Da domani riparte il baseball a Taiwan, con alcune sorprese!

Pubblicato il Apr 10 2020 - 2:25pm by Filippo Coppola

Chinese Professional Baseball League

 

Domani inizia l’unico campionato professionistico di baseball, ossia è previsto l’Opening-Day della Chinese Professional Baseball League di Taiwan (o Chinese Taipei).
Dunque si torna a giocare a baseball sull’isola di Formosa, distante circa 190 Km dalla Repubblica Popolare Cinese e che ha dimostrato efficienza nell’affrontare il problema che sta affliggendo il mondo intero, ossia la pandemia causata dal Covid-19.
A Taiwan arrivano dati molto significativi, 380 contagiati, 5 decessi e 57 guariti e dunque la Lega asiatica ha potuto far partire l’iniziativa di far cominciare le Regular Season. Per altro con alcune regole, ad esempio fissare il limite di 500 spettatori massimo sugli spalti, compreso i membri dei due team e arbitri e vari addetti del campo. Poi per sopperire al tifo caldo taiwanese, che contraddistingue in particolar modo quel baseball, i cinque team (eh si, nel frattempo è nata una nuova squadra professionistica di baseball) hanno approvato l’idea di utilizzare dei fan-robot, che fanno si che all’occhio umano l’impianto sembra in qualche modo pieno.

Domani è previsto l’incontro iniziale tra i Rakuten Monkeys (ex Lamigo) e i Chinatrust Brothers (ex Brother Elephants) , alle 17.05 locali al Taoyuan International Baseball Stadium, casa dei Monkeys.
I partenti previsti sono Esmil Rogers per gli ospiti e Ryan Carpenter per i padroni di casa. Il primo ha già un anno di esperienza in Asia, giocando nella KBO per gli Heroes nel 2018, dove ha postato un record di 5-4, 83.0 IP, ERA 3.80 e 65 strike-out e nella passata stagione ha lanciato in Messico per i Guerreros di Oaxaca (6-5, 7.19), mentre Carpenter proviene dalle minors della franchigia dei Detroit Tigers, con qualche apparizione anche in MLB, tra il 2018 e 2019. In pratica l’Opening-Day è la sfida delle precedenti Taiwan-Series e nello scorso anno hanno trionfato i Monkeys nella serie per 4-1.

Dunque la squadra più vincente nell’ultimo periodo della CPBL, conquistando le Taiwan-Series tre volte negli ultimi tre anni e cinque negli ultimi sei, ha cambiato proprietario con l’acquisto della Rakuten che possiede già il team di Sendai in Giappone per la NPB (Golden Eagles). Ed è la prima società straniera che compra un team di Taiwan nel baseball professionistico dell’isola cinese.
Negli scorsi anni siamo stati abituati a vedere la CPBL composta da quattro team, dove oltre questi due vi è la storia squadra degli Uni-President 7-eleven Lions e i Fubon Guardians (ex EDA Rhinos, capaci di portare Manny Ramirez qualche stagione fa). I Brothers tenteranno di vendicarsi delle svariate finali che hanno perso negli ultimi anni, ossia cinque Taiwan-Series perse negli ultimi sei anni e sempre battuti dai Monkeys, tranne che nel 2016 battuti dai Rhinos. per il 2021

Foto di repertorio degli anni ’90 dei Wei Chuan Dragons

Oltre queste squadre è stato reintrodotto un nuovo team per il 2021, i Wei Chuan Dragons di Hsinchu, città costiera nel nord-ovest del paese. In realtà questo team è esistito nei primi anni della CPBL di Taiwan, tra il 1989 e il 1999 ed era di Taipei, rifondato quest’anno ma per la prossima stagione.
Squadra storica di Taiwan, che già era conosciuto negli anni ’70 per svariati tornei amatoriali ed era diventato molto popolare in quel paese. In pratica la Wei Chuan nel 1978 ha formato questa squadra di giocatori universitari e tramite la sua lunga storia amatoriale è stata una delle primissime quattro che ha fondato una Lega professionale di baseball a Taiwan.
Ha conquistato quattro titoli, nel 1990, 1997, 1998 e 1999, ma nella seconda metà degli anni ’90 ha subito vari scandali e motivi extrasportivi. Di fatto la Wei Chuan (azienda alimentare di pasti) decise di scogliere il club per alcuni motivi, tra cui la comprovata minaccia di alcune bande locali al manager del team e gli scandali scommesse che hanno coinvolti alcuni giocatori del club già dal 1996. Quindi contro volontà popolare questa storica squadra cessò di esistere ed uscì dal circuito della CPBL e soprattutto dopo che nel 1998 la Wei Chuan fu assorbita da un’altra azienda, ossia la Ting Hsin, che non aveva alcun interesse a mantenere una squadra di baseball professionistico.
Passano gli anni e nel 2019 inoltrato, circa 20 anni dopo, si rifonda il club, con stesso “nickname” e sponsor, ma spostato di città e quindi si è pensato ad un’espansione. Uno dei motivi è stato quello di rendere più appetibile la Lega stessa, passando a cinque team e dare più opportunità a tanti altri giocatori che non riuscivano ad entrare nei classici team della CPBL.
Passeranno dall’ex stadio di Taipei (demolito nel 1999) all’impianto rinnovato della nuova città, cioè l’Hsinchu CKS Baseball Stadium, che ha una capienza massima di 10000 spettatori e tra i coach vi è anche l’ex Hawks della NPB e MLB Munenori Kawasaki, uno dei battitori giapponesi che più si son messi in mostra qualche anno fa.

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Vive alle falde del Vesuvio, a Boscotrecase (NA), laureato in Ing. Navale alla Federico II di Napoli è appassionato da tanti anni al grande gioco del baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente e in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ha scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ha alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Primo in Europa a scrivere del baseball giapponese, coreano e taiwanese, direttamente da siti specializzati di quei paesi. Ha aperto la coach-convention del 2016 della FIBS a Roma, presentando il baseball del Giappone, descrivendo storia e particolarità dello "yakyu". Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola