B Federale, Rovigo dilaga in gara 2 a Cervignano

Pubblicato il apr 16 2015 - 12:37pm by Matteo Pellegrini
Un buon inizio quello del Rovigo nella Serie B Federale, che nella giornata  a Cervignano nel triestino si è confrontato con la serie cadetta in due match in cui le due squadre in campo si sono divise la posta in palio, con la vittoria dei padroni di casa per 5-4 nel primo confronto e la larga rivincita dei rodigini nel secondo per 18-7.
Assenti Raisi e il lanciatore partente del Rovigo Marangoni ancora alle prese con un problema alla spalla.
In gara 1 i tecnici Reinoso e Rosa Colombo optano per Mirko Ferrari come partente sul mound con il padovano Dal Prà Nicola a ricevere, Andrea Vigato in prima base, Stefano Berto in seconda,
Ezeguias Reyes in terza con Marco Sacchetto interbase. Agli esterni Niccolò Schibuola, Enrico Salvatore e Michele Rondina.
Partita di studio nei primi quattro inning con le difese brave a chiudere le iniziative avversarie, nel quinto è il Rovigo a sbloccare con il primo punto, singolo di Berto, Sacchetto arriva salvo su errore del terza base avversario ed è il doppio di Salvatore che fa entrare l’1-0.
Nel sesto inning il Sultan Cervignano ribalta la situazione, prima con un base ball poi una scelta difensiva unita ad un errore fra gli interni permette ai friulani di piazzare un uomo in prima e uno in seconda, entrambi portati a casa da una volata di sacrificio a cui seguono altre 2 valide avversarie per il parziale 3-1.
I rossoblu provano la rimonta e fra il settimo e l’ottavo inning trovano 3 punti, prima con Berto e Salvatore grazie ad un momento di difficoltà del lanciatore avversario e alla valida di
Schibuola; poi con Vigato che tocca il cuscino grazie a Dal Prà e Berto.
Sempre nell’ottavo inning il punto del 4-4 del Cervignano con Dal Prà che aveva rilevato Ferrari a lanciare grazie a due singoli e ad una rubata.
Il confronto si decide nel nono e ultimo inning ed è il Cervignano con la malizia di chi è abituato alla categoria a sfruttare le disattenzioni rodigine e a siglare il 5-4 finale sfruttando una base ball, un lancio pazzo e una rubata.
Gara 2 inizia con il capitano Rondina sul mound, Schibuola completa la batteria, in prima e terza vengono confermati Vigato e Reyes, in seconda si posiziona Sacchetto con Ferrari interbase; agli esterni Salvatore, Stefano Sbarai e Prince Emmanuel. Battitore designato Berto.
La gara è di tutt’altra consistenza rispetto alla prima con il solo primo inning privo di punti, già nel secondo il Rovigo ne segna 3 con valide di Emmanuel e Reyes e un doppio di Sbarai.
Gli avversari accorciano subito con due punti su cui pesa un errore difensivo, tuttavia il terzo inning segna già un solco notevole sul match con i 4 punti rossoblu che sfruttano le difficoltà di controllo della batteria friulana.
La parte centrale dell’incontro è equilibrata con Pietrogrande che rileva Rondina sul mound e 2 punti segnati per entrambe le squadre che si portano sul 9-4, da segnalare ancora le valide di
Reyes, Emmanuel a cui si aggiungono Salvatore e Ferrari.
Nella parte finale l’accelerata decisiva, nove punti rodigini che sfruttano 9 basi ball e tanti singoli fra cui quelli i due di Schibuola, quelli di Berto, Ferrari e Vigato e l’ottimo triplo di
Salvatore per il 18-7 finale con il tempo anche per il debutto di Matteo Magro sul mound.
Cervignano 000003011   5
Rovigo     000020110   4
Cervignano 020101210   7
Rovigo     034110324   18
Roster Serie B Federale: Mirko Rondina, Niccolò Schibuola, Andrea Vigato, Marco Sacchetto, Mirko Ferrari, Pablo Pietrogrande, Ezeguias Reyes, Enrico Salvatore, Prince Emmanuel, Nicola Marini,
Nicola Dal Prà, Tommaso Boschi, Lorenzo Fabbris, Stefano Sbarai, Matteo Magro. Manager: Fidel Gutierrez Reinoso; Coach: Alessandro Rosa Colombo