Siena, iniziano gli spring training per pitcher e catcher

Pubblicato il Feb 10 2018 - 3:21pm by Redazione Baseballmania
Con la metà del mese di febbraio arriva il momento, per le squadre di baseball, di togliere la polvere dalle mazze e di controllare il guantone e gli spikes delle scarpe da gioco, perché si torna in campo ad assaporare l’odore dell’erba tagliata e della terra rossa.

E’ arrivato, infatti, il momento dello Spring Training, che inizia per i lanciatori ed i ricevitori domenica 11 febbraio, alle 10, con il raduno (il “report”) previsto sul diamante “Antonio Scialoja” di Castellina Scalo.
Castellina Scalo, con il freddo pungente di questi giorni e la posizione in collina del campo, non sarà certo una delle location della Florida o dell’Arizona, teatro in questi giorni dei raduni degli Spring Training delle squadre della Major League Baseball (che per pitchers e catchers partono proprio in questi giorni), ma tornare in campo ha sicuramente il suo effetto. Per i profani vale la pena ricordare che l’Arizona e la Florida ospiteranno, a partire dal 21 febbraio,  le sfide della Cactus League (in Arizona) e della Grapefruit League (in Florida), due eventi tanto attesi per testare le prospettive delle squadre americane in vista dell’opening day.
Tornando in Italia ed al Siena, quella di domenica sarà dunque l’occasione per vedere al lavoro i lanciatori Fabiangel Garcia Gill, Dario Osti, Albin Paulino e Miguel Sacchi ed i ricevitori Ivan Guerrini, Andrea Lucattelli e Dario Querci, mentre il resto della squadra, il cui spring training partirà successivamente, sarà impegnata in un lavoro nel tunnel di battuta.