Il partente Valdez e Fuenmayor trascinano i Caribes al successo! Cubani sperano nella sconfitta dei padroni di casa!!

Pubblicato il feb 5 2015 - 8:27pm by Filippo Coppola

Vincono e convincono questi Caribes venezuelani, che ottengono un altro prezioso successo in questo torneo, battendo bene e in rimonta i cubani, che con oggi hanno terminato di giocare in questa fase del torneo, raccogliendo un solo successo.
Vittoria arrivata ieri nella nottata contro i padroni di casa e al 10° inn. con walk-off, ma oggi hanno subito una sconfitta contro i più determinati Caribes, sempre più con qualità e pragmatismo il loro beìs!
I Vegeroes di Pinar del Rio avevano cominciato a mettere in difficoltà il buon starter Cesar Valdez, riuscendo anche a passare in vantaggio, ma subito dopo i venezuelani passano a condurre e a dominare l’incontro fino alla fine, uscendo molto bene in alcune occasioni create e approfittando dei lanciatori avversari, colpendoli in momenti importanti.
Match disputato sempre all’Hiram Bithorn Stadium, davanti a 2100 spettatori e durato 2 ore e 56 minuti di gioco, coi vincenti che hanno realizzato 10 valide a 9 ed entrambe le squadre hanno commesso un errore in difesa.

Il team cubano già al 1° inn. comincia a trovare valide, contro il partente Cesar Valdez, che con 2 out all’attivo, subisce due singoli in sequenza, da parte di Youlieski Gourriel (in NPB coi BayStars) e Alfredo Despaigne (in NPB coi Marines), ma il pitcher se la cava trovando il terzo eliminato.
Riescono a sbloccare il punteggio nella parte bassa del 2° inn., quando arriva un solo-homer di Alexander Malleta (Industriales), nella situazione di 1 out e sul conto pieno e dopo 6 lanci, contro lo starter dei Caribes Cesar Valdez, che ha iniziato l’incontro subendo qualche valida di troppo.
Il riscatto per gli ospiti non tarda ad arrivare, infatti nella ripresa che segue ribaltano il punteggio segnando ben 4 punti, contro il partente cubano Yoanni Yera. Il pareggio arriva grazie ad un triplo-rbi di Gorkys Hernandez, il 2-1 tramite un singolo-rbi di Orlando Arcia, che appunto spinge a punto lo stesso Hernandez. Nella successiva azione Arcia è agile a rubare la 2ªB (sua prima SB del torneo) e Alexi Amarista lo spinge a casa con un singolo e con questa azione i Caribes si portano sul 3-1.
Yera non riesce a trovare il secondo eliminato della ripresa e anche tramire un suo lancio pazzo (WP) Amarista arriva fino in 3ªB e viene portato a casa con un altro singolo, di Balbino Fuenmayor, per il 4-1. Il manager cubano è costretto così a rilevare il partente per il rilievo Livan Moinelo, che riesce subito a trovare gli altri due out per terminare la ripresa disastrosa per i suoi.
Il match prosegue con questo punteggio per altri due inning completi, coi pitcher Moinelo e Valdez che lanciano molto bene, facendo soffrire un po’ i due line-up avversari.
Ci pensa ancora una volta Balbino Fuenmayor a regalare un emozione offensiva, di fatto nella parte alta del 6° inn. batte un solo-homer che vale il 5-1 per i venezuelani, da lead-off e sul conto di 3-1, dopo 5 lanci contro il mancino Moinelo, infliggendogli il suo primo ER!
Il tutto mentre Valdez sempre sul mound a lanciare egregiamente contro i battitori cubani, che soffrono non poco contro i suoi lanci. Riescono a marcare un altro punto nella parte bassa del 7° inn., quando Luis Valdes batte un solo-homer da lead-off, sul conto pieno e dopo 6 lanci.
Punteggio quindi che passa sul 5-2 e Valdes riesce a chiudere anche questa ripresa, arrivando a 92 lanci e 8 K totali, ben dominando fino a quel punto, anche se i due punti sono venuti da HR.
Giunge il 9° inning e i Caribes siglano un altro punto, portandosi sul 6-2, contro il rilievo cubano Jonder Martinez, che con un out subisce un singolo da Jose Gil, che avanza in 2ªB tramite un balk, chiamato dopo il 2° out, ovvero lo strike-out girato ai danni di Tomas Perez.
Dopo altri due lanci arriva il singolo-rbi di Gorkys Hernandez che vale così il sesto punto per i venezuelani, complice anche un errore del 3B cubano nell’azione.
Con questo punteggio parziale nella parte bassa della ripresa i venezuelani schierano sul mound il loro closer, Pedro Rodriguez, che ha già conquistato una SV nel torneo e comincia col subire subito due valida dai cubani e 0 out!
Di fatto battono singolo sia Giorbis Duvergal e Alexander Malleta, ma sul conto pieno Luis Valdes gira a vuoto per uno strike-out, che vale il primo out della ripresa.
Il secondo eliminato è il PH Frederich Cepeda (in NPB coi Giants), che batte una facile fly-ball sul RF e dopo altri tre lanci arriva anche il terzo out, con Roel Santos che batte una facile rimbalzante in diamante che fa finire la partita, in sfavore dei suoi.
Il vincente è Valdez (1-0, 2.57), mentre il perdente è Yera (0-1, 15.43).
Dal box di battuta spiccano per i venezuelani Balbino Fuenmayor con 3/4 (2 rbi e 1 R), Jose Gil con 2/4 (2 R) e Gorkys Hernandez con 2/5 (1 rbi e 1 R), mentre per i Vegueros cubani Alexander Malleta con 2/4 (1 rbi e 1 R) e Alfredo Despaigne anche lui con 2/4.

I Caribes sono ancora imbattuti in questo torneo, dove hanno sconfitto i cubani (finito di giocare per ora), che ora devono sperare nella sconfitta dei padroni di casa portoricani per qualificarsi in semifinale, questi dovranno vedersela domani contro i Gigantes del Cibao, chiamati anche loro a vincere per continuare a giocare questa manifestazione. Il prossimo incontro dei venezuelani sarà invece contro i messicani, una sfida che potrà decidere la posizione finale di entrambi i team e in che modo giocheranno la semifinale. Qualora dovessero vincere i portoricani e perdere le due partite rimanenti per i dominicani, queste squadra assieme ai cubani dovrebbero confrontarsi con la media di punti segnati e subiti tra di loro e chi avrà lo scarto peggiore sarà eliminato dal torneo, dato che terminerebbero in parità con una sola W.
Quindi tutto è ancora aperto, ma dipende dalla partita di stanotte, che vedrà pendere la percentuale di una ipotesi o l’altra a seconda del risultato finale dell’incontro.

La classifica è dunque così aggiornata, in ordine di W%:
-Caribes de Anzoategui (Venezuela) 3 – 0 (1.000);
-Tomateros de Culiacan (Messico) 2 – 0 (1.000);
-Gigantes de Cibao (Rep. Dominicana) 1 – 1 (.500);
-Vegueros di Pinar del Rio (Cuba) 1 – 3 (.250);
-Cangrejeros de Santurce (Porto Rico) 0 – 3 (.000).

 

Art. prec. gara Caribes

 

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che seguo con assiduità. Sono tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che seguo da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendomi appassionato di tutti. Ho per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola