C Federale, Codogno vince il derby con gli Old Rags in rimonta

Pubblicato il Apr 17 2014 - 1:00pm by Angelo Introppi

Il derby è sempre il derby, anche se ci si ritrova a disputarlo in serie C. La Coppa Italia di categoria aveva fatto da degno prologo, con gli Old Rags a passare meritatamente il turno. Il via al campionato ancora con il derby. I giovani codognesi, memori della doppia scoppola subita Lodi, entrano in diamante timorosi, ma sono comunque i primi a togliere lo zero nella casella dei punti realizzati. La gara è piacevole, le difese tengono alla grande, senza errori, con belle giocate. Gli Old Rags mettono la freccia con un trenino di valide del “trio maravilla” composto da Ohmii Ruiz, Ramberti ed Angel Colon. Sul monte Marzani inizia ad accusare la stanchezza, ma con un cenno rassicura il suo manager e continuando a tirare nella zona buona. Tocca poi a Rossi cercare di tenere in piedi la baracca, ma l’ngresso non è dei più felici e gli Old Rags scappano via, grazie ancora ai battitori numero tre, quattro, cinque e sei. I locali non riescono più a fare breccia: dal monte di lancio Ohmii Ruiz fa la voce grossa, non molla di un centimetro e la velocità delle sue palle dritte è ancora consistente. Gli Old Rags sembrano poter dormire sonni tranquilli, anche se ilvantaggio di 4-1 non è certo di quelli che possono rassicurare una squadra che gioca in trasferta. Ci pensa Maglio a pestare la valida che mette in cascina un altro prezioso punto, ma il Codogno stempera finalmente la tensone, capisce che non ha più nulla da perdere e tira fuori le unghie. Carsana e Zazzi fanno vedere che battere valido al momento giusto porta dei punti che fanno morale, ma gli Old Rags replicano subito duro, sfruttando anche un momento di appannamento di Gremi. Al Codogno resta soltanto un attacco per cambiare le sorti della gara. Gli Old Rags sono tranquilli e sicuri di portare a Lodi i primi due punti della stagione. Zamora toglie Ruiz dal monte e per la difesa lodigiana sono guai grossi, perché Labate, Brunoldi e Barchiesi litigano con la zona dello strike ed i codognesi, con la battuta interna di Agosti e la sciabolata a sinistra di Carsana materializzano il più incredibile dei ribaltoni, per poi dare il via alla festa.

Zazzi 8, Cantoni 4, Rasoira 6, Macak Dh (Agosti), Baldini 3, Speziali M. 5, Mariani 7, Carsana 9, Sangermani 2. All.: Dallospedale.

Calafiore 4(Montanari), Barchiesi 5, Ruiz O. 1, Ramberti 8, Colon 2, Ruiz S. 6, Contardi 9, Maglio 3 (Labate), Amato 7 (Luppi). All.: Zamora

Lanciatori            rl             bv           bb          so

Marzani               4             4             5             5

Rossi                     3.2          4             0             2

Gremi                   1             1             3             0

Speziali                0.1          0             0             0

Ruiz O.                 8             8             1             6

Labate                  0             0             2             0

Brunoldi              0             0             1             0

Barchiesi             0.1          1             2             0

Old Rags 002.020.012    7              bv 9  e 1

Codogno010.000.025    8             bv 10 e 2

WordPress Author Box
Angelo Introppi

Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano Il Cittadino di Lodi seguendo da vicino le vicende delle squadre di baseball della provincia di Lodi. In ambito Fibs è classificatore ruolo speciale transitorio.