NPB (CL) – Yamaguchi nella storia! No-hitter ai Dragons, è il 90° in Giappone!

Pubblicato il Lug 27 2018 - 7:49pm by Filippo Coppola

Central League-NPB Report

 

Shun Yamaguchi entra nella storia del baseball giapponese!!
Oggi nella vittoria dei suoi Yomiuri Giants ha lanciato una no-hitter contro i Chunichi Dragons e per una BB concessa da lead-off al 7° inn. sfiora il perfect-game.
Di fatto diviene così il 90° lanciatore della storia nipponica a lanciare una no-hitter (69° in NPB), in 103 lanci (5 K) dopo quella di Takayuki Kishi (ora ai Golden Eagles e all’epoca coi Lions) del 2014 (contro i Marines) e in CL ci riesce dopo Daisuke Yamai (2013), che coi suoi Dragons battè gli Yokohama DeNA BayStars il 28 Giugno di quell’anno. Curiosamente il lanciatore sfidante odierno di Yamaguchi è stato proprio il 40enne Yamai, mentre altra curiosità di questo match è stato l’esordio in NPB di Jorge Martinez (2B, fino al 2015 ha giocato nelle minors americane) che al 2° inn. al suo primo AB in assoluto batte un fuoricampo, sbloccando questa partita che è entrata di diritto nella storia!

Yamaguchi (8-6, 3.51) impeccabile quindi dal monte di lancio trascina al successo i suoi Giants e fino alla fine del 6°inning flirta con il PG. Di Perfect-game in Giappone se ne sono registrati fin qui quindici (se si esclude quello combinato, con uno dei protagonisti sempre Yamai, della gara decisiva delle Nippon-Series del 2007) e l’ultimo che si è visto è stato lanciato nel 1994, Hiromi Makihara, pitcher dei Giants e in quella occasione sconfisse gli Hiroshima Carp. Oggi ci è andato dunque molto vicino il partente di questi Giants e dopo tredici anni che gioca in NPB riesce ad aggiungere questo importante tassello per la sua carriera (2006-2016 BayStars, 2017-attuale Giants) e dopo anni passati a lanciare come closer (111 SV e 24 holds coi BayStars tra il 2009 e 2013) si reinventa partente dopo un infortunio e di fatto dal 2014, anno in cui ha esordito nella rotazione di Yokohama come starter ha collezionato 16 CG, di cui 7 SHO e si è distinto anche per aver battuto in carriera 2 HR, da quando appunto lancia da partente (2014), ma mai uno coi Giants.

Il tutto stava per essere sfumato in questo fatidico 7° inn., quando il battitore che ha ricevuto la BB (Yohei Oshima, lead-off dei Dragons) con nessun out riesce anche ad avanzare fino in 2ªB per lancio pazzo, poi dopo una ground-out arriva salvo in 3ªB. Ryosuke Hirata quindi ha la buona possibilità di siglare un punto per i Dragons (evitare la sho), con corridore in 3ªB e un out, ma batte in diamante una facile rimbalzante che la difesa ben controlla, poi Yamaguchi elimina anche Dayan Viciedo con una flyout e tiene così a secco gli avversari.

 

–  DRAGONS @ GIANTS  0 – 5 

Match disputato al Tokyo Dome, davanti a 44542 spettatori e durato 2 ore e 23 minuti di gioco.
I Giants già al 1° inn. hanno tentato di sbloccare il punteggio contro il partente Daisuke Yamai, dove il pitcher concede una BB al lead-off Naoki Yoshikawa e poi subisce un singolo da Shinnosuke Shigenobu, creando occasione di RISP. Yamai reagisce e trova i tre out necessari per chiudere la ripresa indenne.
Nella ripresa successiva i padroni di casa passano a condurre, dove con un out arriva il solo-homer di Jorge Martinez al suo primo AB in carriera NPB e 1-0 per i Giants. Fuoricampo realizzato a destra e sul conto pieno.
L’altro partente Shun Yamaguchi domina dal monte di lancio e fino alla parte alta del 6° inn. non fa arrivare in base nessun corridore dei Dragons, mentre nella parte bassa di questa ripresa arriva il raddoppio dei Giants.
Di fatto Yamai subisce un triplo da lead-off da Shigenobu, poi arriva il singolo-rbi di Casey McGehee porta la gara sul 2-0.
Al cambio di campo Yamaguchi concede una BB in cinque lanci a Yohei Oshima e rompe così la perfezione, con nessun eliminato. Il lanciatore non si scompone dal mound e riesce a chiudere indenne la ripresa trovando i tre out necessari.
All’8° inn. i Giants allungano nel parziale, dove il rilievo Toshiya Okada subisce un singolo da lead-off da Yoshikawa, poi dopo il primo out arriva un altro singolo, di McGehee e si presenta nel box di battuta Kazuma Okamoto, che batte in fuoricampo e 5-0 per i padroni di casa (18° stagionale e 19° in carriera). HR realizzato a sinistra e sul conto di 1-1.
Giunge così il 9° inn. e per i Giants vi è ancora sul monte di lancio Yamaguchi, che riesce a ben affrontare i tre battitori rimasti per i Dragons, eliminandoli in successione, chiudendo in 103 lanci la sua prima no-hitter in carriera (2ª SHO in stagione, 6ª in carriera).

Tabellino incontro:

R H E
Chunichi 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Yomiuri 0 1 0 0 0 1 0 3 X 5 10 0
WP : S.Yamaguchi ( 8 – 6 )
LP : Yamai ( 3 – 4 )
HR : [G] Martinez ( 1, 2nd inn. off Yamai, 0 on )
[G] Okamoto ( 18, 8th inn. off Sobue, 2 on )
Chunichi
Yomiuri
AB H RBI BB HP SO
Oshima, CF 3 0 0 1 0 1
Kyoda, SS 3 0 0 0 0 0
Hirata, RF 3 0 0 0 0 1
Viciedo, 1B 3 0 0 0 0 0
Fujii, LF 3 0 0 0 0 0
Takahashi, 2B 3 0 0 0 0 0
Fukuda, 3B 3 0 0 0 0 1
Takeyama, C 2 0 0 0 0 1
Kamezawa, PH 1 0 0 0 0 0
Yamai, P 2 0 0 0 0 1
Okada, P 0 0 0 0 0 0
Sobue, P 0 0 0 0 0 0
Nomoto, PH 1 0 0 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
N.Yoshikawa, SS 3 1 0 1 0 0
Shigenobu, CF 4 3 0 0 0 0
McGehee, 3B 4 2 1 0 0 1
D.Yoshikawa, PR-3B 0 0 0 0 0 0
Okamoto, 1B 4 1 3 0 0 0
Kamei, LF 4 1 0 0 0 0
Chono, RF 4 0 0 0 0 1
Martinez, 2B 4 1 1 0 0 1
Kobayashi, C 3 1 0 0 0 0
S.Yamaguchi, P 3 0 0 0 0 1
IP BF H BB HB SO ER
Yamai, (L) 7 27 6 1 0 4 2
Okada 0 .1 2 1 0 0 0 1
Sobue 0 .2 5 3 0 0 0 2
IP BF H BB HB SO ER
S.Yamaguchi, (W) 9 28 0 1 0 5 0

– TIGERS @ SWALLOWS  2 – 8 

Match disputato allo Jingu Stadium, davanti a 29916 spettatori e durato 3 ore e 22 minuti di gioco.
I padroni di casa riescono a passare in vantaggio nel corso del 2° inn., quando lo starter ospite Taiki Ono subisce un solo-homer da lead-off da Wladimir Balentien (24° in stagione e 241° in carriera NPB) e 1-0 per gli Swallows. Fuoricampo realizzato a sinistra e al primo lancio visto.
Al cambio di campo i Tigers ribaltano la partita, con l’altro partente Matt Carasiti, che dopo aver subito un doppio da lead-off da Kento Itohara subisce un singolo da Fumiya Hojo, creando occasione coi corridori agli angoli. Arriva il turno alla battuta di Kosuke Fukudome che batte il singolo-rbi dell’1-1, dopodiché la BB concessa a Yoshio Itoi fa si che si riempiono le basi. Con nessun out Wilin Rosario batte in diamante una ground-out da rbi ed entra così il punto del 2-1 per gli ospiti.
Nella ripresa successiva gli Swallows riescono a impattare di nuovo il match, con Ono che concede una BB a Tetsuto Yamada con un out e poi a Balentien. Con due out arriva il singolo-rbi del 2-2 realizzato da Naomichi Nishiura, mettendo in difficoltà Ono.
Di fatto al 5° inn. con un out il pitcher ospite subisce un solo-homer dal pitcher Carasiti (1° in carriera) e parziale che va sul 3-2 per gli Swallows.
Nell’inning successivo va in difficoltà il rilievo dei Tigers Atsushi Mochizuki, che con un out subisce due singoli consecutivi da Balentien e Yuhei Takai, dopodiché il doppio di Nishiura pulisce le basi e risulta essere quindi da due rbi e partita che va sul 5-2 per i padroni di casa.
All’8° inn. gli Swallows allungano ancora nel punteggio, dove apre questa ripresa un solo-homer di Yamada (24° stagionale e 157° in carriera) e 6-2 per i suoi. HR realizzato a sinistra e sul conto di 3-1. Il rilievo ospite, Kentaro Kuwahara è ancora in difficoltà e subisce un singolo da Balentien, poi Takai giunge salvo in base per errore difensivo. La ground-out di Ryota Fuji è da rbi e 7-2 per gli Swallows, risultando così essere il secondo out della ripresa, poi il singolo-rbi di Ryota Yachi porta la gara sull’8-2, che sarà anche il risultato finale della partita.

Tabellino incontro:

R H E
Hanshin 0 0 2 0 0 0 0 0 0 2 10 2
Yakult 0 1 0 1 1 2 0 3 X 8 12 0
WP : Carasiti ( 6 – 0 )
LP : Ono ( 4 – 3 )
HR : [S] Balentien ( 24, 2nd inn. off Ono, 0 on )
[S] Carasiti ( 1, 5th inn. off Ono, 0 on )
[S] T.Yamada ( 24, 8th inn. off Kuwahara, 0 on )
Hanshin
Yakult
AB H RBI BB HP SO
Itohara, 2B 4 2 0 1 0 0
Hojo, SS 5 2 0 0 0 1
Fukudome, LF 4 2 1 1 0 1
Itoi, RF 4 1 0 1 0 1
Rosario, 1B 4 1 1 0 0 0
Navarro, CF 4 1 0 0 0 0
Yokawa, 3B 3 1 0 0 1 0
Haraguchi, C 4 0 0 0 0 1
Ono, P 2 0 0 0 0 2
Toritani, PH 1 0 0 0 0 0
Mochizuki, P 0 0 0 0 0 0
Nomi, P 0 0 0 0 0 0
H.Ito, PH 1 0 0 0 0 0
Kuwahara, P 0 0 0 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
Sakaguchi, 1B-CF-LF 5 1 0 0 0 0
Aoki, CF 4 1 0 0 0 0
Kazahari, P 0 0 0 0 0 0
Urquidez, P 0 0 0 0 0 0
T.Yamada, 2B 3 1 1 1 0 1
Balentien, LF 3 3 1 1 0 0
Ueda, PR-CF 0 0 0 0 0 0
Takai, RF 3 1 0 1 0 0
Nishiura, SS 4 2 3 0 0 1
Fujii, 3B 4 1 1 0 0 0
Nakamura, C 3 0 0 0 1 1
Carasiti, P 2 1 1 0 0 1
Nakazawa, P 0 0 0 0 0 0
Yachi, PH-1B 2 1 1 0 0 1
IP BF H BB HB SO ER
Ono, (L) 5 20 4 3 0 2 3
Mochizuki 1 6 4 0 0 1 2
Nomi 1 3 1 0 0 1 0
Kuwahara 1 8 3 0 1 1 1
IP BF H BB HB SO ER
Carasiti, (W) 6 29 8 3 1 4 2
Nakazawa, (H) 1 4 1 0 0 0 0
Kazahari, (H) 1 3 0 0 0 1 0
Urquidez 1 4 1 0 0 1 0

 

– BAYSTARS @ CARP  1 – 10 

Match disputato al Mazda Stadium, davanti a 31364 spettatori e durato 3 ore e 31 minuti di gioco.
I padroni di casa già al 1° inn. passano a condurre il match, dove contro lo starter ospite Joe Wieland arriva il punto dell’1-0. Di fatto con due out Yoshihiro Maru guadagna una BB, poi lo segue Seiya Suzuki e il singolo di Tomohiro Abe è da rbi e vantaggio per i Carp.
Due riprese più tardi i padroni di casa allungano nel punteggio, dove con un out Maru giunge salvo in base per errore difensivo, poi i singoli di fila di Suzuki e Abe riempiono così le basi. Arriva il turno di Xavier Batista che nello sfidare il lanciatore batte il grand-slam (16° HR in stagione e 27° in carriera NPB) e parziale che va quindi sul 5-0 per i Carp. Fuoricampo realizzato a destra dopo aver visto due strike.
Nel frattempo l’altro partente, Yusuke Nomura, ben gestisce il line-up ospite, che trova solo tre valide nelle prime cinque riprese di gioco, con singolo di Jose Lopez al 1° inn., singolo di Hikaru Ito al 2° inn. e singolo di Tatsuhiro Shibata al 5° inn..
Al 7° inn. i Baystars riescono ad accorciare le distanze, dove il rilievo di casa Katsuhiro Nakagawa concede una BB con un out a Ito, poi il singolo di Toshihiko Kuramoto prolunga l’azione d’attacco degli ospiti, creando occasione di RISP. Dopo il secondo eliminato e le basi piene arriva il turno di Neftali Soto che batte il singolo-rbi del 5-1.
Nella parte bassa della ripresa i Carp prendono il largo, dove Abe guadagna una BB da lead-off, poi con Batista nel box di battuta il corridore ruba la 2ªB. Con un out anche Ryoma Nishikawa guadagna una BB e il rilievo dei BayStars riempie le basi colpendo con HP Tsubasa Aizawa. Arriva il turno alla battuta del picher Geronimo Franzua che riceve una BB e punteggio che va quindi sul 6-1 e si presenta nel box di battuta Kosuke Tanaka che colpisce in fuoricampo (6° in campionato e 44° in carriera, a destra dopo aver visto un ball), un grand-slam che porta i Carp sul 10-1, che sarà poi il risultato finale dell’incontro.

Tabellino incontro:

R H E
DeNA 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 7 2
Hiroshima 1 0 4 0 0 0 5 0 X 10 10 1
WP : Nomura ( 5 – 2 )
LP : Wieland ( 4 – 6 )
HR : [C] Batista ( 16, 3rd inn. off Wieland, 3 on )
[C] Tanaka ( 6, 7th inn. off Muto, 3 on )
DeNA
Hiroshima
AB H RBI BB HP SO
Kuwahara, CF 2 0 0 0 0 1
Sano, PH-RF 2 0 0 0 0 0
Muto, P 0 0 0 0 0 0
Kamizato, LF 1 0 0 0 0 0
Soto, 2B-RF 5 1 1 0 0 1
Lopez, 1B 4 1 0 0 0 0
T.Nakagawa, 1B 0 0 0 0 0 0
Tsutsugo, LF 4 0 0 0 0 0
Nakaushiro, P 0 0 0 0 0 0
Miyazaki, 3B 4 1 0 0 0 0
Kajitani, RF-CF 4 0 0 0 0 0
Ito, C 3 2 0 1 0 0
Wieland, P 0 0 0 2 0 0
K.Tanaka, P 0 0 0 0 0 0
Kuramoto, PH-2B 2 1 0 0 0 0
Shibata, SS 4 1 0 0 0 1
AB H RBI BB HP SO
Tanaka, SS 4 2 4 0 1 0
Kikuchi, 2B 4 0 0 0 0 2
Maru, CF 2 0 0 3 0 1
Suzuki, RF 4 1 0 1 0 1
Iida, P 0 0 0 0 0 0
Sato, P 0 0 0 0 0 0
Abe, 1B 4 4 1 1 0 0
Batista, LF 5 1 4 0 0 0
Uemoto, LF 0 0 0 0 0 0
Nishikawa, 3B 4 1 0 1 0 1
Aizawa, C 2 1 0 1 1 0
Nomura, P 2 0 0 0 0 1
Arai, PH 1 0 0 0 0 0
Ichioka, P 0 0 0 0 0 0
Nagakawa, P 0 0 0 0 0 0
Franzua, P 0 0 1 1 0 0
Shimozuru, RF 0 0 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Wieland, (L) 5 27 7 3 1 5 4
K.Tanaka 1 4 1 1 0 0 0
Muto 1 9 1 4 1 1 5
Nakaushiro 1 3 1 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Nomura, (W) 5 20 3 2 0 3 0
Ichioka 1 3 0 0 0 0 0
Nagakawa 0 .1 4 1 1 0 0 0
Franzua, (H) 0 .2 3 1 0 0 0 0
Iida 1 5 2 0 0 0 0
Sato 1 3 0 0 0 0 0

 

 

resoconto classifica:

 

 

specifica classifica con vittorie (W), sconfitte (L) e pareggi (T),  in casa e fuori casa; con i punti fatti e subiti in partite giocate

 

 

Art. prec. CL

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola

2 Commenti Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Gianni gravina 30 luglio 2018 at 11:07 -

    Complimenti a Shun Yamaguchi per questa No-hitter!

    Molto strano che non si realizzano Perfect Game dal lontano 1994…

    Per il resto vedo una grande lotta per il 2-3° posto!
    Mentre gli Hiroshima Toyo Carp volano verso il 3° Pennant della Central League consecutivo!

    • Filippo Coppola
      Filippo Coppola 30 luglio 2018 at 19:18 -

      Beh si da 24 anni che non si vede un lanciatore in NPB effettuare un PG, solo nel 2007 si è rivisto ma era “combinato” tra Daisuke Yamai e Hitoki Iwase in gara 5 delle Nippon-Series del 2007, partita decisiva per la vittoria finale dei Dragons contro i Fighters (perdente in quel match fu Yu Darvish).
      I Carp dimostrano ancora di essere a un livello superiore, le altre lottano quasi tutte per le Climax-Series.