Lega del Sole, prima giornata per il baseball con conferme e sorprese

Pubblicato il Lug 1 2014 - 11:00am by Redazione Baseballmania

La prima giornata del Campionato di Lega del Sole non ha disatteso le aspettative: come annunciato alla vigilia, l’inizio delle competizioni ufficiali ha confermato, che questo sarà un campionato equilibrato e di buon livello tecnico.

 

Allo Stadio “Joe Di Maggio” di Palermo si è disputata, con la logica del concentramento, la prima giornata della Lega del Sole – Competition League Divisione Baseball. Peccato solo per le condizioni del campo: la struttura, importante per la disciplina del “batti e corri”, soffre dell’atavica mancanza di manutenzione degli impianti siciliani e meriterebbe maggiore attenzione da parte delle Istituzioni (ricordiamo che l’impianto è stato recuperato in parte solo nel 2010, quando grazie al sapiente intervento della Franchigia Siciliana – nell’anno della IBL – era stato riportato agli antichi splendori).

 

Quattro le partite in programma; di seguito i risultati:

1^ GIORNATA

29 GIUGNO 2014

      PALERMO

1

PALERMO BASEBALL

Vs.

CATANIA ISLANDERS

7

| 2

2

CUS UNIME MESSINA

Vs.

FITNESS PER TUTTI GYM

5

| 9

3

CATANIA ISLANDERS

Vs.

CUS UNIME MESSINA

10

| 1

4

FITNESS PER TUTTI GYM

Vs.

PALERMO BASEBALL

4

| 7

Classifica dopo la prima giornata:

TEAM

PG

PV

PP

AVE. %

PF

PS

DIFF.

1

PALERMO BASEBALL

2

2

0

1000

14

6

8

2

CATANIA ISLANDERS

2

1

1

500

12

8

4

3

FITNESS PER TUTTI GYM

2

1

1

500

13

12

1

4

CUS UNIME MESSINA

2

0

2

0

6

19

-13

 

Ad aprire le danze sono state le formazioni del Palermo Baseball e del Catania Islanders: avvincente la sfida sul monte di lancio tra l’espertissimo Carlos Novara e il giovane Cristian Delle Castelle (17 anni). Grande giornata per Carlos Novara che è riuscito a trovare con facilità l’area dello strike e con la sua varietà di lanci è riuscito brillantemente a imbrigliare le mazze dei ragazzi del Catania Islanders, che hanno dimostrato di non aver ancora trovato il ritmo giusto, mentre i palermitani sono riusciti a costruire punto dopo punto, la propria vittoria, sfruttando tutte le occasioni offerte dal partente Delle Castelle, rilevato poi nel corso del terzo inning da Davide Procopio.

Sorpresa, invece, nella seconda partita tra il Cus UniMe Messina e la gagliarda formazione del Fitness per Tutti Gym di Pace del Mela (Me), che si è ripresentata sui diamanti dopo tanti anni di assenza: questo è da considerarsi uno dei tanti successi della Lega del Sole. Un derby, dove Giampiero Novara, in forza appunto al Team Fitness per Tutti Gym, ha sfoderato sul monte di lancio una prestazione eccellente, riuscendo a tenere a bada con sapienza e tenacia l’attacco del Cus UniMe Messina, e portando a casa un “complete game”.

Davvero interessante il terzo match, con Catania Islanders e il Cus UniMe Messina a fronteggiarsi. Sul monte di lancio due pezzi da 90, e la metafora anche in riferimento alla velocità dei loro lanci non è casuale. Tim DeVito (americano di origini italiane che chiuderà a 0.00 di ERA) per gli etnei e Stefano Biondo per il Cus UniMe Messina. Inizio equilibrato, ma il Catania Islanders è sempre rimato sugli scudi, riuscendo a segnare i primi punti e anche ad allungare sui rilievi del Cus UniMe Messina, dimostrando di cominciare a trovare la giusta dimensione anche in attacco.

Nel quarto e ultimo match della giornata perfettamente rispettati i pronostici: il Palermo Baseball, che ha fatto esordire sul monte di lancio un giovane del proprio vivaio, Johnny Balistreri, è partito mettendo subito in “ghiaccio” la partita e limitandosi poi a gestire al meglio il tentativo di rimonta dei ragazzi della Fitness per Tutti Gym.

Analisi della prima giornata.

Il Palermo Baseball è si presentato come una squadra solida, esperta e ben organizzata, sicuramente in grado di competere ai vertici. Il Catania Islanders ha una squadra giovane che può ancora crescere, dove spiccano delle buone individualità e qualche elemento di provata esperienza, come Carmelo Maglio. Il Fitness per Tutti Gym potrebbe essere l’outsider di turno in grado di impensierire qualsiasi formazione. Il Cus UniMe Messina ha ancora le polveri bagnate, ma bisogna dire che il Team guidato da Gaetano Caruso e Arcangelo Cibati è formato da un gruppo di giocatori esperti e di qualità, mixati con un gruppo di giovani interessanti e di prospettiva: la compagine dello Stretto sicuramente, sarà in grado di competere ai massimi livelli nel corso della stagione.

 

L’internazionalità della lega del Sole.

Da annotare anche il carattere internazionale della Lega del Sole – S.I.L. Sun International League: le varie squadre hanno schierano giocatori provenienti da diverse parti del Mondo.

Gli americani Chris Walsh (Palermo), Alex Wolff (Catania), Harold Howard (Catania), Tim DeVito (Catania), il giapponese Yagi Torazo (Palermo), i venezuelani Michele D’Andrea (Palermo), Piero Schepis (Fitness per Tutti Gym), Jose Schepis (Fitness per Tutti Gym) e il canadese Domenico Siracusa (Fitness per Tutti Gym), hanno reso il contesto ancor più interessante e competitivo. Così come, risulta altrettanto importante, la partecipazione di atleti provenienti da altre regioni d’Italia come la Puglia e la Calabria.

Il parere

Ignazio Accomando, componente del Board della Lega del Sole, ha espresso tutta la sua soddisfazione con queste parole: “È stata una giornata intensa e ben riuscita. Siamo soddisfatti del lavoro sin qui svolto e dei risultati ottenuti, che sinceramente hanno superato anche le nostre più rosee aspettative. Stiamo altresì lavorando per migliorare ancora taluni aspetti ”.

Prossimo appuntamento con la seconda giornata della Divisione Baseball, domenica 20 Luglio.