Hawks trascinati a Tokyo dai cubani Gracial e Despaigne. Il solo Kamei non basta ai Giants!

Pubblicato il Ott 22 2019 - 7:53pm by Filippo Coppola

Nippon-Series, Gara 3

Gara disputata al Tokyo Dome di Tokyo, omonima pref. Match inziato alle 18.15 locali (11:15 in Italia) e durato 3 ore e 38 minuti, davanti a 44411 spettatori con i seguenti arbitri = HP: Kasahara, 1B: Nayuki, 2B: Yoshimoto, 3B: Yamamoto, LF: Mori, RF: Tsugawa.

Yomiuri Giants Fukuoka SoftBank Hawks    2 – 6   (serie  0 – 3).

Giants alle corde e ne approfittano bene gli Hawks che vincono e convincono al Tokyo Dome portandosi sul 3-0 nella serie e quindi al match-series.
Infatti basta un successo per il team di Fukuoka per aggiudicarsi il titolo del massimo campionato nipponico e sarebbe il terzo di fila, il quinto negli ultimi sei anni e il settimo negli ultimi dieci anni. Giants costretti a non perdere più e tra le mura amiche dovranno cercare almeno un successo per salvare almeno la faccia e tentare così un’insperata rimonta.
Per la cronaca il match inizia coi padroni di casa che al 1° inn. passano a condurre contro il partente olandese degli Hawks Rick van den Hurk che subisce un solo-homer dal lead-off di casa, Yoshiyuki Kamei.
Il cubano Yurisbel Gracial però subito ristabilisce la parità, colpendo anche lui un fuoricampo a basi scariche e da lead-off contro l’altro partente, il rookie Yuki Takahashi dei Giants. Questo poi subisce il sorpasso ospite con rbi trovato dall’altro subano Alfredo Despaigne, ma i padroni di casa non si danno per vinti e al 3° inn. nella parte bassa Kamei batte un altro fuoricampo a basi scariche contro van den Hurk e partita impattata.
Dura poco l’emozione casalinga e di fatto al 4° inn. gli Hawks approfittando di un errore della difesa dei Giants riescono a portare a casa altri quattro punti contro il rilievo Shosei Togo, che fissano il punteggio sul 6-2, con rbi battuti da Yuya Hasegawa, Yuki Yanagita (BB a basi piene) e Despaigne e nessuno di questi punti è ER!
Partita che inizia scoppiettante nei primi inning, poi raggiunto questo parziale i lanciatori scesi in campo sono riusciti a non subire più nulla dai due line-up, con gli Hawks abili a gestire il risultato e portare a casa l’incontro, mentre le mazze dei Giants hanno sofferto non poco.
Il tabellone recita in definitiva sette valide per gli Hawks, al fronte delle sei dei Giants, un errore commesso dalla difesa di casa, inoltre gli ospiti hanno battuto 1/8 da lead-off (BB), 3/12 in RISP, quattro rbi siglati nella situazione di due out (3/12) e 9 LOB, mentre i Giants 2/9 da lead-off, 0/2 in RISP, nessun rbi arrivato nella situazione di due out (2/10) e 5 LOB.
Continua l’asfissia offensiva dei Giants con line-up che fin qui registra sette punti segnati in tre match (AVG .174 e 4 HR), mentre gli Hawks arrivano a quota diciannove punti siglati (AVG .255 e 5 HR).
I partenti previsti per domani sono l’ace di casa Tomoyuki Sugano (11-6, 3.89) e l’ex MLB Tsuyoshi Wada per gli Hawks (4-4, 3.90). In RS Sugano ha un record contro gli avversari si 0-1, 18.00, mentre Wada contro i Giants 1-0, 1.80.

 

Ecco il ruolino completo di line-up di gara 3:

Ecco le stats dei lanciatori:

Note di cronaca.
I Giants colpiscono subito il partente olandese degli Hawks Rick van den Hurk con solo-homer da lead-off di Yoshiyuki Kamei per l’1-0 in favore dei padroni di casa. HR battuto a destra e sul conto di 2-2.
Gli ospiti però subito reagiscono contro l’altro starter, ossia il giovane mancino rookie Yuki Takahashi, dove anche lui subisce un solo-homer da lead-off dal cubano Yurisbel Gracial e punteggio che va sull’1-1. HR battuto al centro e sul conto pieno.
Nella ripresa successiva gli Hawks riescono a passare in vantaggio con Takahashi che subisce un singolo-rbi con due out dall’altro cubano Alfredo Despaigne e primo vantaggio ospite per 2-1.
I Giants non ci stanno e al cambio di campo arriva il nuovo pareggio, con altro fuoricampo battuto a basi scariche da Kamei per il 2-2, contro van den Hurk, con HR battuto sempre a destra e dopo aver visto due balls.
Gli Hawks subito ristabiliscono nettamente il loro vantaggio e nella parte alta del 3° inn. viene colpito il rilievo di casa Shosei Togo. Di fatto questo con un out subisce prima un singolo da Seiichi Uchikawa, poi concede una BB al catcher Takuya Kai e la battuta di van den Hurk proprio sul lanciatore fa commettere a quest’ultimo errore difensivo e si riempiono così le basi.
La SF battuta dal PH Yuya Hasegawa porta gli Hawks sul 3-2, dopodiché Kenta Imamiya riempie le basi con un singolo interno e Yuki Yanagita guadagna una BB in quattro lanci, dove risulta essere da rbi e 4-2 per gli ospiti. Arriva il turno alla battuta di Despaigne che sul conto pieno riesce a battere un singolo che frutta altri due punti per gli Hawks che si portano così al massimo vantaggio odierno sul 6-2.
La gara prosegue con questo parziale dove entrambi i line-up fanno fatica a concretizzare quanto creato i rilievi scesi in campo e quindi dopo nessun’altra emozione offensiva questo è il risultato finale del match con ennesima vittoria per gli Hawks.

Vincente : Ishikawa (1-0, 0.00); perdente : Togo (0-1, 0.00)

MVP del match: Alfredo Despaigne (’86), lo slugger cubano che oggi batte 2/3, totalizzando tre dei sei rbi realizzati oggi dagli Hawks, firmando il primo punto del sorpasso sul 2-1 e poi i punti decisivi del 6-2 e sempre trovati nella condizione di due out all’attivo.

 

Tabellino box-score:

R H E
SoftBank 0 1 1 4 0 0 0 0 0 6 7 0
Yomiuri 1 0 1 0 0 0 0 0 0 2 6 1
WP : Ishikawa ( 1 – 0 )
LP : Togo ( 0 – 1 )
HR : [H] Gracial ( 2, 2nd inn. off Takahashi, 0 on )
[G] Kamei 2 ( 2, 1st inn. off van den Hurk, 0 on ; 3rd inn. off van den Hurk, 0 on )
SoftBank
Yomiuri
AB H RBI BB HP SO
Kawashima, 2B 1 0 0 1 0 0
Y.Hasegawa, PH 0 0 1 0 0 0
Makihara, 2B 2 0 0 0 0 1
Imamiya, SS 5 2 0 0 0 0
Yanagita, CF 2 0 1 3 0 0
Despaigne, LF 3 2 3 1 0 1
Fukuda, PR-RF 1 1 0 0 0 0
Gracial, RF-LF 5 1 1 0 0 1
Mori, P 0 0 0 0 0 0
N.Matsuda, 3B 4 0 0 1 0 1
Uchikawa, 1B 4 1 0 0 0 0
Kai, C 3 0 0 1 0 1
Takaya, C 0 0 0 0 0 0
van den Hurk, P 2 0 0 0 0 1
A.Nakamura, PH 1 0 0 0 0 1
Ishikawa, P 0 0 0 0 0 0
Kaino, P 0 0 0 0 0 0
Akashi, PH 1 0 0 0 0 0
Moinelo, P 0 0 0 0 0 0
Shuto, LF 0 0 0 0 0 0
AB H RBI BB HP SO
Kamei, RF 4 2 2 0 0 1
H.Sakamoto, SS 4 0 0 0 0 3
Maru, CF 3 0 0 1 0 1
Okamoto, 3B 4 0 0 0 0 2
Abe, 1B 4 1 0 0 0 1
D.Masuda, PR 0 0 0 0 0 0
Oshiro, C 4 1 0 0 0 1
Guerrero, LF 3 1 0 1 0 2
S.Tanaka, 2B 2 1 0 1 0 0
Takahashi, P 0 0 0 0 0 0
Kagiya, P 0 0 0 0 0 0
Ishikawa, PH 1 0 0 0 0 0
Togo, P 0 0 0 0 0 0
Takagi, P 0 0 0 0 0 0
Shigenobu, PH 1 0 0 0 0 1
Sawamura, P 0 0 0 0 0 0
Taguchi, P 0 0 0 0 0 0
Wakabayashi, PH 1 0 0 0 0 1
Nakagawa, P 0 0 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
van den Hurk 4 18 4 2 0 6 2
Ishikawa, (W) 2 6 0 0 0 2 0
Kaino 1 4 1 0 0 3 0
Moinelo 1 3 0 1 0 0 0
Mori 1 3 1 0 0 2 0
IP BF H BB HB SO ER
Takahashi 2 .2 13 3 2 0 2 2
Kagiya 0 .1 1 0 0 0 1 0
Togo, (L) 0 .2 8 3 2 0 1 0
Takagi 0 .1 1 0 0 0 0 0
Sawamura 2 9 0 3 0 3 0
Taguchi 1 3 0 0 0 0 0
Nakagawa 2 7 1 0 0 0 0
WordPress Author Box
Filippo Coppola

Vive alle falde del Vesuvio, a Boscotrecase (NA), laureato in Ing. Navale alla Federico II di Napoli è appassionato da tanti anni al grande gioco del baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente e in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ha scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ha alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Primo in Europa a scrivere del baseball giapponese, coreano e taiwanese, direttamente da siti specializzati di quei paesi. Ha aperto la coach-convention del 2016 della FIBS a Roma, presentando il baseball del Giappone, descrivendo storia e particolarità dello "yakyu". Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola