B Federale, doppietta delle Pantere Potenza Picena

Pubblicato il Giu 23 2014 - 8:12pm by Redazione Baseballmania

È stata una giornata quasi perfetta quella vissuta sabato dalle Pantere, con la doppia vittoria sul campo della capolista Cupramontana per 6-3 e 4-3, nella terza giornata di ritorno del campionato di Serie B Federale.

 

Stavolta è stato Michele Quattrini a salire in cattedra e a regalare la prima vittoria di giornata a Potenza Picena con una prestazione tanto sontuosa sul monte di lancio, quanto devastante dentro al box di battuta, dove per festeggiare il suo ventisettesimo compleanno si è regalato un home run chilometrico.

 

Pantere subito a punto grazie alla valida di Dorta che poi ruba in successione prima e seconda base; portato a casa successivamente dal doppio battuto da Quattrini che comincia così quella che sarà una prestazione davvero strepitosa.

 

Nel terzo inning c’è l’allungo dei potentini con Enrico Simonetti che viene spinto a casa da un Dorta successivamente a punto grazie alla volata di sacrificio ancora di Quattrini.

 

Nella quarta ripresa Potenza Picena continua a spingere tornando nuovamente a punto con Lorenzo Garbuglia portato a casa dalla valida di Andrea Ceccotti. Esordio da titolare assolutamente all’altezza per il giovane prima base potentino, in campo in entrambe le partite per l’assenza del capitano Carlo Venanzoni.

La parte bassa dell’inning vede la timida reazione del Cupra che arriva a punto grazie a ben 3 errori consecutivi compiuti dalla difesa ospite che valgono il momentaneo 4 a 1.

 

Solo fasi di stanca per i tre innings successivi che servono al nostro Michele per apparecchiare la tavola alla chicca finale; con il pitcher che nei due turni successivi aveva sbattuto la palla a un metro dalla recinzione prima, e sulla stessa poi ma finendo sempre out al volo.

Mancava un’ultima opzione al talento del più grande dei Quattrini e così è stato.

Con Gigli sul monte per il Cupramontana, Michele Quattrini spacca la palla che esce al centro del campo terminando oltre le recinzioni una corsa di oltre 100 metri.

Fuoricampo da 2 punti per Michele che porta a casa anche il fratello Gabriele che nel turno precedente aveva battuto un doppio.

In un colpo solo Michele Q. si regala il primo home run stagionale, chiude la partita e emula Gabriele che solo due settimane prima contro S. Elpidio aveva timbrato il suo primo fuoricampo in carriera.

 

I 2 punti segnati dai padroni di casa nel loro ultimo attacco arrotondano il punteggio al 6-3 conclusivo.

Alla fine Michele Quattrini attua il suo complite game sul monte subendo solamente 4 valide (3 punti) e concedendo 1 base su ball, con 9 strikeout messi a segno nei nove  innings lanciati. In attacco invece sono ben 4 i punti battuti a casa dal pitcher ex IBL.

Degna di nota anche la giocata difensiva di Lorenzo Garbuglia, che al sesto fa  un’autentica prodezza andando a compiere, in tuffo, un out al volo all’esterno destro in pieno stile MLB.

 

Sotto ai riflettori della fresca serata cuprense, comincia la seconda partita della giornata con il giovane Gabriele Quattrini come lanciatore partente.

 

Pronti-via e Pantere subito avanti 3-0 già dopo il primo attacco; Matteo Riccobelli con una valida porta a casa Simonetti, mentre è poi Luca Belluccini a spingere a casa Gabriele G. e lo stesso Riccobelli battendo un doppio da 2 punti.

Qui però la reazione avversaria non tarda ad arrivare e nella parte bassa del primo, il Cupra accorcia 3-2, ancora una volta i punti sono viziati da due gravi errori della difesa potentina.

 

Al quarto inning la giocata che vale la partita con Ceccotti ancora protagonista, stavolta nel portare a casa Andrea Borroni per quello che alla fine risulterà essere il punto decisivo.

Da notare inoltre a dimostrazione della bontà del lineup, che in tale occasione la parte bassa dell’ordine di battuta è stata in grado di produrre 3 valide consecutive  con i suoi ultimi tre giocatori dello schieramento.

 

Brivido finale con il punto del 4-3 arrivato con Francesco Longarini sul monte; sfortunatissimo il lanciatore che subisce il punto grazie ad una rocambolesca battuta che rotola sulla linea e incoccia sul sacchetto di prima base impennandosi e scavalcando il puntuale intervento di Gabriele Quattrini, impedendo a quest’ultimo il terzo facile out che avrebbe chiuso l’ottavo inning.

 

Per l’ultimo decisivo attacco avversario torna a lanciare Michele Quattrini, che chiude la pratica con 3 strikeout. Giornata da incorniciare per il pitcher ventisettenne con il complite game e l’home run nella prima partita, e la salvezza portata al termine nella seconda.

 

Buonissima la prova anche del più piccolo dei Quattrini, Gabriele, che sul monte per 7 innings concede 5 valide a fronte degli 11 strikeout messi a segno.