Non solo Minnesota, la MLB ha un nuovo record di Fuoricampo

Pubblicato il Giu 4 2019 - 3:17pm by Simone Bacio
La scorsa settimana abbiamo visto come i Minnesota Twins stiano dominando la American League Central anche grazie ad un numero elevato di Fuoricampo battuti dall’intero Line-Up. Ma fermarsi a guardare il numero di Home Run di una sola squadra, quest’anno, potrebbe essere un errore. Infatti, durante il mese di Maggio appena concluso, tutti i battitori di Major League hanno stabilito il nuovo record di Fuoricampo battuti in un solo mese con 1.135 Homer. Il precedente record era di 1.119 stabilito nell’Agosto 2017, anno in cui si stabilì anche il record assoluto di Home Run in una sola stagione con un totale di 6.507. Tra 4 mesi vedremo se tutti i battitori saranno capaci di mantenere questo ritmo e stabilire un nuovo record per l’intera stagione 2019.
Poche invece le novità nelle classifiche delle 6 division quando le partite giocate sono 60 già per diverse squadre.
Nell’American League East guidano ancora i NY Yankees (38 vinte 20 perse) con un vantaggio di 2,5 partite sui Tampa Bay Rays e grazie alle vittorie negli scontri diretti allungano sulla terza in classifica, i Boston Red Sox, ora a 8,5 partite di distanza. Un distacco che sembra già incolmabile quello con le altre inseguitrici: i Toronto Blue Jays sono a 17,5 partite mentre chiudono i Baltmore Orioles a 20,5 partite.
Nell’AL Central i Minnesota Twins (40 vittorie e 18 sconfitte) sembrano già non avere più rivali: il distacco è in doppia cifra per tutte le inseguitrici, con i Chicago White Sox e i Cleveland Indians a 11,5 partite; i Detroit Tigers si trovano a 17 partite e i KC Royals sono a 21,5 partite.
Anche nella AL West sembra iniziata la fuga di una squadra: gli Huston Astros (40 vinte e 20 perse) allungano sui primi inseguitori, i Texas Rangers ora a 8,5 partite. Crollano in questa settimana gli Oakland A’s che perdono 5 partite consecutive e sono con i LA Angels a 10,5 partite dalla vetta, mentre chiudono questa classifica i Seattle Mariners a 16 partite di distanza.
Una sola novità di rilievo nella National League, nella NL Central. Ma andiamo con ordine.
Nella NL East, nonostante le 4 sconfitte rimediate contro i Dodgers, a guidare la classifica troviamo ancora i Philadelphia Phillies (33 vittorie e 26 sconfitte), con gli Atlanta Braves ancora ad in seguire a 1 partita di distanza. I NY Mets sono adesso a 5 partite e Washington Nationals a 7 partite. Ultimi rimangono i Miami Marlins con 11 partite di distacco.
Come anticipato, la novità nella NL Central sono i Milwaukee Brewers (34 vinte-26 perse) che tornano al comando e portano il loro vantaggio a 1,5 partite dai Chicago Cubs, capaci di vincere solo 2 delle ultime 10 partite giocate. Poco è cambiato alle spalle di queste due squadre con i StL Carinals a 3 partite, i Pittsburg Pirates a 5 partite e i Cincinnati Reds a 6,5 partite.
Continua il tentativo di fuga dei LA Dodgers (41 vinte e 19 perse) nella NL West. Ai secondi i classifica, i Colorado Rockies, non bastano le 8 vittorie consecutive per ridurre lo svantaggio e rimangono a 9 partite dalla vetta. Anche in questa classifica è già importante il divario delle altre squadre, con i SD Padres a 10, 5 partite, gli Arizona D’Backs a 11 partite e chiudono i SF Giants a 16 partite.
I migliori giocatori della settimana sono stati Lucas Giolito (Chicago White Sox) per l’American League e Trevor Story (Colorado Rockies) per la National League.
Per il partente di Chicago la settimana lo ha visto vincente nelle 2 partite da lui giocate totalizzando una Media PGL di 1.76 nelle 15.1 riprese lanciate. La Media Battuta degli avversari, nelle 2 partite, è stata di .154.
Per l’interbase dei Rockies la settimana si è chiusa con una Media Battuta di .524 (11 si 21), con 9 Punti Segnati, 2 Fuoricampo e 7 Punti Battuti a Casa.
Con il traguardo dei 100 Fuoricampo in carriera la scorsa settimana e il premio come Player of the Week in quella appena terminata, possiamo tranquillamente dire che per Story questo maggio è un mese da ricordare.
WordPress Author Box
Simone Bacio

Milanese, nonostante la carta di identità reciti 1974 come anno di nascita sono ancora un giocatore di baseball, da più di 30 anni. Ancora mi diverto a battere la palla e difendere il sacchetto di Prima Base. Appassionato di sport sono un tifoso interista (poche grandi gioie e interminabili sofferenze). Amo la musica in generale con una preferenza per il rock e la grande passione per gli U2. Seguo da molto vicino la tecnologia e adoro perdermi nel mondo di Hyrule, giocando alla serie “La Leggenda di Zelda" Seguo da vicino il baseball americano grazie al tifo sfegatato per i Los Angeles Dodgers e alle 4 leghe di Fanta-baseball che ogni giorno (meglio dire notte) seguo.