NPB, Kishi lancia la prima no-hitter del 2014! (Video highlights)

Pubblicato il Mag 2 2014 - 1:39pm by Filippo Coppola

Oggi al QVC Marine Field di Chiba si è disputata una partita che entrerà nei ricordi degli appassionati di baseball!
Infatti giunge la prima no-hitter di quest’anno, nella gara che vede scontrarsi i padroni di casa dei Chiba Lotte Marines e i Saitama Seibu Lions, nel match numero 6 tra di loro in PL, mentre oggi riposava la CL.
Il partente ospite, quindi dei Lions, Takayuki Kishi ci riesce in 117 lanci che consente ai suoi di sconfiggere i rivali in trasferta per 2-0, dove ha eliminato tutti i battitori affrontati, concedendo solo una BB.
Impresa riuscita davanti a 14371 spettatori, con gara iniziata alle 18:15 locali (11:15 italiane), durata 2 ore e 44 minuti di gioco. Con questa vittoria i Lions sono sempre ultimi in classifica con record attuale di 10 W – 20 L – 0 T (.333 di W%), mentre i Marines sono sempre terzi con record di 14 W – 14 L – 0 T e tra di loro conducono i Lions per 4 W – 2 L – 0 T.
Era il 1° inning quando Kishi metteva in base il suo primo battitore avversario del match, mentre di sicuro non pensava all’impresa che poi farà, giocando come il suo solito. Ace di una rotazione, quella dei Lions, che fa fatica in questa fase della stagione e spicca da inizio campionato, con buoni numeri complessivi.
La BB era concessa dopo 6 lanci all’ex MLB Tadahito Iguchi (AVG .297), che con 2 out, andava così ad occupare il cuscino di 1B, nello stadio del suo team. Questa arriva con 4 balls di fila, dopo che Iguchi era rimasto immobile al piatto, vedendo passare due strike.
Nella 2ª ripresa si sblocca il punteggio, grazie ad un singolo da 2 rbi battuto da Naoto Watanabe (AVG .306), che nella situazione di 2 out e basi cariche colpiva così lo starter di casa, Yoshihisa Naruse, per il 2-0 Lions!
La gara continua con Kishi che annichilisce sempre più i battitori di casa, lanciando un K per ogni inning lanciato (tranne il 2°), mentre gli ospiti creano qualche altra occasione offensiva, ma non riescono a concretizzare, mettendo in difficoltà Naruse, il quale esce dopo 7 riprese e 128 lanci.
Si superano i 2/3 di gara e l’attenzione del pubblico, non solo di quell’impianto, si sposta tutto su questo lanciatore classe ’84, che continua a lanciare con padronanza dal mound e neanche i cambi da PH che propone il manager di casa risultano efficaci contro di lui.
Affronta con calma e serenità l’ultima ripresa e ben ricevendo i segnali del suo catcher, Ginjiro Sumitani, ottiene gli ultimi tre out, con la ground-out dopo 3 lanci fatta battere al PH Shunichi Nemoto (AVG .203), lo strike-out girato ottenuto su Yoshifumi Okada (AVG .194) dopo altri 7 lanci e così sfida l’ultimo battitore, per il 27° out del suo match!
E’ l’esterno Takashi Ogino (AVG .000), che dopo aver visto i primi due lanci, uno strike e un ball, colpisce per altre 3 volte la pallina scagliata da Kishi, tutti foul, ma poi batte in ritardo il suo 6° lancio visto e si alza un pop sul 1B (l’appena entrato Ryota Wakiya, ex Giants), che la raccoglie a volo per l’ultimo eliminato della partita e gioia in casa Lions. Takayuki Kishi riesce nell’impresa a non subire nessuna valida da line-up avversario!!
Kishi che ora ha questi numeri in NPB ’14: 6 G, 3 W, 2 L, 2 CG (23 in carriera), 1 SHO (11 in carriera), 48.2 IP, 39 K, 7 BB, ERA 1.66, WHIP 0.74 e FIP 3.22. Invece lo sconfitto Naruse ha ora un record di 3-2, 3.15.
Ora è il 78° pitcher a riuscirci in Giappone e 27° in Pacific League.
Non accadeva in NPB dallo scorso 28 Giugno, quando Daisuke Yamai dei Chunichi Dragons ci riuscì, affrontando gli Yokohama DeNa BayStars, battendo Shoichi Ino allo Yokohama Stadium (spett. 15794, 2 ore e 42 min.), concedendo solo 4 BB e quel match finì 9-0 ion favore appunto dei Dragons.
Questo in CL, ma in PL questo evento non succedeva dal 12 Ottobre del 2012, quando il partente degli ORIX Buffaloes, Yuki Nishi (’90), ci riusciva, affrontando i Fukuoka SoftBank Hawks allo YaFuoku Dome di Fukuoka (spett. 38561, 2 ore e 50 min.), nella vittoria dei suoi per 3-0. Anche in questa occasione si concesse una sola BB, proprio come oggi e come le ultime 4 sono ottenute tutte in trasferta, ricordando, che sempre nel 2012 ci riuscì il 6 Aprile, l’ace degli Hiroshima Toyo Carp, Kenta Maeda, battendo i BayStars allo Yokohama Stadium (spett. 9524, 2 ore e 44 min.), sconfiggendo lo starter portoricano Giancarlo Alvarado. Le BB concesse all’epoca ne furono due e il risultato fu quello di oggi, 2-0 per i vincenti!
L’ultima volta che ci riuscì un lanciatore dei Lions, fu l’11 Giugno del 1996, dove Hisanobu Watanabe sconfisse gli ORIX BlueWave. Quello stesso Watanabe, che fino all’anno scorso è stato il manager di questa squadra e conosce molto bene Kishi, orgoglioso che ci è riuscito.

Box-score dell’incontro:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stat lanciatori:

 

 

 

 

 

Video ultimo out (da tv.pacificleague)

Video high-lights dell’incontro (da tv.pacificleague.)

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola