AleMae ancora in campo contro i Fighters. Buona prova da rilievo lungo!

Pubblicato il Apr 4 2015 - 9:35am by Filippo Coppola

Scende ancora in campo oggi il rilievo romagnolo Alessandro Maestri, con la sua casacca #91 degli ORIX Buffaloes, sempre in match di campionato della PL della NPB contro gli Hokkaido Nippon-Ham Fighters.
Entra per terminare il 7° inning, che aveva visto in parecchie difficoltà i lanciatori di casa e vi rimane fino alla fine del 9° inning, quindi schierato come rilievo lungo, lanciando molto bene.
Purtroppo subisce lui il singolo che decide l’incontro in favore dei Fighters, che hanno effettuato la rimonta decisiva proprio in quella ripresa, quando in base vi erano due corridori lasciati in campo dai lanciatori precedenti.
Perdono quindi per 4-2 e Maestri nonostante ciò si dimostra molto abile a trovare eliminati e ad affrontare il line-up avversario, riuscendo a trovare ben 4 strike-out e concedendo poi solo una innocua BB.
I battitori di casa invece vanno molto spesso in difficoltà e non riescono mai a creare qualcosa di concreto contro i rilievi ospiti e a tentare una rimonta, ma la crisi iniziale dei Buffaloes è dettata soprattutto da ciò.
Partita giocata al Kyocera Dome di Osaka, omonima pref., davanti a 35550 spettatori e durata 3 ore e 33 minuti di gioco.
Come ieri i primi a passare in vantaggio sono i padroni di casa, che subito riescono a sbloccare il punteggio contro il fenomenale partente dei Fighters, Shohei Ohtani (2-0, 2.13), che va in difficoltà contro i battitori di casa. Infatti dopo lo strike-out guardato ottenuto su Esteban German (AVG ..231) subisce un singolo da Keiichi Hirano (AVG .273), poi concede una BB all’ex Yoshio Itoi (AVG .143), mentre Hirano ruba la 2ªB e si riempiono le basi con il singolo a destra dell’ex Athletics Hiroyuki Nakajima (AVG .276). In questa condizione arriva il singolo-rbi di Takahiro Okada (AVG .222) per l’1-0 e la SF di Tomotaka Sakaguchi (AVG .357) per il 2-0 parziale.
Il partente dei Buffaloes, l’americano ex Carp, Bryan Bullingotn (0-1, 2.31) invece se la cava nonostante concede svariate BB ai battitori ospiti, ma poi subisce il primo punto dai Fighters nel corso del 3° inn., quando apre quella ripresa subendo un triplo dal lead-off da Haruki Nishikawa (AVG .250). Trova bene i primi due out, con ground-out battute su di lui, dell’ex MLB Kensuke Tanaka (AVG .313) e Yuya Taniguchi (AVG .320), ma poi arriva il singolo-rbi di Sho Nakata (AVG .200), che vale appunto il 2-1 parziale.
Othani sale in cattedra e comincia a lanciare molto bene annichilendo le mazze avversarie, con molti strike-out ottenuti (11 K alla fine per lui) e subendo poche valide, con la gara che prosegue con quel punteggio.
Giunge così il 7° inn. e i Buffaloes schierano sul mound il rilievo ex di turno, Ryo Sakakibara (0-0, 9.64), che va in difficoltà contro il line-up ospite e subisce un singolo da Nishikawa, poi dopo aver trovato i primi due out della ripresa, e coridore che giunge salvo fino in 3ªB concede una BB a Nakata S. Tocca il turno dell’ex MLB Jeremy Hermida e il manager di casa cambia il rilievo con un altro rilievo, ovvero Shuichi Furukawa (0-0, 4.50), che al primo lancio subisce un doppio-rbi da Hermida che vale il punto del pareggio sul 2-2, con corridori salvi in 2ªB e 3ªB.
Qui entra in scena AleMae, che dopo due balls, subisce un singolo insidioso da Brandon Laird (AVG .267), che porta casa i due corridori in base e punteggio che va sul 4-2 per i Fighters!
Ottiene il terzo eliminato facendo battere una fly-ball al catcher Keisuke Kondo (AVG .333), dopo altri 5 lanci.
Nella parte bassa della ripresa, Ohtani forte del vantaggio acquisito dai suoi compagni di squadra continua a lanciare molto bene, superando i 100 lanci, ottiene i suoi ultimi 2 K della giornata, ai danni di Ryoichi Adachi (AVG .120) e del catcher Hikaru Ito (AVG .294).
Maestri è sempre sul monte di lancio e nell’8° inning trova bene i suoi primi due strike-out del match, ai danni del giovane esterno Hiromi Oka (AVG .267) e Nakashima e se la cava anche se concede una BB a Nishikawa in 8 lanci.
Con la speranza che i battitori di casa potessero riaprire la partita Maestri da il meglio di se anche nel 9° inning, quando elimina al piatto anche Nakata e Hermida, superando così quota 40 lanci e dimostrando ottima qualità nei suoi lanci contro questi avversari.
Nella parte bassa del 9° inning i Fighters schierano il closer Hirotoshi Masui (0-0, 2.25), che comincia molto bene la ripresa, ottenendo due strike-out ai danni dell’ex 3B Eiichi Koyano (AVG .167) e Takuya Hara (AVG .000). Poi fa battere un pop-out in zona di foul a Shunta Goto (AVG .250), che fa terminare così ripresa e match, conquistando una preziosa vittoria, che fa balzare in vetta proprio i Fighters in PL.
Quindi il vincente è Ohtani (2-0, 2.13), il perdente è Sakakibara (0-1, 9.64), mentre il closer Masui registra la sua 3ª salvezza stagionale (0-0, 2.25).
Con questo successo i Fighters salgono al 1° posto in classifica della PL, con record di 6 W – 2 L – 0 T (.750 di W %), invece i Buffaloes, ancora sconfitti, sono sempre ultimi in classifica, con record di 1 W – 7 L – 0 T (.125 W %) e fra questi 2 team conducono appunto di Fighters per 2 W – 0 L – 0 T.
Fighters molto in forma in questa fase iniziale della stagione, con l’ottimo Shohei Ohtani che si riprende molto bene dopo aver subito i primi punti iniziali e con la sconfitta odierna dei Lions in casa contro gli Hawks (per 0-2) sono leader della classifica PL. Invece per i Buffaloes è notte fonda, con un attacco che latita troppo e una difesa, soprattutto nel bull-pen che fa fatica a trovare il giusto ritmo, di cui spicca il buon Maestri, che sta lanciando molto bene fin qui, tra ieri e oggi.

 

Gara vs HNHF, Kyocera Dome di Osaka, omonima pref., match iniziato alle ore 14:00 locali (07:00 italiane).
Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

7° inning = Laird : singolo sul LF, 2 rbi, Nakata S. e Hermida scores (BB, 2-0); Kondo : fly-out sul CF (BBBK, 3-1); [8 lanci totali];

8° inning = Oka : strike-out girato (BKKS, 1-2); Nakashima : strike-out girato (KFFBS, 1-2); Nishikawa : base su ball, Nishikawa in 1B (KBFFBFBB, 0-2); Tanaka K. : fly-out sul CF (KF, 0-2) [28 lanci totali];

9° inning = Taniguchi : ground-out sul P (KB, 1-1); Nakata S. : strike-out girato (KBKBFFFS, 2-2); Hermida : strike-out girato (FSBFS, 1-2); [44 lanci totali], 44 lanci totali di cui 15 balls e 29 strikes, registrando come velocità massima una fastball di 151 kmh = 94,4 mph!

Peccato per quel singolo subito appena sceso in campo, che ha consentito di marcare due punti ai rivali ospiti, che hanno deciso l’incontro. Un Maestri poi abbastanza determinato e che ha lanciato fino alla fine del 9° inning, a punteggio acquisito, ottenendo come si vede ben 4 strike-out ben gestendo il line-up avversario e prova molto soddisfacente per lui da rilievo lungo.

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 2.1 IP, 0 ER, 9 BF, 44 lanci, 1 H, 4 K, 1 BB, 0 HP; con le seguenti medie aggiornate: ERA a 0.00 WHIP a 0.60. (campione statistico molto piccolo).

Statistiche di Alessandro Maestri, gara dopo gara:

 

Statistiche standard di Alessandro Maestri:

Aggiornamento completo box-score:

R H E
Nippon-Ham 0 0 1 0 0 0 3 0 0 4 6 0
ORIX 2 0 0 0 0 0 0 0 0 2 7 1
WP : Otani ( 2 – 0 )
LP : Sakakibara ( 0 – 1 )
Sv : Masui ( 3S )
Nippon-Ham
ORIX
AB H RBI BB HP SO
Nishikawa, LF 2 2 0 3 0 0
Tanaka, 2B 5 0 0 0 0 0
Taniguchi, RF 5 0 0 0 0 0
Nakata, 1B 2 1 1 3 0 1
Hermida, DH 4 2 1 1 0 2
Laird, 3B 3 1 2 1 0 0
Kondo, C 4 0 0 0 0 1
Oka, CF 4 0 0 0 0 1
Nakashima, SS 4 0 0 0 0 3
AB H RBI BB HP SO
German, DH 3 1 0 1 0 2
K.Hirano, 2B 4 1 0 0 0 0
Itoi, RF 2 0 0 2 0 1
Nakajima, 1B 4 1 0 0 0 1
Okada, LF 4 2 1 0 0 0
Sakaguchi, CF 3 0 1 0 0 2
Koyano, 3B 4 1 0 0 0 3
Adachi, SS 2 0 0 0 0 1
T.Hara, PH 1 0 0 0 0 1
Ito, C 3 1 0 0 0 2
Goto, PH 1 0 0 0 0 0
IP BF H BB HB SO ER
Otani, (W) 7.0 29 6 2 0 11 2
Kagiya, (H) 1.0 4 1 1 0 0 0
Masui, (S) 1.0 3 0 0 0 2 0
IP BF H BB HB SO ER
Bullington 5.0 24 3 6 0 4 1
Kaida, (H) 1.0 3 0 0 0 0 0
Sakakibara, (L) 0.2 4 1 1 0 0 2
Furukawa 0.0+ 1 1 0 0 0 1
Maestri 2.1 9 1 1 0 4 0

Art. gara prec. di Maestri

 

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola