Le protagoniste della NPB, Yomiuri Giants di Tokyo

Pubblicato il Mar 12 2012 - 2:46pm by Filippo Coppola

Inizia con questo articolo sugli Yomiuri Giants di Tokyo lo speciale sulla Nippon Professional Baseball in cui conosceremo tutte le dodici squadre che dal 30 marzo prossimo daranno il via alla lega nipponica. Negli articoli del nostro redattore Filippo Coppola troverete, insieme alle statistiche tradizionali, anche alcune statistiche di sabermetrica, quest’ultime saranno nelle prossime settimane oggetto di approfondimento da parte di BaseballMania.

Squadra di Tokyo, nell’omonima prefettura, nel quartiere Bunkyo e gioca le gare casalinghe al Tokyo Dome , il quale ha una capienza massima di 55000 spettatori.
Team più “vecchio” della NPB, fondato nel 1934 con nome Tokyo Baseball Club, fino al 1935; nel 1936 viene rinominata in Tokyo Kyojin, fino al 1946.
Dal 1947 fino ad oggi il nome di questa squadra cambia definitivamente in Yomiuri Giants (読売ジャイアンツ, Yomiuri Jaiantsu), dove i proprietari rappresentano un quotidiano molto importante ed è uno dei più diffusi al mondo e il più popolare in Giappone (Yomiuri Shinbun).
E’ la squadra più titolata del Sol Levante, avendo vinto per ben 21 volte il titolo di campione di Giappone (dominando negli anni ’50 e ’60) su 32 finali disputate!!
L’ultima vittoria è stata conquistata nel 2009 contro i Fighters , e dopo averla persa l’anno precedente contro i Lions.
Record del 2011 di 71 vittorie,62 sconfitte e 11 pareggi (3°), ed è affidato al manager Tatsunori Hara.

Tokyo Dome, lo stadio degli Giants

Mercato abbastanza movimentato per i Giants, cercando nomi sicuri e affidabili e non confermando giocatori che hanno dato abbastanza poco per una squadra molto ambiziosa.
Via i vari Shugo Fujii (’77, LHP), Alex Ramirez (’74), Seth Greisinger (’75, RHP), Rusty Ryal (’83), Chih-Lung Huang (’89, RHP), Micheal Nakamura (’76, RHP, ingaggiato dai Saitama Seibu Lions), Saburo Ohmura (’76), Jonathan Albaladejo (’82, RHP, non male e volato negli USA), Carlos Torres (’82, RHP, anch’egli ritorna negli USA), Josh Fields (’82, come prima), Brian Bannister (’81, RHP, zero presenze e tornato negli USA), Shinji Takahashi (’78, agli Orix Buffaloes), Toshimasa Konta (’80, agli Hokkaido Nippon Ham Fighters), Kazunari Tsuruoka (’77, agli Yokohama BayStars), davvero tanti per una squadra giapponese!
Alcuni di questi sono stati molto decisivi in passato, vedi Ramirez, slugger venezuelano passato anche lui ai BayStars (ne parleremo quando tratterò della franchigia di Yokohama, assieme a Shugo Fujii), e Greisinger, lanciatore davvero forte, che a causa di qualche infortunio, ha fatto propendere la dirigenza dei Giants a rilasciarlo, e si è accasato ai Chiba Lotte Marines.
Fu prelevato dagli Swallows nel 2008, i suoi numeri in carriera NPB, sono stati buoni, ovvero 47 W e 30 L, ERA di 3.25, WHIP 1.16, 466 K, 107 BB, 52 HR subiti in 645 IP.
Nakamura, ex closer dei Fighters (103 SA in carriera, di cui 1 sola coi Giants), non ha quasi mai ben figurato sul monte di lancio, mentre il resto degli stranieri hanno giocato poco e non hanno convinto, mentre il veterano Saburo Ohmura, comprato nella seconda parte della stagione dai Chiba Lotte Marines (dove dovrebbe ritornare quest’anno), ha dato un piccolo contributo.
Sono venuti via free-agent Toshiya Sugiuchi (’80, LHP), D.J. Houlton (’79, RHP) e il 3B Shuichi Murata (’80), veri e proprio colpi di mercato, forse i migliori innesti che una squadra NPB potesse ambire.
I primi due dopo aver vinto le Japan Series l’anno scorso con i Fukuoka Softbank Hawks, hanno accettato le offerte dei Giants, mentre Murata, dopo aver militato per i BayStars, e avendo battuto molto bene ed ora vorrebbe giocare in una squadra molto più competitiva, per vincere il titolo, beh…..yokoso….(benvenuto) nei GIANTS !!
Sugiuchi e Houlton sono stati molto importanti nel 2011, e avendo in carriera NPB questi numeri, di cui il primo con ERA di 2.92, WHIP di 1.15, 17 SHO, 1597 K, 446 BB, e 116 HR subiti in 1520.1 IP; mentre il secondo, arrivato a Fukuoka nel 2008 ha totalizzato fino ad oggi ERA di 3.32, WHIP di 1.15, 414 K, 135 BB, e 51 HR subiti in 506.2 IP, che quindi passeranno dalla Pacific League alla Central League.
Comunque davvero ottima la loro stagione a Fukuoka nel 2011, davvero trascinatori.
Murata, invece, è lo slugger 3B, che serviva ai Giants, dopo aver tentato di trovare stranieri, che ricoprissero quel ruolo, ma non avevano ottenuto risultati soddisfacenti nel box di battuta, come detto in precedenza.
Lo slugger nativo di Sasaguri (pref. di Fukuoka) è un giocatore esperto della Central League avendo totalizzato in 9 stagioni a Yokohama AVG di .266, 251 HR (di cui 46 nel 2008), 732 RBI, OBP .337, SLU .506, BABIP .292, ISO .240 e OPS+ stimabile a 160!
Dagli USA sono stati acquistati John Bowker (’83, 1B e/o OF) e Scott Mathieson (’84, RHP) oltre ciò, vi è Takayuki Takaguchi (’83, interno proveniente dai Chiba Lotte Marines).
Bowker, californiano, ha alcune presenze in MLB (17 HR e 73 RBI con AVG di .232) e in minor league; mentre il lanciatore canadese Mathieson vanta poche presenze in MLB, ma molte in varie leghe e minor league.
Sarà il campo a dire se i due saranno state ottime scelte, oppure no!
Con i due arrivi si va a completare un reparto apparso non molto affidabile lo scorso anno, ovvero lanciatori partenti.
In primis va citata la star Tetsuya Utsumi (82’ LHP), ottimo e solido lanciatore, ma solo l’ultimo anno ha realizzato dati molto importanti (ERA in carriera di 3.11 e nel 2011 ERA di 1.70!), Shun Tohno (’86, RHP, affidabile e concreto), Kentaro Nishimura (’85, RHP), Tetsuya Yamaguchi (’83, LHP, all’occorrenza buon closer), il portoricano Dicky Gonzalez (’78, RHP, anch’egli reduce da qualche infortunio ed esperto NPB), ma la vera sorpresa è il rookie Hitokazu Sawamura (’88, RHP) con ERA di 2.03, WHIP di 0.97, 174 K, 45 BB, e 14 HR subiti in 200 IP.

Shinnosuke Abe, catcher dei Giants

Personaggi chiave saranno pure Shinnosuke Abe (’79, c) e Michihiro Ogasawara (’73, inf), che sono reduci da qualche acciacco, ma senz’altro molto esperti e se sono al top della forma, nel box di battuta potrebbero essere decisivi pure loro.
Da segnalare i loro dati carriera, Abe con AVG di .285, 268 HR, 785 RBI, OBP .360, SLU .511, BABIP .295, ISO .226 e OPS+ stimabile a 160, numeri molto importanti per un ricevitore di baseball, davvero rari, sempre nei Giants!
Mentre Ogasawara ha totalizzato una AVG di .313, 376 HR, 1131 RBI, OBP .392, SLU .549, BABIP .333, ISO .236 e OPS+ stimabile a 175, con lungo passato ai Fighters!….davvero ottimo, ma il 2011 non è andato molto bene, con numeri molto al di sotto della sua media, come citato in precedenza a causa degli infortuni e dell’età.
Tra gli interni hanno avuto una stagione un po’ regolare: Shigeyuki Furuki (’76), Ryota Wakiya (‘81), Daisuke Fujimura (’89) e Takayuki Terauchi (’83), ma nessuno di questi ha cifre significative da riportare, e comunque, aspettando il prospetto Taishi Ota (’90), che da due anni non riesce ad avere una minima continuità in NPB, dopo aver collezionato molte presenze nella farm league (minor league giapponese).
L’interbase titolare da qualche anno è il giovane talentuoso Hayato Sakamoto (’88), schierato nel line-up spesso come leadoff, ma anche lui non è reduce da una grande annata e ha realizzato fino ad oggi in NPB AVG di .277, 73 HR, 251 RBI, OBP .326, SLU .434, BABIP .252, ISO .157.
Tra gli esterni il ritornato Yoshinobu Takahashi (‘75), anche lui con qualche infortuno in passato, ma con numeri importanti (292 HR e 846 RBI in carriera), vi è Hisayoshi Chono (’84), che in due anni di presenza in NPB ha registrato ottimi numeri, cioè AVG di .303, 36 HR, 121 RBI, OBP .358, SLU .478, BABIP .275, ISO .175, un vero trascinatore e lo sarà ancora per il futuro.
Tra i meno utilizzati troviamo Yoshitomo Tani (’73, esperto e con buone medie), Takahiro Suzuki (’78, ottimo baserunnig con 168 SB e 39 CS) e Yoshiyuki Kamei (’82, discreto battitore).
Nei 20 top prospetcus della NPB vi è Ryosuke Miyaguni (’92, RHP), pitcher di qualità con nessuna presenza in NPB e che ha lanciato qualche ripresa l’anno scorso nella farm-league, ma il nativo di Okinawa si sta ben distinguendo negli spring-training (proprio ad Okinawa).
Squadra che ogni anno punta alla qualificazione dei play-off (Climax Series) ed eventualmente conquista del titolo finale, obiettivo spesso dichiarato!
Hanno trovato dal mercato ottimi innesti e se renderanno per come dovranno rendere, oltre ai giocatori chiave già presenti nel roster, questo team, dirà la sua fino alla fine!
Beh a bocce ferme si può tranquillamente pronosticare le 80/85 W in regular season con la conquista della 1ª piazza in Central League.

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che seguo con assiduità. Sono tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che seguo da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendomi appassionato di tutti. Ho per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola