L’olandese guida il team di Fukuoka alla vittoria e Hawks ancora campioni del Giappone! Shock Hiroshima, ancora sconfitti in finale!

Pubblicato il Nov 3 2018 - 4:14pm by Filippo Coppola

Nippon-Series, Gara 6

Gara disputata al Mazda Stadium di Hiroshima, omonima pref. Match inziato alle 18.30 locali (10:30 in Italia) e durato 3 ore e 14 minuti, davanti a 30723 spettatori con i seguenti arbitri = HP: Shirai, 1B: Yamamoto, 2B: Kawaguchi, 3B: Manabe, LF: Ishiyama, RF: Kasahara.

Hiroshima Toyo Carp  – Fukuoka SoftBank Hawks   0 – 2  (serie  4 – 1 – 1)

I FUKUOKA SOFTBANK HAWKS VINCONO IL LORO NONO TITOLO DEL GIAPPONE!!

I campioni in carica degli Hawks si confermano tali sconfiggendo a domicilio i Carp ad Hiroshima e si laureano per la seconda volta di fila campioni del Giappone.
Quindi battono per la quarta volta consecutiva in questa serie i Carp e si aggiudicano per la quarta volta il titolo giapponese nelle ultime cinque stagioni, decretando invece la quarta finale persa dai Carp consecutivamente da quando vinsero le Nippon-Series nel 1984. Infatti on la sconfitta decretata oggi hanno perso la finale del 1986, 1991, 2016 e 2018 e quindi fermi a tre titoli nazionali vinti.
Gli Hawks con il successo di gara 5 e adesso gara 6 superano la soglia delle 50 W ottenute in partite di Nippon-Series, arrivando ad un totale di 51 W – 51 L – 2 T, mentre sono dietro solo ai Giants (109 W) e Lions (68 W) nella storia giapponese.
Partita che non ha mai visto protagonisti i Carp tra le mura amiche dove son bastati gli rbi arrivati tra il 4° e 5° inn., con bunt di sacrificio di Tetsuro Nishida che portava gli Hawks sull’1-0 e il solo-homer del cubano Yurisbel Gracial, nella situazione di due out e 2-0 per il team di Fukuoka. I lanciatori facevano poi il resto non concedendo più nulla ai due line-up e partita che terminava velocemente alla fine del 9° inn. con gli ospiti campioni del Giappone.
Di fatto i due partenti “gaijin”, l’americano mancino Kris Johnson dei Carp e l’olandese degli Hawks Rick van den Hurk danno vita ad un bel pitching-duel e solo in quelle occasioni citate in precedenza si era sbloccato il parziale in un match risultato poi equilibrato e stretto nel punteggio. Ma l’olandese ha gestito meglio dal monte di lancio, trovando anche ben 10 K e trascinando i suoi all’ennesimo successo, riscattando così la sconfitta subita proprio contro Johnson in gara 2 che aveva portato in vantaggio il team di Hiroshima.
Ci pensa poi il closer Yuito Mori a sigillare la gara in favore dei suoi, firmando anche la terza salvezza in questa serie, con gli Hawks rigenerati da quando hanno iniziato a giocare in casa allo YafuOku Dome di Fukuoka.
Il tabellone recita in definitiva quattro valide per i Carp, al fronte delle tre degli Hawks, nessun errore commesso dalle difese, inoltre gli ospiti hanno battuto 0/7 da lead-off (più due BB), 0/4 in RISP, un rbi arrivato nella situazione di due out (1/9) e 5 LOB, mentre i Carp 2/9 da lead-off, 0/2 in RISP, nessun rbi arrivato nella situazione di due out (0/8) e 4 LOB.
L’attacco degli Hawks in definitiva ha poi chiuso con AVG .215, 23 punti segnati, 7 HR battuti, mentre il line-up dei Catrp ha battuto con AVG .245, 20 punti siglati e 8 HR battuti e visti questi numeri sembrerebbe più una serie equilibrata che terminata con quattro successi di fila degli Hawks. Il team di Fukuoka ha dimostrato molto più cinismo sia dal monte di lancio che dal box di battuta e le partite giocate allo YafuOku Dome li hanno rigenerati rispetto a quelli visti in gara 1 e 2 ad Hiroshima.
L’attacco dei Carp infatti ha concretizzato meno di quanto creato, dove non sono riusciti a rubare alcuna base al catcher degli Hawks Takuya Kai, che con un altro colto-rubando registrato oggi fa record alle Nippon-Series per colto-rubando di fila. Di fatto Kai in gara 4 aveva trovato il quarto colto-rubando di fila ed aveva così eguagliato il record di Jun Hirota (1952) e Shigero Fujio (1958) alle Nippon-Series e Kai e Hirota sono gli unici che non hanno subito rubate e con gara 5 e oggi arriva a ben sei colto-rubando in totale per lui in questa finale.
I Carp avevano fatto ben vedere in gara 3 di saper reagire e poter riaprire le partite, dove arrivano i due HR di Seiya Suzuki e Tomohiro Abe, unici nella storia per i Carp a battere due HR in una gara di Nippon-Series e in particolare Abe unico a riuscire a battere un grand-slam (20° in NS) battendo nono nel line-up. Abe inoltre è risultato essere il secondo nella storia a battere due HR in una partita NS battendo da nono.
Gli Hawks vincendo gara 3 in casa aveva registrato la decima vittoria consecutiva allo YafuOku Dome in gare di NS, eguagliando i record dei Giants ottenuto tra gara 1 del 1970 e gara 5 del 1973 e la striscia degli Hawks attuali inizia da gara 7 del 2011, quando batterono i Dragons per 4-3 nella serie. Vincendo poi gara 4 e 5 diventano così gli unici nella storia nipponica ad avere una striscia di dodici vittorie di fila in partite casalinghe di Nippon-Series e il walk-off HR di Yuki Yanagita battuto in gara 5 diventa il sedicesimo nella storia delle Nippon-Series. Risulta poi essere il primo dopo quello battuto da Haruki Nishikawa dei Fighters in gara 5 del 2016 ed è il quarto per la franchigia degli Hawks ad essere battuto in partite di finale, dopo quelli battuti da Kent Hadley in gara 4 del 1964 e gara 5 del 1966, Akira Nakamura in gara 4 del 2014. Quel walk-off battuto da Yanagita ha spezzato moralmente i Carp ed oggi in effetti hanno sofferto più del dovuto dal box di battuta.
Con la vittoria sui Carp la franchigia degli Hawks ha così battuto tutti i team della CL alle Nippon-Series, ossia i Giants nel 1959, i Tigers nel 1964, 2003 e 2014, i Dragons nel 1999 e 2011, gli Swallows nel 2015 e adesso pure la squadra di Hiroshima (2018). E’ dal 2012 che la CL non vede un campione del Giappone, vinsero i Giants, poi vengono sei titoli andati a squadre della PL, arrivati a 34, contro i 35 vinti dalla CL.

Ecco il ruolino completo di line-up di gara 6:

Ecco le stats dei lanciatori:

 

Note di cronaca.

Gli Hawks tentano di passare in vantaggio contro il partente di casa, Kris Johnson, che concede una BB da lead-off a Keizo Kawashima, poi dopo il primo out la fielder choice sulla battuta in diamanta di Yurisbel Gracial consente di creare così un’opportunità di RISP. La ground-out di Yuki Yanagita fa avanzare i due corridori di una base, ma il pitcher di casa è abile a trovare il terzo out mettendo a sedere per strike-out girato Akira Nakamura.
Al cambio di campo arriva la prima valida del match con Kensuke Tanaka che batte un singolo contro lo starter olandese ospite, Rick van den Hurk, poi con un out e Yoshihiro Maru nel box di battuta il corridore viene colto-rubando e il lanciatore ottiene il terzo out eliminando Maru e chiude così le porte all’attacco dei Carp.
Nella ripresa seguente arriva la prima valida anche per i battitori degli Hawks, dove Johnson subisce un singolo con un out da Tetsuro Nishida, ma il lanciatore è abile a eliminare i due battitori seguenti e nulla di fatto per gli ospiti.
Nella parte bassa i padroni di casa si rendono pericolosi con van den Hurk che subisce prima un altro singolo da lead-off, ora da Seiya Suzuki, poi concede una BB a Ryuhei Matsuyama e con occasione di RISP la ground-out di Tomohiro Abe crea opportunità di corridori agli angoli.
Arriva il turno di Takayoshi Nome che subisce uno strike-out girato poi con il catcher Yasayuki Ishihara nel box di battuta Abe viene colto-rubando in 2ªB e la difesa ospite chiude indenne l’inning.

Tetsuro Nishida che sblocca la partita con un bunt di sacrificio con rbi!

Al 4° inn. gli Hawks passano in vantaggio, dove Johnson prima concede una BB da lead-off a Yanagita, poi subisce un singolo da Nakamura e con occasione di RISP i due corridori avanzano di una base per il bunt di sacrificio eseguito da Seiichi Uchikawa. Arriva così il turno alla battuta di Tetsuro Nishida che anch’esso esegue un bunt di sacrificio e questo frutta il punto dell’1-0 per gli ospiti, dopodiché il pitcher di casa concede una BB intenzionale a Takuya Kai. Questo con van den Hurk nel box di battuta ruba la 2ªB ma poi Johnson ottiene il terzo out e chiude così la ripresa senza subire ulteriori danni per i suoi.
Nella ripresa seguente arriva il raddoppio degli Hawks, dove Johnson con due out subisce un solo-homer da Gracial e 2-0 per gli ospiti. Fuoricampo battuto a sinistra e sul conto di 1-2 e primo HR realizzato in questa serie per gli Hawks al Mazda Stadium.

Festeggiamenti per il manager Kudo degli Hawks, autore di un altro titolo NPB!

Nel frattempo van den Hurk sta ben lanciando contro le mazze di casa che non riescono a concretizzare quel poco che riescono a creare fino alla fine del 6° inn. e il pitcher tocca quota dieci K, ben otto tra il 4° e 6° inn.
Da qui in poi i due line-up fanno molta fatica a battere contro i vari rilievi che susseguono dal monte di lancio e di fatto i battitori degli Hawks dopo il fuoricampo non vanno più in base, per ben tredici out consecutivi.
Anche i battitori dei Carp non trovano più valide e raggiungono la 1ªB solo nel corso dell’8° inn. per una BB conquistata da Tetsuya Kokubo con due out contro il rilievo degli Hawks Shota Takeda e per la parte bassa del 9° inn. ci pensa il closer Yuito Mori a chiudere ripresa, partita e serie in 19 lanci, eliminando tutti e tre i battitori affrontati e vittoria per gli Hawks ad Hiroshima.

Vincente: van den Hurk (1-1, 2.45); perdente: Johnson (1-1, 2.08); salvezza: Mori (3 SV).

 

MVP del match: Rick van den Hurk (’85), lo starter olandese degli Hawks oggi ha ben dominato dal monte di lancio riscattando la sconfitta subita in gara 2, sempre al Mazda Stadium di Hiroshima e contro Kris Johnson, risultando così vincente nella partita decisiva per la vittoria finale, totalizzando anche 10 K, annichilendo i battitori di casa.

MVP della serie: Takuya Kai (’92), il giovane ricevitore degli Hawks che è risultato molto importante da dietro al piatto a guidare la sua squadra e ottiene il record assoluto di colto-rubando in Nippon-Series, ossia ben sei spezzando l’attacco dei Carp e ha minato i loro corridori.

 

Aggiornamento completo box-score:

R H E
SoftBank 0 0 0 1 1 0 0 0 0 2 3 0
Hiroshima 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 4 0
WP : van den Hurk ( 1 – 1 )
LP : Johnson ( 1 – 1 )
Sv : Mori ( 3S )
HR : [H] Gracial ( 1, 5th inn. off Johnson, 0 on )
SoftBank
Hiroshima
AB H RBI BB HP SO
Kawashima, 2B 3 0 0 1 0 0
Uebayashi, RF 4 0 0 0 0 1
Gracial, 3B 4 1 1 0 0 1
Takata, SS 0 0 0 0 0 0
Yanagita, CF 3 0 0 1 0 1
A.Nakamura, LF-1B 4 1 0 0 0 2
Uchikawa, 1B 3 0 0 0 0 0
Fukuda, LF 0 0 0 0 0 0
Nishida, SS-3B 3 1 1 0 0 1
Kai, C 1 0 0 1 0 0
Y.Hasegawa, PH 1 0 0 0 0 0
Takaya, C 0 0 0 0 0 0
van den Hurk, P 2 0 0 0 0 0
Tsukada, PH 1 0 0 0 0 1
Takeda, P 0 0 0 0 0 0
Kayama, P 0 0 0 0 0 0
Mori, P 0 0 0 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
Tanaka, SS 4 2 0 0 0 1
Kikuchi, 2B 4 0 0 0 0 1
Maru, CF 4 0 0 0 0 3
Suzuki, RF 4 1 0 0 0 2
Matsuyama, 1B-LF 2 0 0 1 0 1
Abe, 3B 3 1 0 0 0 0
Franzua, P 0 0 0 0 0 0
Noma, LF 2 0 0 0 0 2
Arai, PH-1B 1 0 0 0 0 0
Ishihara, C 1 0 0 0 0 0
Aizawa, PH-C 2 0 0 0 0 1
Johnson, P 1 0 0 0 0 1
Nishikawa, PH 1 0 0 0 0 1
Ichioka, P 0 0 0 0 0 0
Kokubo, 3B 0 0 0 1 0 0
IP BF H BB HB SO ER
van den Hurk, (W) 6 21 4 1 0 10 0
Takeda, (H) 1 .2 6 0 1 0 1 0
Kayama, (H) 0 .1 1 0 0 0 1 0
Mori, (S) 1 3 0 0 0 1 0
IP BF H BB HB SO ER
Johnson, (L) 6 25 3 3 0 6 2
Ichioka 1 3 0 0 0 1 0
Franzua 2 6 0 0 0 0 0

Art. prec. NSg5

 

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola