ABL, Maestri domina a Perth e match-point per i suoi Blue Sox! Vittoria netta anche per Brisbane!

Pubblicato il Gen 26 2019 - 10:45am by Filippo Coppola

Australian Baseball League – Report semifinale gara 1 – play-off

Domina la scena il partente romagnolo in forza ai Sydney Blue Sox in trasferta contro i Perth Heat, nella prima gara di semifinale play-off, senza subire alcun punto. Nell’altra gara è il line-up dei Brisbane Bandits a esplodere a suon di HR e a colpire duramente i lanciatori dei Canberra Cavalry, che subiscono ben diciotto punti. I campioni in carica di Brisbane da tre stagioni quindi mostrano i muscoli contro un ostico avversario, mentre si è notata una certa difficoltà dei Perth Heat (vincitori di quattro campionati (2010-11, 2011-12, 2013-14 e 2014-15) contro il team di Maestri, che ancora non hanno vinto un campionato ABL.

 

SYDNEY BLUE SOX @ PERTH HEAT  7 – 0  (serie 1 – 0)

I Blue Sox tentano di colpire il partente degli Heat, John Anderson, già al 1° inn., che con due out si riempiono le basi, con errore difensivo sulla battuta di Trent D’Antonio, singolo di Dwayne Kemp e BB concessa a Jason Rogers, ma il lanciatore è abile a chiudere la ripresa trovando il terzo eliminato.
Alessandro Mastri invece inizia il match con due strike-out di fila inflitti a Tim Kennelly e a Chris Clare, poi va in lieve difficoltà nell’inning seguente. Di fatto con nessun out concede ben due BB di fila, a Tristan Gray e a Robbie Glendinning, dopodiché l’italiano reagisce molto bene ed elimina i successivi tre battitori. Anche al 3° inn. gli Heat tentano di mettere in difficoltà Maestri, ma con un out e corridore in 1ªB fa battere in doppio-gioco a Clare e chiude sempre indenne la ripresa.
I Blue Sox sbloccano la partita nella parte alta del 4° inn., dove Anderson subisce un singolo da lead-off dal sudafricano Gift Ngoepe, poi dopo il primo out arriva prima il singolo di Jack Murphy e poi il doppio-rbi di Michael Campbell e 1-0 Sydney.
Dopo il secondo out arriva il singolo da due rbi di Max Brennen che fissa il parziale sul 3-0 per i Blue Sox.
Nella ripresa seguente Anderson subisce un solo-homer da lead-off da Kemp e partita che va sul 4-0 per gli ospiti e nella parte alta del 6° inn. Anderson subisce ancora un altro punto dai Blue Sox, dove Campbell trova il singolo da lead-off, dopodiché viene sostituito dal rilievo Robert Garcia, che nella situazione di due eliminati subisce un singolo-rbi da Jacob Younis e 5-0 Sydney.
Nel frattempo Maestri riesce a tenere a bada il line-up di casa e rimane sul monte di lancio fino alle fine del 7° inn., dove con un out subisce prima un doppio da Gray e poi concede una BB a Glendinning e coi corridori in base riesce ad eliminare i successivi due battitori, con anche K inflitto (5° di giornata per il romagnolo) a Alex Hall.
Al cambio di campo gli ospiti allungano ancora nel punteggio, dove Garcia subisce prima un solo-homer da lead-off di Zac Shepherd, per il 6-0 Blue Sox e con Benn Grice sul mound arriva con un out un singolo-rbi di Kemp e punteggio che va sul 7-0 per Sydney e questo sarà poi il risultato finale dell’incontro.

TABELLINO INCONTRO:

BOX-SCORE:

 

 

CANBERRA CAVALRY @ BRISBANE BANDITS  1 – 13 (serie 0 – 1)

I Bandits passano già a condurre nella parte bassa del 2° inn., dove il partente dei Cavalry Kyle Kinman subisce prima un singolo da lead-off da Wade Dutton, poi dopo il primo out arriva il fuoricampo di David Sutherland e 2-0 per i padroni di casa. Questi allungano con il solo-homer del battitore seguente, Danny La Calle e 3-0 per Bandits.
Nella ripresa successiva Kinman subisce il solo-homer di Sutherland e 4-0 per i Bandits.
Nel frattempo l’altro partente, il mancino Ryan Bollinger annichilisce le mazzi ospiti e il line-up di casa produce altri tre punti nella parte bassa del 4° inn., quando con due out vi arriva il singolo-rbi di Andrew Campbell e 5-0 per il team di Brisbane e poi arriva il fuoricampo da due punti di Logan Wade e parziale che va sul 7-0 per i Bandits.
Al cambio di campo i Cavalry riescono ad accorciare le distanze, dove Bellinger con un out subisce un solo-homer da Boss Moanaroa e partita che va sul 7-1, ma nella parte bassa i padroni di casa ristabiliscono il loro vantaggio riuscendo a siglare il punto dell’8-1, con il solo-homer da lead-off di Wade Dutton.
Dopo due riprese i Bandits iniziano a dilagare nel punteggio, colpendo duramente il bull-pen dei Cavalry, dove arriva prima il solo-homer da lead-off del tedesco Donald Lutz e 9-1 per i Bandits, poi con un out e corridori agli angoli entra il punto del 10-1 per errore difensivo. Entra nel box di battuta Riley Unroe che nello sfidare il rilievo ospite Grant Piccoli riesce a battere un 3-run shot che porta i padroni di casa sul 13-1.
Anche nella parte bassa dell’8° inn. Brisbane riesce a creare un big-inning, dove va in crisi l’altro rilievo ospite Liam Sherer, che con due out e corridori in base subisce prima un doppio-rbi di Danny Da La Calle, che porta il parziale sul 14-1, poi a basi piene concede una BB da rbi a Campbell dopo aver concesso altre due di fila e 15-1 per i Bandits. Sempre a basi cariche arriva poi il doppio che pulisce le basi di Wade che fissa così il punteggio sul 18-1 e questo sarà poi anche il risultato finale con gara terminata dopo la ripresa lanciata dal rilievo Justin Erasmus con Bollinger che gestisce il monte di lancio egregiamente per 8.0 IP.

 

TABELLINO INCONTRO:

BOX-SCORE:

 

 

(Foto profilo articolo da www.alessandromaestri.com)

WordPress Author Box
Filippo Coppola

Nato a Scafati (SA) nel febbraio del 1986, vive alle falde del Vesuvio, precisamente a Boscotrecase (NA). Laureato prima alla triennale e poi alla magistrale specialistica in Ingegneria Navale alla Federico II di Napoli, appassionato da molti anni al baseball. Passione cresciuta di anno in anno, soprattutto di quello dell'estremo Oriente, in particolare quello giapponese e campionati asiatici (oltre a quello nostrano e Americano MLB), che segue con assiduità. E' tifoso dei Cincinnati Reds della NL in MLB, team storico di questo sport e che segue da quando ho scoperto il baseball. Invece per i team asiatici, non ho alcuna preferenza in assoluto, essendo appassionato di tutti. Ha per come hobby la vela, lo sport in genere e seguire il calcio Napoli, inoltre preferisce analizzare dati statistici e i numeri del baseball, sport dipendente da quest'ultimi, e alla ricerca e scoperta della sabermetrica, ovvero l'analisi del baseball attraverso le statistiche.

Like us on Facebook
on Facebook
Filippo Coppola