Battaglia in Gara3 durata 18 inning al Wrigley Field. Judge e compagni hanno ora il miglior record in classifica

Pubblicato il mag 9 2017 - 6:05pm by Simone Bacio

Termina la prima settimana di Maggio e già si vedono cose interessanti nelle 6 classifiche di Major League. In alcuni casi ci sono squadre racchiuse in pochissime partite mentre in altri ci sono già importati allunghi da parte di chi guida la classifica.

Menzione particolare per i NY Yankees: domenica sera battono per la terza volta consecutiva i Campioni in carica, i Chicago Cubs, completando lo sleep a Wrigley Field dopo una partita durata ben 18 riprese.

Grazie a questo risultato proprio la squadra di New York si trova in testa all’American League East con il miglior record delle MLB: 20 vinte e 9 perse e con ben 8 vittorie nelle ultime 10 partite giocate. Ancora niente fuga però: infatti i Baltimore Orioles  li inseguono a sole 0,5 partite di distacco. Più staccate troviamo i Boston Red Sox e i Tampa Bay Rays a 4 e 6 partite di distanza. Chiudono questa classifica i Toronto Blue Jays a 10 partite di distanza.

Nella AL Central la situazione è invece ancora molto intricata: le squadre sono (quasi) tutte vicine: guidano i Cleveland Indians con 17 vittorie e 13 sconfitte, ma Minnesota Twins, Chicago White Sox e Detroit Tigers inseguono tutte con 2 o meno partite di distacco. A chiudere questa classifica, con il peggior record di MLB, troviamo i KC Royals a 7 partite di distanza.

Situazione completamente opposta nella AL West dove vediamo ancora gli Huston Astros dare il primo deciso allungo alla classifica. La squadra texana (21 vinte-11 perse) guida con un vantaggio di 5,5 partite sui primi inseguitori, i LA Angels, 6 partite sui Seattle Mariners, 6,5 partite sugli Oakland A’s, e 8 partite sul fanalino di cosa, i cugini Texas Rangers.

 

Nella NL East abbiamo una situazione molto simile all’ultima division della American League: i Washington Nationals guidano con il miglior record della National League, 21 vittorie e 10 sconfitte. Già lontane le inseguitrici: i NY Mets sono a 6,5 partite, i Miami Marlins e i Philadelphia Phillies sono a 7,5 partite e chiudono gli Atlanta Braves a 9 partite.

Anche in questo caso, situazione decisamente opposta nella classifica della NL Central: quattro squadre sono racchiuse i 1,5 partite. I Cincinnati Reds sono davanti con 17 vittorie e 14 sconfitte. Subito dietro di loro troviamo, nell’ordine, i StL Cardinals, i Chicago Cubs e i Milwaukee Brewers. Poco dietro, a 3 partite dalla vetta, troviamo i Pittsburgh Pirates.

La NL West sembra al momento un affare a tre: in testa troviamo ora i Colorado Rockies, con un record di 20 vinte e 12 perse. Inseguono i LA Dodgers e gli Arizona D’Backs con un ritardo di 2,5 partite. Più staccate troviamo i SD Padres a 8 partite e i SF Giants a 9.

 

A livello individuale, i Migliori Giocatori della Settimana sono stati nominati Yonder Alonso (Oakland A’s) e Cody Bellinger (LA Dodgers).

Per il Prima Base di Oakland la settimana si è conclusa con una Media Battuta di .409 (9 su 22) e 5 Punti Segnati, 1 Doppio, 5 Home Run e 10 Punti Battuti a Casa.

Per il Rookie dei Dodgers invece la settimana si è chiusa con una Media Battuta di .429 (9 su 21) con 8 Punti Segnati, 1 Doppio, 1 Triplo 3 Home Run, 12 Punti Battuti a Casa e 1 Base Rubata.

Per entrambi i giocatori è il primo titolo di  Player of the Week.

 

Molto promettente nel caso di Bellinger visto che lo ha vinto nella sua 2ª settimana di carriera in MLB. Guardando anche altri numeri, scopriamo che Cody è il primo giocatore dei Dodgers, dal 1900 a oggi, a battere 5 Homer in 11 partite ed è il primo, dal 1913 a oggi, a battere in 2 partite diverse più di un Fuoricampo nella singola partita nelle prime 10 partite della carriera.

Niente male per un esordiente che è stato chiamato come rimpiazzo per gli esterni infortunati e che sta decisamente facendo di tutto per non essere mandato di nuovo nelle leghe minori… a soli 21 anni.

WordPress Author Box
Simone Bacio

Milanese, nonostante la carta di identità reciti 1974 come anno di nascita sono ancora un giocatore di baseball, da più di 30 anni. Ancora mi diverto a battere la palla e difendere il sacchetto di Prima Base. Appassionato di sport sono un tifoso interista (poche grandi gioie e interminabili sofferenze). Amo la musica in generale con una preferenza per il rock e la grande passione per gli U2. Seguo da molto vicino la tecnologia e adoro perdermi nel mondo di Hyrule, giocando alla serie “La Leggenda di Zelda" Seguo da vicino il baseball americano grazie al tifo sfegatato per i Los Angeles Dodgers e alle 4 leghe di Fanta-baseball che ogni giorno (meglio dire notte) seguo.