Ettore Finetti nuovo manager del Codogno!

Pubblicato il Dic 20 2018 - 9:14pm by Pietro Barattini

“Il talento vince le partite. Ma il lavoro di squadra e il carattere vincono i campionati”.

Questa frase di un campione dello sport come Michael Jordan riassume perfettamente lo spirito che caratterizzerà il Codogno Baseball ’67 per i prossimi anni e che ha aperto una serata importante per la nostra Società.

Il Codogno Baseball ’67 è orgoglioso di presentare il nuovo staff tecnico che guiderà la squadra e che parteciperà al campionato di Serie “B” 2019. Venerdì nel corso di una affollata riunione alla presenza di giocatori, consiglieri e tifosi è stato presentato il nuovo manager Ettore Finetti, che in staff con il fratello Andrea (coach/istruttore esterni/battuta e corsa) e il mental coach/preparatore atletico Giovanni “Jo” Sassi, sarà la guida per i prossimi tre anni della prima squadra.

Finetti giunge a Codogno dopo una lunga esperienza prima come giocatore ad altissimi livelli e  poi come tecnico in realtà importanti del baseball italiano come Collecchio, Sala Baganza, Parma e Crocetta sia a livello Under 21/18 che di prime squadre.

Dopo la presentazione da parte del Direttore Sportivo Pierluigi Sangermani che ha spiegato i motivi della scelta di Finetti da parte del Codogno e sottolineando il fatto che la società metterà a disposizione del manager un roster di livello, Finetti ha preso la parola: “Sono molto contento di essere qui nella famiglia bianco azzurra del Codogno che ho sempre ammirato anche da avversario – ha commentato Ettore -. Ho sempre notato grande professionalità e serietà e da parte mia ci sarà la stessa serietà e professionalità nel dare il 110%. Ho portato con me uno staff di livello che ci permetterà di lavorare sui dettagli e su ogni singolo giocatore. Ho deciso di scegliere il Codogno anche perché mi piace lavorare con i giovani e la Società mi ha parlato di un progetto triennale basato proprio sul fare crescere i giovani che so essere bravi e volenterosi di apprendere. Se c’è impegno voglia di fare i risultati arriveranno al di là del livello tecnico della squadra”.

Ha preso poi la parola il coach Andrea Finetti che ha sottolineato il fatto che ripartire da una categoria inferiore può dare i giusti stimoli e la giusta voglia di vincere e caricarsi per riagguantare sul campo quello che è sfuggito l’anno prima.

Poi “Jo” Sassi ha voluto ribadire l’importanza sempre maggiore della figura del mental coach nello sport, sui concetti basilari con i quali lavorerà come ansie da sconfiggere, il lavoro di staff e la voglia di “fare” gruppo e soprattutto affrontare le sfide che ci aspettano con il giusto spirito e con il giusto approccio mentale.

La chiosa finale è del Direttore Sportivo Sangermani che ha voluto anche portare i saluti del Presidente Marco Bacciocchi, assente per motivi personali, e che ha sottolineato ancora una volta la bontà della scelta e la soddisfazione di avere portato a Codogno delle persone preparate sia sotto il punto di vista tecnico/professionale ma anche umano. A Ettore, Andrea e Jo va il benvenuto e l’augurio di buon lavoro da parte di tutti noi che facciamo parte del baseball codognese.

Prima dei saluti e degli auguri lo staff ha comunicato ai giocatori presenti che gli allenamenti inizieranno l’8 di gennaio e avranno il martedì e il giovedì come giorni di riferimento.

WordPress Author Box
Pietro Barattini

Pietro Barattini nato a Lodi nel “lontano”1962. Ho iniziato a seguire il baseball ed in particolare la formazione del Codogno già all’inizio degli anni 2000. Svolgo il ruolo di “speaker” allo stadio dal 2005 e sono l’addetto stampa dal 2012. Webmaster del sito internet faccio parte del Consiglio Direttivo del Codogno Baseball ’67 dal 2015.