SerieC, gli Old Rags hanno la meglio sul Malnate

Pubblicato il Mag 21 2018 - 9:15am by Fabrizio Gatti

Finisce per manifesta (11-1 all’8°) solo perché il dominicano Segura “caccia” un doppio regale a basi piene e porta a casa i tre punti della mazzata finale, ma la partita tra Old Rags e Malnate del 20 maggio 2018 si può benissimo definire soddisfacente per la velocità degli inning, la volontà di giocare vis-a-vis e qualche episodio davvero da battimani. Gli ospiti sono guidati dall’ex manager lodigiano Ruperto Zamora, cubano dal lungo palmarès, che ha allestito una squadra molto giovane, praticamente tutti Under 18 meno uno, fresca nel gioco ma anche ancora un po’ ingenua.

Sul monte degli Old Rags parte Mirco Nodari, monumentale in tutti i sensi, che in sette inning e 86 lanci lascia al piatto dodici (12!) battitori avversari, concedendo solo 4 valide e nessuna base ball. Fa da closer il sicuro Meazza (1rl, 1K). I due pitcher che si alternano per il Malnate sono giovani e ben inquadrati, il mancino Sava Mihai e poi Grappoli lanciano senza timore contro i gialloverdi molto concentrati e non demeritano affatto nella sconfitta. La successione degli inning mostra come i locali abbiano costruito la vittoria punticino dopo punticino, poco alla volta senza concedere (quasi) nulla. Le valide per loro saranno dodici, ben diluite nell’arco della gara, con gli exploit personali di Barchiesi (3/4) e Segura (1 doppio e due singoli con 4 rbi), ma anche Terzini (bunt riuscitissimo), Anelli, Dossena, Contardi e Curti firmeranno la loro bella valida, lasciando a Ferri “l’azione a schema” più efficace. Al 3° Andrea spedisce infatti oltre la seconda un “batti e corri” che permette a Contardi di andare dalla prima alla terza e di segnare successivamente un punto. Paradossalmente l’unico che rimane a secco è l’interbase Pisti Caimmi, che porta però a casa il primo dei quattro punti finali con una volata di sacrificio. Per converso la sua difesa odierna è stata eccellente, con 2 flyout, 1 doppio gioco e ben 4 assistenze all’ottimo Curti in prima base, l’ultima con una rasoiata dal limite della lunetta degna da serie superiori. Il Malnate ha avuto nel lead off Sarasso (2 bunt a sorpresa e interbase sicuro) e in Gaglioti (1 doppio con 1 rbi) i migliori in attacco, mentre in difesa si è distinto l’esterno centro Favaretto (1 valido anche per lui) che ha effettuato 7 prese al volo.

Non sono però mancate le azioni scenografiche per gli Old Rags, con la partecipazione del capitano Contardi che anche oggi ha ricevuto la sua bella pallinata addosso mentre scivolava in terza base, e con la trappola tra prima e seconda in cui è andato un po’ goffamente a cacciarsi al 4°, L’exploit assoluto di Nodari dal monte (negli ultimi 5 anni nessuno mai come lui!), le due difficili prese di Curti, la travolgente continuità in battuta di Segura, che ha sfiorato un fuoricampo, le tre valide del “senatore” Barchiesi hanno fatto spettacolo. Insomma una partita che è stato bello vedere, con gli Old Rags che stanno mettendo a posto il turbo per le prossime determinanti partite: tre trasferte consecutive, a Saronno, Legnano e Bovisio che saranno il verdetto per questa prima parte della stagione. Ah, no! Dimenticavo l’Ares, con cui occorrerà chiudere la pratica per arrivare ai play off. Insomma se anche il campionato è corto ci aspettano ancora delle belle partite. Godiamocele insieme.

Gatto

 

MALNATE____0-0-0-0-0-0-1-0   tot 1     Valide 4    Errori  4

OLD RAGS___2-0-1-2-2-0-0-4    tot 11    Valide 12  Errori  1

WordPress Author Box
Fabrizio Gatti

Eterno ragazzo, per tutti gli anni settanta ha giocato a baseball come pitcher nella squadra di Cremona - sua città natale - ricoprendo anche incarichi tecnici e direttivi. Con gli Old Rags di Lodi dal 2014, ne è dirigente accompagnatore, perfettamente integrato con lo spirito della società, per la quale ha scritto l’inno “Old Rags song”, in video su Youtube. Esperto di Comunicazione, lavora per una importante casa editrice. E’ soprannominato “Gatto” (e ci tiene).