World Series Senior League, l’Emilia Romagna esce a testa alta

Pubblicato il Ago 3 2017 - 3:40pm by Redazione Baseballmania

Il minimo scarto ha condannato l’Emilia Romagna all’eliminazione nella Senior League Baseball World Series che si sta tenendo in questi giorni ad Easley (North Carolina). Una sfida equilibrata e appassionante contro l’Australia ha visto una squadra emiliano-romagnola lottare dall’inizio alla fine sia in difesa che in attacco, ma a decidere è stato l’unico punto del match maturato nel terzo inning.

Gianluca Tognacci e Ky Hamptonhanno cominciato la sfida sul monte di lancio e si sono scambiati due “zeri” nelle prime riprese. Tognacci è riuscito a gestire la pressione degli australiani che nel primo inning hanno battuto due valide. Il momento decisivo è arrivato nel terzo inning, quando il primo battitore australiano ha messo a segno una valida ed è avanzato in terza su un errore nel tentativo di pickoff. Ai ragazzi di Adelaide è bastato un singolo per sbloccare il risultato e consegnare a Hampton il vantaggio.

Già capace di tenere a freno i portoricani per 6 riprese, Hampton gestisce fino al quarto inning, subendo due valide, poi viene sostituito da Will Kortekaas. Nel frattempo si comporta egregiamente sul monte anche Gianluca Quercioli che tiene a freno gli avversari per tre inning. Tuttavia, lo sforzo del monte di lancio non è stato ripagato dal lineup che ottiene due valide contro Kortekaas, ma non riesce a concretizzare, complice anche un po’ di mancanza di lucidità fra le basi.

Gli australiani, che ora affronteranno la selezione proveniente dal Panama, si aggiudicano il confronto per 1-0, estromettendo di fatto l’Emilia Romagna che esce comunque a testa alta da una sfida ben giocata contro una squadra attenta in difesa e con buoni margini sul monte di lancio. Per le mazze emiliane Ruzzu e Irimescu sono i soli andati a segno con due valide ciascuno.

Da parte del manager Ettore Finetti, aiutato e sostenuto dai coach Giacomo Bertoni e Cristian Giovanelli, va il ringraziamento ai giocatori per la loro voglia e determinazione mostrata in campo in questa stimolante avventura. L’appuntamento è fissato all’anno prossimo.