La franchigia di Toronto scatenata, nello stesso giorno firma anche il closer Kirby Yates. Gli Yankees allungano il monte con Jameson Taillon. Kike Hernandez ai Red Sox

Pubblicato il Gen 25 2021 - 6:28pm by Marco Ravenna

Benvenuti amici di Baseballmania con un nuovo appuntamento con il mercato della MLB.

Purtroppo quest’ultima settimana è stata caratterizzata dalla morte dell’uomo dei record Hank Aaron. Lutto  generale nel mondo del baseball per uno dei personaggi piu’ iconici di sempre e che ha frantumato ogni record possibile in MLB.

Bellissimi ricordi da personalità della politica e dello sport americano sono stati scritti sul suo conto e vi invito a leggerli.

Tornando alla nostra fredda materia di mercato è sicuramente stata una settimana molto attiva specialmente in American League nella Division East.

Infatti i Toronto Blue Jays materializzano i loro sogni di gloria e piazzano il loro primo grande colpo sul mercato, ovvero la firma del free agent di lusso ex Houston Astros George Springer.

Per il giocatore un contratto di 6 anni dal valore complessivo di 150 milioni di dollari (cifra record per l’organizzazione) e grandissimo giocatore che rinforza pesantemente una line up già forte.

Lo stesso giorno del botto Springer, i Blue Jays ufficializzano anche il closer Kirby Yates ex San Diego Padres con un contratto annuale.

Ma è il giorno dopo ad essere stato epico e a meritare una cronaca tutta speciale. Appena archiviato il doppio colpo dei Blue Jays iniziai a scorrere i social e le agenzie stampa in cerca di qualche notizia. All’unisono quasi tutti i giornalisti più importanti del business iniziano a twittare che anche Michael Brantley sarebbe ad un passo dalla firma con Toronto. Ovviamente tutti impazziamo, per primi i tifosi Blue Jays.

Michael Brantley

Io passo praticamente 6 ore con il cellulare in mano in attesa dell’ufficialità che però non arriva mai.

Alle ore 23, italiane, arriva l’ufficialità; ma non è quella che tutti ci stavamo aspettando.

Michael Brantley rifirma con gli Houston Astros un biennale da 32 milioni di dollari. Epilogo strano per una giornata assurda, gli Astros salvano il salvabile e i Blue Jays portano a casa comunque due ottimi colpi.

Chi si sta muovendo molto intelligentemente secondo me sono i New York Yankees e secondo me vengono presi un po’ troppo poco sul serio, almeno dagli appassionati MLB italiani.

Partiamo dal presupposto che stiamo parlando di una squadra fortissima che l’anno scorso è arrivata ad una partita dalla finale di American League.

Il problema annunciato degli Yankees era di affiancare dei partenti forti a Cole.

E, amici miei, lo hanno fatto: dopo aver chiuso infatti l’accordo annuale con il due volte CY Young Award Corey Kluber prendono in trade un altro ottimo starting pitcher: dai Pittsburgh Pirates arriva Jameson Taillon in cambio di 4 prospetti.

Jameson Taillon

Vero è che entrambi i giocatori sono fermi da un po’, Taillon ha avuto problemi più gravi anche di semplici infortuni (ha subito un intervento chirurgico per un cancro ai testicoli), ma una società come gli Yankees non si sarebbe mossa così se non avesse adeguate garanzie che i ragazzi sono abili e arruolabili per lo show.

Insomma mi sbilancio a bocce ferme. Per me gli Yankees sono i grandi favoriti dell’American League (colpi di Mark Shapiro permettendo).

Si muovono anche i Boston Red Sox che chiudono un ottima firma: Kike Hernandez dai Los Angeles Dodgers, 2 anni di contratto dal valore complessivo di 14 milioni di dollari.

Kike Hernandez

Finalmente il ragazzo, dopo essere stato un grande utility man a Los Angeles, ha la possibilità di essere un elemento fondamentale della line up della sua nuova squadra.

Anche il lanciatore, ex Padres, Garret Richards si accorda con Red Sox con un annuale da 10 milioni Di dollari con club option per il 2022.

I Washington Nationals zitti zitti continuano a piazzare firme.

Infatti è ufficiale l’accordo tra i Nats e il closer, uno dei più importanti sul mercato free agent, Brad Hand ex Cleveland Indians.

Rifirmano con un annuale anche “Mr. National” Ryan Zimmerman.

Anche i Catcher hanno trovato squadra: Jason Castro si accorda con gli Astros, tornando all’organizzazione che lo aveva draftato nel 2008, mentre Austine Romine si accorda con i Chicago Cubs e di fatto va a prendere il posto lasciato libero da Caratini finito ai Padres.

Per quanto riguarda i lanciatori invece segnaliamo anche l’accordo J.A. Happ con i Twins.

Stiamo tutti aspettando di sapere per che squadra tornerà a giocare Yasiel Puig. Le organizzazioni più forti sul giocatore per ora sono i Miami Marlins, i Kansas City Royals e i New York Yankees.

Mentre dalle pagine del San Francisco Chronicle veniamo a sapere che i Giants vorrebbero chiudere per due free agent: Eddie Rosario (ex Minnesota Twins) e Jackie Bradley Jr. (ex Boston Red Sox).

Per questa settimana è tutto e al prossimo appuntamento con il mercato MLB su Baseballmania.

WordPress Author Box
Marco Ravenna

Marco Ravenna, nato a Genova il 25 settembre 1984. Nel lontano 2010 iniziai a viaggiare, un po' per passione e un po' per necessità, ho abitato e lavorato in Australia, Usa e UK. Adoro gli sport americani e sono innamorato del baseball, della MLB e della sua enorme tradizione. Gestisco la pagina Wild Thing - MLB Mania su Facebook dove riporto notizie di Major League.