ABL, vittorie riscatto per Canberra e Perth! Le serie sono in parità, si decide tutto domani!

Pubblicato il Gen 26 2019 - 8:37pm by Filippo Coppola

Australian Baseball League – Report semifinale gara 2 – play-off

Vincono le squadre sconfitte di ieri, ossia i Canberra Cavalry a domicilio contro i Brisbane Bandits e i Perth Heat che sconfiggono in casa i Sydney Blue Sox in un match stretto e tirato.
Dunque serie in perfetta parità e domani quindi si giocheranno le decisive gara 3 che decreteranno la finale del torneo, con sempre Brisbane e Perth che giocano in casa.

 

SYDNEY BLUE SOX @ PERTH HEAT  1 – 3  (serie 1 – 1)

I due partenti scesi in campo riescono a ben gestire i due line-up per un terzo di gara, con Josh Guyer dei Blue Sox e Conor Lourey degli Heat. Di fatto sono ben capaci di contenere le poche occasioni che i battitori avversari sono stati capaci di creare e fino alla fine del 4° inn. la gara è fissata sullo 0-0.
Al 5° inn. i padroni di casa riescono a sbloccare l’incontro, dove Guyer concede prima una BB da lead-off ad Alex Hall e poi un fuoricampo da Carl Chester e parziale che va sul 2-0 per gli Heat. Nel frattempo Lourey esce dal match dopo 4.1 IP e anche l’altro pitcher ospite che gli subentra, Brooks Hall ben gestisce il line-up avversario.
Gli Heat riescono ad incrementare il vantaggio nell’inning seguente, dove Guyer va in difficoltà con nessun out, subendo prima un singolo da Tim Kennelly e poi un doppio-rbi da Pete Kozma e gara che va sul 3-0 per i padroni di casa.
Il match prosegue con questo punteggio e nella parte alta dell’8° inn. i Blue Sox riescono ad accorciare le distanze, approfittando di un errore difensivo, con SF di Gift Ngoepe e partita che va sul 3-1, ma nell’azione viene eliminato un altro corridore e risulta essere un doppio-gioco.
Per gli ospiti nel frattempo entra anche il rilievo Chia-Jen Lo, pitcher taiwanese che dopo l’esperienza MLB con gli Houston Astros del 2013, dal 2014 gioca in CPBL per gli EDA Rhinos prima e poi Fubon Guardians (ex Rhinos), che riesce a tenere a bada i battitori degli Heat, mentre Hall che non subisce più nulla dai battitori del team di Sydney traghetta i padroni di casa al successo e quindi vittoria con serie portata in parità.

TABELLINO INCONTRO:

BOX-SCORE:

 

CANBERRA CAVALRY @ BRISBANE BANDITS  8 – 6 (serie 1 – 1)

I Cavalry passano a condurre il match nella parte alta del 2° inn., quando lo starter di casa Tim Atherton, concede una BB da lead-off a Zach Wilson, poi dopo il primo out subisce il fuoricampo da Boss Moanaroa e 2-0 per Canberra.
L’altro partente, Steven Kent, ben gestisce il line-up dei Bandits, ma dopo 3.0 IP senza subire nulla subisce il punto del 2-1 nella parte bassa del 4° inn., con la SF battuta da Logan Wade, dopo che Andrew Campbell aveva battuto un triplo da lead-off.
Nella ripresa seguente i padroni di casa riescono a ribaltare la partita, dove con due out va in difficoltà Kent, che prima subisce due singoli da Ryan Battaglia e da Riley Unroe e i punti del 3-2 entrano sul doppio battuto da T.J. Bennett.
Ma gli ospiti subito reagiscono e al cambio di campo impattano la gara, con Atherton che subisce un solo-homer con un out da David Kandilas e parità sul 3-3.
Al 7° inn. Kent viene colpito dopo due eliminati, ossia arriva il solo-homer di Battaglia, che spezza l’equilibrio dell’incontro sul 4-3 per i Bandits.
I Cavalry ancora una volta ben reagiscono, dove nella parte alta dell’8° inn. riescono a creare un big-inning e sorpassano quindi i Bandits, dove Atherton va in difficoltà e con un out si riempiono le basi, con singoli di Cam Warner, Michael Fransoso e Kandilas, con quest’ultimo che batte valido contro il rilievo di casa appena entrato, Ryan Searle. In questa situazione ci pensa Craig Massey a riportare gli ospiti di nuovo in vantaggio battendo un singolo da due rbi e 5-4 per il team di Canberra.
Si presenta nel box di battuta Wilson che nello sfidare il lanciatore batte in fuoricampo e gara che vola sull’8-4 per i suoi.
Nella parte bassa i padroni di casa cercano di riaprire il match e di fatto contro il rilievo ospite Zach Lemond arriva prima un singolo da lead-off da Campbell e poi dopo il secondo out arriva un fuoricampo da Donald Lutz e partita che va sull’8-6. Lemond reagisce e ben lancia anche nella ripresa successiva dove i Bandits seppur piazzano il lead-off in base, con doppio di Battaglia, non riescono a concretizzare e quindi serie in parità.

 

TABELLINO INCONTRO:

BOX-SCORE:

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola