B Federale, riscatto del Cervignano. Doppietta ai danni del Bolzano

Pubblicato il Lug 16 2014 - 12:11pm by Livio Nonis

Di Giusto

A Cervignano in una domenica di tempo incerto, ma con il passare delle ore ideale per la disputa delle due partite in programma.

Sul diamante del comunale di piazzale lancieri d’Aosta, da una parte  la squadra di casa dei Tigers, da l’altra lo spauracchio di questi ultimissimi anni la squadra del Bolzano.

Primo play ball ore 10,30, tra il primo ed il quinto inning si è potuto registrare un netto predominio bolzanino i Tigers sembravano assopiti e poco reattivi sotto i colpi e le giocate avversarie, difatti alla fine del quinto inning il Bolzano era avanti per 4 a 0.

Poi tra il sesto e l’ottavo inning il Manager Medina ed il pitcher coach Soranzio spronano i Tigers che a loro volta si svegliano dal torpore e cominciano a macinare gioco e punti arrivando a segnare 3 punti. Nell’ultimo attacco di Bolzano terminato a 0, il punteggio era a favore dei trentini per 4 a 3.Ultimo attacco Tigers suona la carica Ricciarelli, Fabbro e Miceu, che con i loro turni di battuta mettevano a segno tre singole valide. Sul piatto si presenta Le Rose, situazione di basi piene ed un out,il lanciatore bolzanino effettua il lancio che  colpisce il battitore dando a Cervignano il punto del pareggio con Rcciarelli. Sul piatto di casa base tocca a Ceccotti, il quale prima attende il segnale del manager Medina e successivamente sfodera un bunt preciso che manda a casa il punto del 5 a 4 della sofferta vittoria con Fabbro.

Ore 15,30 seconda partita, Cervignano sulle ali dell’entusiasmo comincia bene portandosi 2 a 1 già al primo inning e mantenendo le redini della partita per tutti i nove attacchi del Bolzano.La partita finisce in favore dei Tigers per 7 a 3.

Le due partite sono state caratterizzate da un forte senso di riscatto da parte della squadra cervignanese per non essere riusciti a vincere le partite per rimanere in corsa per i play off promozione domenica scorsa a Castelfranco Veneto contro i Dragons. Un plauso và ai tecnici Medina e Soranzio, quest’ultimo anche in versione pitcher, per aver saputo leggere le difficoltà dei ragazzi e mettendoli in condizioni di far bene, l’ottima prestazione dal monte per sempreverde Zuiani , per il ritorno in squadra per motivi scolastici di Di Giusto e Mian che questa volta è stato all’altezza della situazione tenendo benissimo cinque inning.