 3-1 batte il singolo-rbi del nuovo vantaggio per i BayStars sul 3-2 e sempre a basi piene il pitcher trova il terzo out, facendo battere in diamante Yasutaka Tobashira, che chiude così la ripresa.
Giunge così il 9° inn. e i padroni di casa schierano sul monte di lancio il closer Yasuaki Yamasaki, che però viene colpito dai battitori ospiti, con BB concessa a Yuhei Nakamura, il quale avanza fino in 2ªB con bunt di sacrificio di Naomichi Nishiura. Al lancio successivo arriva il singolo di Ryota Yachi, che crea occasione con corridori agli angoli e Tsuyoshi Ueda è il secondo out battendo la SF che porta il punteggio sul 3-3 e blow save per Yasuaki Yamasaki.
Il match va al 10° inn. e nella parte bassa sono i padroni di casa a passare ancora una volta in vantaggio e quindi a vincere il match, infatti contro il rilievo degli Swallows, Josh Lueke, che subisce un singolo interno da lead-off da Taiki Sekine e questo arriva fino in 3ªB, quando si presenta nel box di battuta Hiroyuki Shirasaki che batte un singolo-rbi e vittoria su walk-off per i padroni di casa.

R H E
Yakult 0 0 0 1 0 0 0 1 1 0 3 7 0
DeNA 1 0 0 1 0 0 0 1 0 1X 4 9 0
( 10 innings )
WP : Patton ( 2 – 0 )
LP : Lueke ( 0 – 2 )
HR : [DB] Kuwahara ( 1, 1st inn. off Ishikawa, 0 on )
Yakult
DeNA
AB H RBI BB HP SO
Yamada, 2B 3 1 0 1 1 1
Takai, CF-RF 5 1 0 0 0 0
Balentien, LF 5 3 1 0 0 1
Hatakeyama, 1B 4 0 0 1 0 2
Ugumori, RF 4 0 0 0 0 1
Ishiyama, P 0 0 0 0 0 0
Nishida, C 0 0 0 0 0 0
Nakamura, C 2 1 1 2 0 0
Hiyane, PR 0 0 0 0 0 0
Lueke, P 0 0 0 0 0 0
Nishiura, SS 2 0 0 0 0 0
Yachi, 3B 4 1 0 0 0 0
Ishikawa, P 2 0 0 0 0 1
Omatsu, PH 1 0 0 0 0 1
Sugiura, P 0 0 0 0 0 0
Ueda, CF 0 0 1 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
Kuwahara, CF 5 1 1 0 0 1
Sano, RF 3 0 0 0 0 1
Sekine, RF 2 1 0 0 0 0
Lopez, 1B 4 1 0 0 0 0
Yamashita, PR-LF 1 0 0 0 0 1
Tsutsugo, LF 3 2 0 1 0 1
Shirasaki, 3B 1 1 1 0 0 0
Miyazaki, 3B-1B 2 0 0 2 0 0
H.Tanaka, 2B 3 0 0 0 0 2
Mikami, P 0 0 0 0 0 0
Otosaka, PH 1 1 1 0 0 0
Yamasaki, P 0 0 0 0 0 0
Patton, P 0 0 0 0 0 0
Tobashira, C 4 1 1 0 0 0
Wieland, P 2 0 0 0 0 2
Sunada, P 0 0 0 0 0 0
Shibata, PH-2B 2 0 0 0 0 0
Kuramoto, SS 4 1 0 0 0 1
IP BF H BB HB SO ER
Ishikawa 6 24 5 1 0 6 2
Sugiura 1 3 0 0 0 0 0
Ishiyama 1 7 2 2 0 0 1
Lueke, (L) 1 .1 6 2 0 0 3 1
IP BF H BB HB SO ER
Wieland 6 .2 26 3 3 1 4 1
Sunada, (H) 0 .1 1 0 0 0 1 0
Mikami 1 5 2 0 0 1 1
Yamasaki 1 5 1 1 0 0 1
Patton, (W) 1 3 1 0 0 1 0

 

 

 

resoconto classifica:

specifica classifica con vittorie (W), sconfitte (L) e pareggi (T),  in casa e fuori casa; con i punti fatti e subiti in partite giocate e calcolo del park factor (PF) in via del tutto sperimentale, utilizzando la seguente formula (homeRS + homeRA)/(homeG)) / ((roadRS + roadRA)/(roadG)), dove:

home RS = punti segnati in casa;       road RS = punti segnati fuori casa;

home RA = punti subiti in casa;         road RA = punti subiti fuori casa;

home G =partita giocate in casa;       road G = partite giocate fuori casa;

PF, statistica sabermetrica usata per definire le differenti condizioni di campo in cui si gioca, ed in genere il valore a fine campionato sarà attorno a 1 (dopo le varie evoluzioni che seguiranno).

 

clicca sul link interessato:

art. prec. CL

 

 

 

 

 

 

 

 

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che seguo con assiduità. Sono tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che seguo da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendomi appassionato di tutti. Ho per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola