SerieC, inizio amaro per gli Old Rags Lodi

Pubblicato il Lug 14 2020 - 12:08am by Fabrizio Gatti

Era la prima di Campionato di quella stagione … ma, sì, quello che tutti ricordano come l’anno della pandemia, quel terribile 2020, insomma, ed era un anno talmente strano che tutto era stato fatto slittare necessariamente a luglio, dopo un’infinita quarantena, cosicché la domenica 12 di quel mese si giocava la prima partita si serie C. Gli Old Rags di Lodi erano ancora una volta pronti ai nastri di partenza con la voglia di giocare e la speranza di centrare finalmente il traguardo di una promozione alla serie superiore.

Ora, con un faticoso discorso, assolutamente inedito per una cronaca sportiva, vorrei raccontare di una gara senza fare assolutamente nessun nome, forse per esercizio letterario ma soprattutto per non far torto a nessuno. Li chiamerò il Verdi e i Blu, perché quello era il colore delle loro casacche.

Il calendario ancora una volta si divertiva a mettere subito di fronte alla prima partita le due pretendenti alla vittoria del Girone, per sondare un po’crudelmente fin dall’inizio e senza rodaggio le possibilità di successo.

I Verdi presentavano una squadra piena di giovani, ma con una solida ossatura di giocatori esperti, soprattutto sul monte di lancio, tutto l’opposto dei Blu che avevano un gruppo compatto sul diamante, ma giovani promettenti da mettere in mostra nel parco lanciatori.

I Verdi si ritrovavano con una squadra molto depotenziata rispetto al passato, per importanti trasferimenti o defezioni, eppure erano, almeno ad inizio gara, pieni di orgoglio e cipiglio con tanti ragazzi delle giovanili da far esordire.  Erano i Blu, però, fin dal primo inning, ad avere in mano il gioco e distribuire le carte, perché battevano di più, sbagliavano di meno e mostravano solidità di gruppo.

Fino al quarto inning le due compagini sono state separate solo da un punticino, ma l’impressione che francamente se ne traeva era che i Blu stessero giocando come il gatto con il topolino, segnando con 4 punti il quarto inning, con 2 quello successivo e con la zampata finale di 5 il nono.

I Verdi (che erano quelli di Lodi) non davano mai l’impressione di impensierire i Blu (quelli di Rho) e i loro arrivi a casa erano centellinati esattamente come le battute valide. Il conto finale esprimeva chiaramente il divario tra le due squadre (6 singoli per i Verdi contro 12 singoli e 2 doppi per gli ospiti), anche se le difese si erano grossomodo equivalse (3 errori Verdi e 2 errori Blu).

E’ stata la continuità dei Rhodensi la chiave di successo della loro vittoria, così come alcune ingenuità nervose hanno pesato sulla prestazione dei Verdi lodigiani. Con una frase che vorrebbe esemplificare il concetto: i Blu giocavano a baseball e i Verdi guardavano.

Avete visto? Nessun nome,  ma solo una citazione  ai giovani di entrambe le formazioni.

In un Campionato corto e sbilenco come quello di quest’anno potrebbe già diventare irrecuperabile lo svantaggio accumulato oggi.  Il sipario per il Verdi Old Rags di Lodi si riaprirà ancora domenica a Bergamo.

WordPress Author Box
Fabrizio Gatti

Eterno ragazzo, per tutti gli anni settanta ha giocato a baseball come pitcher nella squadra di Cremona - sua città natale - ricoprendo anche incarichi tecnici e direttivi. Con gli Old Rags di Lodi dal 2014, ne è dirigente accompagnatore, perfettamente integrato con lo spirito della società, per la quale ha scritto l’inno “Old Rags song”, in video su Youtube. Esperto di Comunicazione, lavora per una importante casa editrice. E’ soprannominato “Gatto” (e ci tiene).