Opening Day SerieB, il Codogno di Finetti pronto all’esordio

Pubblicato il Apr 10 2019 - 11:08pm by Pietro Barattini

Il manager del Codogno Ettore Finetti

Finalmente è tutto pronto per il via della stagione del nuovo Codogno Baseball ’67 che affronta un campionato lungo e difficile come quello di serie “B”.

I ragazzi guidati da Ettore Finetti  (nella foto) dopo un’intensa preparazione invernale sono passati da circa tre settimane sul diamante e attraverso una preseason fatta solo di vittorie (Torneo Fodritto/Ventura, Torneo De Benedetti e amichevoli con Crocetta e Junior Parma) adesso si preparano a sfidare sul campo di Viale Resistenza domenica 14 aprile in quello che viene definito “Opening Day” la neopromossa Fossano, formazione piemontese composta solo da giocatori italiani (gara 1 inizio ore 11:00 e gara2 ore 15:30).
Dalle dichiarazioni di Finetti emerge tutta la sua voglia di vincere e di dimostrare che la retrocessione dello scorso anno è stata immeritata e il primo obiettivo da centrare è proprio la vittoria con il Fossano per acquisire morale e per partire con il piede giusto che non guasta mai.
Il gruppo è carico e voglioso di scendere in campo e la voglia di riscatto è tanta, senza però dimenticare che ci sono anche gli avversari. Avversari che faranno di tutto per metterci in difficoltà e che si chiamano Junior Parma, Poviglio, Crocetta, Milano 46, Piacenza, Avigliana e appunto Fossano.
Al campionato di serie “B” partecipano 32 squadre divise in quattro gironi, con andata e ritorno: la chiusura della regular season è prevista per il 28 luglio. Si qualificano ai play off le prime due di ogni girone e al termine sapremo i nomi delle due squadre promosse in A2 per la stagione 2020.
Il roster messo a disposizione dalla dirigenza bianco azzurra è di primordine con gli arrivi dell’esperto Carmelo Penaloza nel ruolo di ricevitore proveniente dal Bollate, di Vicente Velazquez prelevato dall’Imola in A2 che si disimpegnerà nel ruolo di interbase e l’utility argentino da Cordoba Mariano Perez Ferrero,24 anni che potrà anche cimentarsi sul monte di lancio, dove ci sarà anche il gradito ritorno dopo due anni di calvario Luca Bacciocchi.
Adesso la parola passa al campo e come si dice in questi casi “le chiacchere stanno a zero” e tutto verrà misurato in base ai risultati e alla voglia di riportare a Codogno il grande baseball nazionale.
Vi aspettiamo numerosi già da domenica a tifare i nostri ragazzi che si meritano il nostro calore ed entusiasmo per il raggiungimento della meta finale!

WordPress Author Box
Pietro Barattini

Pietro Barattini nato a Lodi nel “lontano”1962. Ho iniziato a seguire il baseball ed in particolare la formazione del Codogno già all’inizio degli anni 2000. Svolgo il ruolo di “speaker” allo stadio dal 2005 e sono l’addetto stampa dal 2012. Webmaster del sito internet faccio parte del Consiglio Direttivo del Codogno Baseball ’67 dal 2015.

1 Commento Unisciti anche tu alla conversazione!

  1. Francesco 12 aprile 2019 at 12:23 -

    In bocca al lupo Toro. Sono sicuro che ti dimostrerai all’altezza !. Francesco Zucconi